HOME, Torna alla pagina Indice
Citta' di Cosenza , Torna alla pagina Indice
Dir.resp. Pippo Gatto
Home . Cronaca . Università . Sport . Politica . Link . Cultura . Spettacoli . Calcio . Forum . Meteo .
Hinterland
 Rende
 Castrolibero
 Castiglione
 Servizi on Line
 Segnala i problemi 
 Famacie di Turno 
 Gare e Appalti 
 Bandi e Concorsi 
 Cinema 
 Scrivi alla Redazione 


 
 Turismo
 I Monumenti
 Mappa dell'Hinterland
 Centro Storico
 Notizie per i visitatori
 Rubriche
 Alimentazione
 Ambiente
 Attualità/Cronaca
 Consumatori
 Cronaca Rosa e Gossip
 Cultura
 Diritti del Cittadino
 Economia e Finanza
 Innovazione e Tecnologia
 Politica e Sociale
 Servizi Speciali e Dossier
 Sindacati
 Spettacoli
 Sport
 Partecipativi
 Chat
 Forum
 Scienza
 Informatica
 Innovazione
 Scienza
 Associazioni
 Salute
 Prevenzione
 Sanità e Salute
 Scuola e Giovani
 Scuola
 Musica
 Università




Previsioni: Epson Meteo


Sport: Pallanuoto

 

Cosenza Pallanuoto sconfitto e retrocesso in A2

24/02 Si è conclusa anche la seconda fase della Findomestic Cup di pallanuoto. Nell'ultima giornata, prima della pausa per i Mondiali di Melbourne, la Baxi Bozzola Plebiscito Padova ha battuto per 12-6 il Cosenza Nuoto agguantando il quinto posto e scongiurando i playout. A farne le spese è stata la Chiavari Nuoto, sconfitta a Cremona per 9-8 dalla Bissolati, che incontrerà nello spareggio salvezza l'ElettroGreen Camogli. L'altra sfida dei playout sarà tra il CN Salerno, che ha battuto 8-7 la Sp Energia Siciliana Catania, e l'Igm Ortigia, sconfitta per 11-8 dalla RN Bogliasco.
Retrocesse in A2 l'Enel Civitavecchia e il Cosenza Nuoto. Nelle altre partite della giornata, la Pro Recco ha consolidato il primato del girone 1 bis battendo per 9-8 il Latte Mu Carisa Savona e la Florentia ha superato per 14-13 la Sacil Hlb Nervi; 11-11 tra Enel Civitavecchia ed ElettroGreen Camogli. L'Atlantis Posillipo, battendo per 9-7 la Systema Leonessa Brescia nell'anticipo tv di ieri, ha conquistato il primo posto della stagione regolare di Findomestic Cup.
Finali 7/o e 9/o posto (5 e 12 maggio): RN Bogliasco - Sacil HLB Nervi Energia Siciliana Catania - Baxi Bozzola Padova Il primo dei due incontri si svolgerà in casa della squadra che avrà ottenuto il miglior punteggio in classifica. Finali Playout salvezza (5, 12 ed eventualmente 16 maggio): Chiavari Nuoto - ElettroGreen Camogli CN Salerno - Igm Ortigia La prima ed eventuale terza partita si giocheranno in casa delle squadre seste classificate in stagione regolare.
Playoff quarti di finale (1, 5 ed eventualmente 13 maggio): Latte Mu Carisa Savona - RN Florentia: vincente A Systema Leonessa Brescia - Bissolati Cremona: vincente B.
La prima ed eventuale terza partita si giocheranno in casa delle squadre seconde classificate in stagione regolare. Semifinali (19, 27 ed ev. 30 maggio): Pro Recco - B Atlantis Posillipo – A
Finale scudetto (2, 6, 9 ed eventualmente 13 e 16 giugno): la prima, la terza e l'eventuale quinta partita si giocheranno in casa della squadra meglio piazzata in stagione regolare secondo il seguente criterio (nell'ordine): miglior punteggio, migliore differenza reti, maggior numero di reti segnate, spareggio.

Cosenza sconfitto in casa dal Bogliasco

21/02 Si sono concluse altre due partite valevoli per la settima giornata della 2^ fase del campionato di serie A1 di pallanuoto. Il plebiscito Padova si e' imposto in casa dell'Ortigia per 9-6, mentre il Bogliasco ha vinto a Cosenza per 10-5.

COSENZA-BOGLIASCO 5-10
parziali 2-2, 0-2, 2-4, 1-2.
Cosenza Nuoto: Ruffelli, Cardenas, Boccia, Racunica, Manna, Trocciola, Simonetti, Brlecic, Marlino, Perez 4, Guaglianone, Velsanto, Postiglione 1. Allenatore: Fasano.
RN Bogliasco: Negri, Patrone 1, Popovic 3, Alessandro Di Somma, Roman Di Somma, Jelenic, Gambacorta 3, Avallone 1, Basic 1, Prian, Gak 1, Luccianti. Allenatore: Mirarchi.
ARBITRI: Rotondano e Rotunno.
NOTE: Nessuno uscito per limite di falli. Espulso Brlecic (C) per proteste nel primo tempo. Annullato un rigore a Racunica (C) per esecuzione irregolare nel primo tempo.
Superiorita' numeriche: Cosenza 3/4, Bogliasco 2/6. Spettatori 250 circa.

Il Cosenza a ranghi ridotti tiene due tempi ma poi viene sconfitto a Cremona

17/02 Non c’è niente da fare per il Cosenza di pallanuoto. Praticamente già retrocesso da una settimana, la squadra affidata a Fasano, dopo l’esonero volontario di Rudic, si è presentata con soli 11 uomini a Cremona. I primi due tempi la squadra regge l’impayyo e nel secondo addirittura tiene testa ai padroni di casa. Poi nulla da fare. Mestamente il Cosenza torna a casa con l’ennesima sconfitta.

Cremona-Cosenza 18-10
parziali 4-2, 3-3, 6-3, 5-2.
Canottieri Bissolati Cremona: Ferrari, Vannini, Brazzatti, Fresia 3, Giorgetti 1, Gitto 2, Ribic 1, Azevedo 5 (1 rig.), Carippo, Henriques Berlanga 1, Powers 3, Varga 2, Pasqualato. Allenatore: Baldineti.
Cosenza Nuoto: Guaglianone, Cardenas 1, Racunica 3 (1 rig.), Manna, Trocciola, Simonetti 1, Brlecic 2, Marlino, Perez 2, Velsanto, Postiglione 1.
Allenatore: Fasano.
Arbitri: Rovida e Savarese.
Note: Cosenza con 11 a referto. Nessuno uscito per limite di falli. Ammonito per proteste Baldineti (All. Cremona) nel primo tempo. Spett. 150 circa. Superiorita' numerica: Cremona 6/10, Cosenza 2/7.

Questi i risultati della seconda giornata di ritorno della 2/a fase del campionato di serie A/1 di pallanuoto:

GIRONE 1 BIS
Baxi Bozzola Plebiscito Pd - Chiavari Nuoto ieri 13-11
Pro Recco - IGM Ortigia 17-7
Can. Bissolati Cremona - A.S.D. Cosenza 18-10
Rari Nantes Bogliasco - Latte Mu Carisa Savona 14-13

Classifica: Pro Recco 55; Latte Mu Carisa Savona 48; Canottieri Bissolati Cremona 41; Rari Nantes Bogliasco 26; Chiavari Nuoto 21; IGM Ortigia, Baxi Bozzola Plebiscito Padova 17; A.S.D. Cosenza Nuoto 3.

Prossimo Turno (7^ Giornata 21/02)
Chiavari Nuoto - Pro Recco
Latte Mu Carisa Savona - Can. Bissolati Cremona
A.S.D. Cosenza Nuoto - Rari Nantes Bogliasco
IGM Ortigia - Baxi Bozzola Plebiscito Pd

GIRONE 2 BIS
Atlantis Posillipo - Circolo Nautico Salerno 19-8
Rari Nantes Florentia - S.N.C. Enel Civitavecchia 16-12
Sp Energia Siciliana Ct - Systema Leonessa Brescia 7-8
Sacil HLB Nervi - ElettroGreen Camogli 9-4

CLASSIFICA: Atlantis Posillipo 58; Systema Leonessa Brescia 51; Rari Nantes Florentia 38; Sacil HLB Nervi 30; Sp Energia Siciliana Catania 23; Circolo Nautico Salerno ed ElettroGreen Camogli 15; S.N.C. Enel Civitavecchia 7.

Prossimo Turno (7^ Giornata 21/02)
Sacil HLB Nervi - Atlantis Posillipo
Systema Leonessa Brescia - Rari Nantes Florentia
S.N.C. Enel Civitavecchia - Sp Energia Siciliana Ct
ElettroGreen Camogli - Circolo Nautico Salerno

Il 10 marzo parte la Coppa Italia

15/02 E' tutto pronto per il via della Coppa Italia - Fiat Cup 2007, di pallanuoto. In gara le sedici squadre di A1 con le prime quattro della stagione 2005-06 gia' qualificate alla Final Eight: Pro Recco, Atlantis Posillipo, Systema Brescia e Latte Mu Carisa Savona. Alla prima fase partecipano le altre dodici del campionato in corso divise in tre gironi con sei sedi differenti: gruppo A - Siracusa e Padova, gruppo B - Chiavari e Salerno, gruppo C - Bogliasco e Catania. Le gare di andata sono in programma il 10 e 11 marzo, quelle di ritorno il 24 e 25 marzo. Le prime due classificate di ciascun girone e le due migliori terze accedono alla seconda fase che si giochera' il 14 e 15 aprile e dove le squadre saranno divise in due nuovi gironi da quattro (C e D in campo neutro). Le prime due classificate di ciascun girone saranno ammesse alla Final Eight, in programma a Torino dal 20 al 22 aprile, dove entreranno in gioco anche Pro Recco, Atlantis Posillipo, Systema Brescia e Latte Mu Carisa Savona. La Final Eight prevede due gironi all'italiana composti da quattro squadre (F e G) e finali dirette per il primo, terzo, quinto e settimo posto sulla base delle classifiche (1F-1G, 2F-2G, 3F-3G, 4F-4G). La vincitrice della Coppa Italia - Fiat Cup avra' diritto a partecipare alla Coppa LEN 2007-08 e nel caso si fosse gia' qualificata alle competizioni LEN 2007-08 si provvedera' a scalare con quella successivamente classificata. Questi i gironi della prima fase. GIRONE A - Siracusa e Padova: Canottieri Bissolati Cremona, Igm Ortigia, Baxi Bozzola Plebiscito Padova, Enel Civitavecchia. GIRONE B - Chiavari e Salerno: Chiavari Nuoto, CN Salerno, Elettrogreen Camogli, Cosenza Nuoto. GIRONE C - Bogliasco e Catania: Sacil Hlb Nervi, RN Florentia, RN Bogliasco, Energia Siciliana Catania.

Sconfitta scontata con la Pro Recco

COSENZA-PRO RECCO 6-21
Parziali 0-5, 3-7, 2-4, 1-5
COSENZA: Guaglianone, Cardenas. Chierchia, Racunica 2 (1rig), Cama, Trocciola, Simonetti, Ripoli, Marlino, Perez 2, Mazzuca, Velsanto, Postiglione 2. Allenatore: Fasano
PRO RECCO: Tempesti, Giacoppo 1, Madaras 3, Mangiante 2, Kasas 2, Vujasinovic 3, Felugo 1, Gennaro, Bettini, Calcaterra A. 2, Sottani 2, Deserti 2, Fiorentini. Allenatore: Porzio
ARBITRI: Marchisello e Severo.
NOTE: Nessun giocatore uscito per limite di falli. Spettatori 350 circa. Superiorita' numerica:
Cosenza 2/6, Recco 5/7.

Questi i risultati e la classifica della 5a giornata della seconda fase del campionato di serie A1 di pallanuoto.

GIRONE 1 BIS
A.S.D. Cosenza Nuoto - Pro Recco 6-21
Latte Mu Carisa Savona - Baxi Bozzola Plebiscito Pd 11-5
IGM Ortigia - Can. Bissolati Cremona 8-6
Chiavari Nuoto - Rari Nantes Bogliasco 8-8

CLASSIFICA: CLASSIFICA: Pro Recco 52; Latte Mu Carisa Savona 48; Canottieri Bissolati Cremona 38; Rari Nantes Bogliasco 23; Chiavari Nuoto 21; IGM Ortigia 17; Baxi Bozzola Plebiscito Padova 14; A.S.D. Cosenza Nuoto 3.

PROSSIMO TURNO (6a giornata 17/02)
Pro Recco - IGM Ortigia
Can. Bissolati Cremona - A.S.D. Cosenza
Baxi Bozzola Plebiscito Pd - Chiavari Nuoto
Rari Nantes Bogliasco - Latte Mu Carisa Savona

GIRONE 2 BIS
Sp Energia Siciliana Ct - Sacil HLB Nervi 10-8
S.N.C. Enel Civitavecchia - Atlantis Posillipo 4-15
Circolo Nautico Salerno - Rari Nantes Florentia 12-11
ElettroGreen Camogli - Systema Leonessa Brescia 8-19

CLASSIFICA: Atlantis Posillipo 55; Systema Leonessa Brescia 48; Rari Nantes Florentia 32; Sacil HLB Nervi 27; Sp Energia Siciliana Catania 23; Circolo Nautico Salerno ed ElettroGreen Camogli 15; S.N.C. Enel Civitavecchia 7.

PROSSIMO TURNO (6a GIORNATA 17/02)
Atlantis Posillipo - Circolo Nautico Salerno
Rari Nantes Florentia - S.N.C. Enel Civitavecchia
Sp Energia Siciliana Ct - Systema Leonessa Brescia
Sacil HLB Nervi - ElettroGreen Camogli

Cosenza sconfitto in casa col Padova. Solito cliché da ultimo tempo

COSENZA-PADOVA 8-10
COSENZA NUOTO: Ruffelli, Cardenas 1, Ripoli, Racunica 1, Manna, Trocciola, Simonetti 1, Brlecic 2, Marlino, Perez 1, Guaglianone, Velsanto, Postiglione. Allenatore: Mustur.
BAXI BOZZOLA PLEBISCITO PADOVA: Cenci, Molena 2, Petronio, Bacelle D. 4, Bacelle M. 1, Letica 2, Filippetto, Trevisan, Boskovic 1, Moldvai, Taglia, Glavan, Ferrato. Allenatore: Jurcevic.
ARBITRI: Bianchi e Pascucci.
NOTE: parziali 2-4, 1-2, 2-3, 3-1.
Uscito per limite di falli M. Bacelle (P) nel quarto tempo. Cenci (P) ha parato un rigore a Racunica nel secondo tempo e uno a Brlecic nel terzo. Spettatori 300 circa. Superiorita' numerica: Cosenza 0/8, Padova 1/6.

Questi i risultati e la classifica della 4^ giornata della seconda fase del campionato di serie A1 di pallanuoto.
GIRONE 1 BIS
Latte Mu Carisa Savona - Pro Recco 13-13
A.S.D. Cosenza Nuoto - Baxi Bozzola Pl. Pd 8-10
IGM Ortigia - Rari Nantes Bogliasco 8-8
Chiavari Nuoto - Can. Bissolati Cremona 12-13

CLASSIFICA: Pro Recco 49; Latte Mu Carisa Savona 42; Canottieri Bissolati Cremona 38; Rari Nantes Bogliasco 22; Chiavari Nuoto 20; IGM Ortigia, Baxi Bozzola Plebiscito Padova 14; Cosenza Nuoto 3

PROSSIMO TURNO (5^ giornata 10/02)
A.S.D. Cosenza Nuoto - Pro Recco
Latte Mu Carisa Savona - Baxi Bozzola Plebiscito Pd
IGM Ortigia - Can. Bissolati Cremona
Chiavari Nuoto - Rari Nantes Bogliasco

GIRONE 2 BIS
Systema Leonessa Brescia - Atlantis Posillipo 8-10
Sacil HLB Nervi - Rari Nantes Florentia 17-16
Circolo Nautico Salerno - Sp Energia Siciliana Ct 5-6
ElettroGreen Camogli - S.N.C. Enel Civitavecchia 7-7

CLASSIFICA: Atlantis Posillipo 52; Systema Leonessa Brescia 42; Rari Nantes Florentia 32; Sacil HLB Nervi 27; Sp Energia Siciliana Catania 20; ElettroGreen Camogli 15; Circolo Nautico Salerno 12; Enel Civitavecchia 7

PROSSIMO TURNO (5^ GIORNATA 10/02)
S.N.C. Enel Civitavecchia - Atlantis Posillipo
Circolo Nautico Salerno - Rari Nantes Florentia
Sp Energia Siciliana Ct - Sacil HLB Nervi
ElettroGreen Camogli - Systema Leonessa Brescia

Cosenza sconfitta a Bogliasco, ma vince un tempo d’orgoglio

31/01 Nuova sconfitta della Cosenza Nuoto che solo nel finale trova la grinta per vincere un tempo d’orgoglio.

RN BOGLIASCO-COSENZA 10-7
NOTE: parziali 3-2, 3-1, 3-1, 1-3.
RN BOGLIASCO: Negri, Patrone, Mannai, Popovic 4, Alessandro Di Somma, Roman Di Somma 2, Jelenic 1, Gambacorta 1, Avallone, Basic, Prian, Gak 2 (1 rig.), Luccianti. Allenatore: Mirarchi.
COSENZA NUOTO: Ruffelli, Cardenas 1, Manna, Trocciola 1, Simonetti, Brlecic 3, Marlino, Perez, Guaglianone, Velsanto, Postiglione 2. Allenatore: Mustur.
ARBITRI: De Meo e Zappatore. Uscito per limite di falli Velsanto (C) nel secondo tempo. Ammonito Mirarchi (all. Bogliasco).
Superiorita' numeriche: RN Bogliasco 5/8, Cosenza Nuoto 2/7. Spettatori 200 circa.

Questi i risultati e la classifica della 3^ giornata della seconda fase del campionato di serie A1 di pallanuoto. Rinviate al 7 febbraio le partite RN Florentia-Systema Brescia (ore 19.30) e Bissolati Cremona-Latte Mu Carisa Savona (ore 19) per consentire alle due squadre lombarde di riposare dopo gli impegni domenicali di coppa.

GIRONE 1 BIS Pro Recco - Chiavari Nuoto 14-7
Can.Bissolati Cremona - Latte Mu C.Savona rinv.7/02
Rari Nantes Bogliasco - A.S.D. Cosenza Nuoto 10-7
Baxi Bozzola Plebiscito Pd - IGM Ortigia 14-10

CLASSIFICA: Pro Recco 48; Latte Mu Carisa Savona 41; Canottieri Bissolati Cremona 35; Rari Nantes Bogliasco 21; Chiavari Nuoto 20; IGM Ortigia 13; Baxi Bozzola Plebiscito Padova 11; Cosenza Nuoto 3.

PROSSIMO TURNO (4^ giornata 3/02) Latte Mu Carisa Savona - Pro Recco A.S.D. Cosenza Nuoto - Baxi Bozzola Pl. Pd IGM Ortigia - Rari Nantes Bogliasco Chiavari Nuoto - Can. Bissolati Cremona

Vincono tutte le migliori. Cosenza umiliata dal Cremona

21/01 Vincono tutte le favorite nell'odierna giornata della seconda fase della A1 maschile di pallanuoto. Nel gruppo 1 bis la Pro Recco vince 15-5 a Siracusa con l'Igm Ortigia e il Latte Mu Carisa Savona mantiene il passo superando 20-5 la RN Bogliasco. Tra i Campioni d'Italia segnano tutti tranne Vujasinovic e Deserti; nel Savona in evidenza Vicevic con 5 gol. Vittoria anche della Bissolati Cremona, 16-2 a Cosenza , che consolida il terzo posto ed evidenzia la crescita dello statunitense Azevedo, autore di 7 gol (2 su rigore). Nel gruppo 2 bis l'Atlantis Posillipo fa suo il derby con il CN Salerno 16-9 con una media di realizzazione in superiorita' numerica pari quasi al 100% (7/8) e la Systema Brescia sconfigge l'Energia Siciliana Catania 13-7. Anche i lombardi si avvicinano alla perfezione con l'uomo in piu' (9/10). Per i napoletani triplette di Di Costanzo e Bencivenga e cinquina di Udovicic; nel Brescia poker di Magalotti che risponde a Milakovic. La partita ElettroGreen Camogli-Sacil Hlb Nervi avra' inizio alle 18 a Imperia (campo neutro) e quella tra Enel Civitavecchia e RN Florentia si giochera' il 14 febbraio in seguito al grave incidente che ha coinvolto anche i giocatori gigliati l'11 gennaio scorso. Nell'anticipo di ieri, importante successo della Chiavari Nuoto 11-7 sulla Baxi Bozzola Plebiscito Padova. Con questi tre punti la squadra di Viorel Rus e' salita al quarto posto del girone 1 bis scavalcando la RN Bogliasco che sabato scorso (1.a giornata della 2.a fase) l'aveva battuta nello scontro diretto. La partita, in perfetto equilibrio fino alla fine del terzo tempo, si e' risolta nell'ultima frazione di gioco dove i padroni di casa hanno realizzato un parziale di 4-0.

Cosenza-Bissolati Cremona 2-16
ASD COSENZA NUOTO: Ruffelli, Cardenas, Manna, Trocciola 1, Simonetti, Marlino, Perez, Guaglione, Velsanto, Postiglione.Allenatore: Mustur.
CANOTTIERI BISSOLATI CREMONA: Ferrari, Vannini, Brazzatti, Fresia 3 (1 rig.), Giorgetti 1, Gitto 1, Ribic 1, Azevedo 7 (2 rig.), Carippo, Henriques Berlanga, Powers 2, Varga 1, Pasqualato. Allenatore: Baldineti.
ARBITRI: De Chiara e Napoli.
NOTE: Cosenza con 10 giocatori a referto. Spettatori 250 circa. Uscito per limite di falli Trocciola (C) nel quarto tempo. Superiorita' numerica: Cosenza Nuoto 0/6, Canottieri Bissolati Cremona 4/6.

Questi i risultati e la classifica della 2a giornata della seconda fase del campionato di serie A1 di
pallanuoto.

GIRONE 1 BIS
Igm Ortigia - Pro Recco 5-15
Cosenza - Can.Bissolati Cremona 2-16
Chiavari - Baxi Bozzola Plebiscito Pd 11-7
Latte Mu Carisa Savona - R.N. Bogliasco 20-5

Classifica: Pro Recco 45; Latte Mu Carisa Savona 41; Canottieri Bissolati Cremona 35; Chiavari Nuoto 20; Rari Nantes Bogliasco 18; IGM Ortigia 13; Baxi Bozzola Plebiscito Padova 8; Cosenza Nuoto 3.

Prossimo Turno (3a Giornata 31/01)
Pro Recco - Chiavari Nuoto
Can.Bissolati Cremona - Latte Mu Carisa Savona
Rari Nantes Bogliasco - A.S.D. Cosenza Nuoto
Baxi Bozzola Plebiscito Pd - IGM Ortigia

GIRONE 2 BIS
C.N. Salerno - Atlantis Posillipo 9-16
Enel Civitavecchia - R.N. Florentia (14/02)
Systema Leonessa Brescia - Sp Energia Siciliana Ct 13-7
Elettrogreen Camogli - Sacil Hld Nervi (h18)

Classifica: Atlantis Posillipo 46; Systema Leonessa Brescia 42; Rari Nantes Florentia (*) 29; Sacil HLB Nervi (*) 21; Sp Energia Siciliana Catania 14; Circolo Nautico Salerno 12; ElettroGreen Camogli (*) 11;. Enel Civitavecchia (*) 6
(*) = una gara in meno.

Prossimo Turno (3a Giornata 31/01)
Atlantis Posillipo - Sacil HLB Nervi
Rari Nantes Florentia - Systema Leonessa Brescia
Sp Energia Siciliana Ct - S.N.C. Enel Civitavecchia
Circolo Nautico Salerno - ElettroGreen Camogli

Ancora sconfitta la Pallanuoto Cosenza

14/01 Risultati della prima giornata della seconda fase del campionato di pallanuoto di serie A/1: -
Gruppo 1
Pro Recco - Cosenza 18-9 Baxi Bozzola Padova - Latte Mu Savona 7-16 Bissolati Cremona - Igm Ortigia 19-4 Bogliasco - Chiavari 8-6 - Classifica: Pro Recco 41; Latte Mu Savona 38; Bissolati Cremona 32; Bogliasco 18; Chiavari 17; Igm Ortigia 13; Baxi Bozzola Padova 8, Cosenza 3.
Gruppo 2
Florentia - CN Salerno rinviata Atlantis Posillipo - Enel Civitavecchia 16-6 Sacil Nervi - Energia Siciliana Catania 14-10 Systema Brescia - Elettrogreen Camogli 18-7 - Classifica: Atlantis Posillipo 43; Systema Brescia 39, Florentia 29; Sacil Nervi 21; Energia Siciliana Catania 14; CN Salerno 12; Elettrogreen Camogli 11; Enel Civitavecchia 6.

Riprende il campionato di Pallanuoto

12/01 Dopo venti giorni di stop torna domani il campionato di serie A1 di pallanuoto con la seconda fase con le squadre divise in due gironi e le classifiche di partenza che tengono conto dei punti acquisti nella fase precedente. Si giochera' fino al 24 febbraio e le squadre che si sono gia' affrontate nella prima fase non si incontreranno nella seconda. Quattro turni di andata e quattro di ritorno. L'ultima del girone 1 bis e l'ultima del girone 2 bis saranno retrocesse direttamente in A2. Le squadre seste e settime classificate disputeranno le finali incrociate dei playout (5, 12 ed ev. 16 maggio). Le quarte e quinte si affronteranno esclusivamente per stabilire la classifica finale: 4^1bis-4^2bis e 5^1bis-5^2bis (5 e 12 maggio). La prima del girone 1 bis e la prima del girone 2 bis saranno qualificate direttamente alle semifinali. Le seconde e terze disputeranno in quarti di finale dei playoff: 2^1bis-3^2bis e 2^2bis-3^1bis (1, 5 ed ev. 13 maggio). Le semifinali si giocheranno il 19, 27 ed ev. 30 maggio e la finale scudetto il 2, 6, 9 ed ev. 13 e 16 giugno. Classifiche di partenza. Girone 1 bis: Pro Recco 39, Latte Mu Carisa Savona 35, Canottieri Bissolati Cremona 29, Chiavari Nuoto 17, Bogliasco 15, Igm Ortigia 13, Baxi Bozzola Plebiscito Padova 8, Cosenza Nuoto 3. Girone 2 bis: Atlantis Posillipo 40, Systema Leonessa Brescia 36, Florentia 29, Sacil Hlb Nervi 18, Sp Energia Siciliana Catania 14, Salerno 12, ElettroGreen Camogli 11, Enel Civitavecchia 6.

Il calendario della seconda fase

27/12 Questo il calendario della seconda fase del campionato nazionale di serie A1 di pallanuoto.

1.a giornata (a: 13 gennaio - r: 10 febbraio)

Girone 1
Pro Recco Cosenza Nuoto
Baxi Bozzola Plebiscito Latte Mu Carisa Savona
Can.L. Bissolati Cremona C.C.Ortigia
R.N. Bogliasco Chiavari Nuoto

Girone 2
Atlantis Posillipo N.C. Civitavecchia
R.N. Florentia C.N. Salerno
Sacil Hld Nervi Sp Energia Nuoto Catania
Leonessa Brescia Elettrogreen R.N. Camogli
Florentia - Salerno

2.a giornata (a: 20 gennaio - r: 17 febbraio)

Girone A
C.C. Ortigia Pro Recco
Cosenza Nuoto Can.L. Bissolati Cremona
Chiavari Nuoto Baxi Bozzola Plebiscito
Latte Mu Carisa Savona R.N. Bogliasco

Girone 2
Salerno Atlantis Posillipo
N.C. Civitavecchia R.N. Florentia
Leonessa Brescia Sp Energia Nuoto Catania
Elettrogreen R.N. Camogli Sacil Hld Nervi

3.a giornata (a: 31 gennaio - r: 21 febbraio)

Girone 1
Pro Recco Chiavari Nuoto
Can.L. Bissolati Cremona Latte Mu Carisa Savona
R.N. Bogliasco Cosenza Nuoto
Baxi Bozzola Plebiscito C.C. Ortigia

Girone 2
Atlantis Posillipo Sacil Hld Nervi
R.N. Florentia Leonessa Brescia
Sp Energia Nuoto Catania N.C. Civitavecchia
C.N. Salerno Elettrogreen R.N. Camogli

4.a giornata (a: 3 febbraio - r: 24 febbraio)

Girone 1
Latte Mu Carisa Savona Pro Recco
Cosenza Nuoto Baxi Bozzola Plebiscito
C.C. Ortigia R.N. Bogliasco
Chiavari Nuoto Can.L. Bissolati Cremona

Girone 2
Leonessa Brescia Atlantis Posillipo
Sacil Hld Nervi R.N. Florentia
C.N. Salerno Sp Energia Nuoto Catania
Elettrogreen R.N. Camogli N.C. Civitavecchia

Un Cosenza combattivo perde con onore a Catania

09/12 Continua aa giocare con il cuore la squadra di Mustur ma ancora non raccoglie per il tanto lavoro e impegno profuso. A Catania si perde per due reti una gara che era in parità fino al terzo tempo. Poi nell’ultima frazione due imperdonabili errori lasciano l’intera posta ai padroni di casa. Un calo classico ma che dimostra le buone intenzioni di far bella figura mostrate dal settebello rossoblu.

CATANIA-COSENZA 12-10
SP ENERGIA SICILIANA CATANIA: Volarevic, Zovko, Ninfa 1,
Torrisi, Palazzo 4, Milakovic 1, Scebba, Nikolic 3, Dato,
Zubcic 3, Torrisi, Patti, Spampinato.
Allenatore: Puliafito.
A.S.D. COSENZA NUOTO: Ruffelli, Cardenas 1, Spadafora, Racunica 2,
Manna, Trocciola, Simonetti 1, Brlecic 2, Marlino, Perez 3,
Guaglianone, Velsanto 1, Postiglione G.
Allenatore: Mustur.
ARBITRI: Pascucci-Salino.
NOTE: 3-2, 1-2, 4-4, 4-2. Uscito per limite di falli Blecic (Cos.) nel quarto tempo.
Spettatori 200 circa.
Superiorita':Catania 6/12, Cosenza 3/7.


Questi i risultati, la classifica e il prossimo turno della tredicesima giornata del campionato di serie A1 di pallanuoto.

GIRONE 1

Systema Leonessa Brescia - Enel Civitavecchia 13-6
Sacil HLB Nervi - Can.Bissolati Cremona 11-11
Baxi Bozzola Plebiscito Pd - Rari Nantes Bogliasco 12-10
Circolo Nautico Salerno - Pro Recco 7-14

Classifica: Pro Recco 36 punti; Systema Leonessa Brescia 33; Canottieri Bissolati Cremona 29; Sacil HLB Nervi 15; Rari Nantes Bogliasco e Circolo Nautico Salerno 12; Baxi Bozzola Plebiscito Padova 8; S.N.C. Enel Civitavecchia 6.

PROSSIMO TURNO (14^ giornata 23/12)
S.N.C. Enel Civitavecchia - Sacil HLB Nervi
Can. Bissolati Cremona - Systema Leonessa Brescia
Rari Nantes Bogliasco - Circolo Nautico Salerno
Pro Recco - Baxi Bozzola Plebiscito Pd

GIRONE 2

ElettroGreen Camogli - Rari Nantes Florentia 8-9
Latte Mu Carisa Savona - Chiavari Nuoto 20-8
Sp Energia Siciliana Ct - A.S.D. Cosenza Nuoto 12-10
IGM Ortigia - Atlantis Posillipo 9-16

Classifica: Atlantis Posillipo 37 punti; Latte Mu Carisa Savona 32; Rari Nantes Florentia 26; Sp Energia Siciliana Catania, Chiavari Nuoto 14; IGM Ortigia 13; ElettroGreen Camogli 11; A.S.D. Cosenza Nuoto 3.

PROSSIMO TURNO (13^ GIORNATA 23/12)
A.S.D. Cosenza Nuoto - Latte Mu Carisa Savona
Chiavari Nuoto - Sp Energia Siciliana Ct
Atlantis Posillipo - ElettroGreen Camogli
Rari Nantes Florentia - IGM Ortigia

Il Cosenza ci crede ma cede nell’ultimo tempo

06/12 A Cosenza i padroni di casa sono stati sconfitti dall'Ortigia nel primo anticipo della quinta di ritorno di A1. Il risultato finale e' stato 9-12. Rabbia del tecnico mustur a fine gara che sbotta in dichiarazioni clamoose, dove la più delicata è "Questa sqaudra va a male pena bene per la A2. La retrocessione non ce la leva nessuno". L'altro anticipo, RN Bogliasco-Sacil Hlb Nervi, giocato alle 16.30 in diretta tv su Rai Sport Satellite è finito 9-8

Cosenza-Ortigia 9-12
Parziali: 3-4, 1-1, 2-2, 3-5.
A.S.D.COSENZA NUOTO: Ruffelli, Cardenas, Spadafora, Racunica 1, Manna, Trocciola 1, Simonetti, Brlecic 1, Marlino, Perez 4, Guaglianone, Velsanto, Postiglione 2. Allenatore: Mustur.
IGM ORTIGIA: Falchi, Siri, Valenti 1, Zimonjic 1, Ali', Barranco, D'antoni 3, Cicciarella, Cuk 3, Napolitano 1, Puglisi, Tringali 1, Korolija 2. Allenatore: Salomoni.
ARBITRO: De Meo-Rotondano.
NOTE: Nel 3 tempo ammonito Salomoni (all Ortigia) per proteste e espuslo Marlino (Cosenza) per proteste. Nel 4 tempo e' uscito per limite di falli Cardenas (Cosenza).
Spettatori: 300
Superiorita': Cosenza 5/8 + 1 rigore, Ortigia 5/10

Questi i risultati, la classifica e il prossimo turno della dodicesima giornata del campionato di serie A1 di pallanuoto.

Girone 1
Rari Nantes Bogliasco - Sacil HLB Nervi 9-8
S.N.C. Enel Civitavecchia - Circolo Nautico Salerno 6-7
Pro Recco - Systema Leonessa Brescia 12-4
Can.Bissolati Cremona - Baxi Bozzola Plebiscito Pd 19-6

Classifica: Pro Recco 33 punti; Systema Leonessa Brescia 30; Canottieri Bissolati Cremona 28; Sacil HLB Nervi 14; RariNantes Bogliasco e Circolo Nautico Salerno 12; S.N.C. Enel Civitavecchia 6; Baxi Bozzola Plebiscito Padova 5.

Prossimo Turno (13a Giornata 9/12)
Systema Leonessa Brescia - Enel Civitavecchia
Sacil HLB Nervi - Can.Bissolati Cremona
Baxi Bozzola Plebiscito Pd - Rari Nantes Bogliasco
Circolo Nautico Salerno - Pro Recco

Girone 2
Atlantis Posillipo - Sp Energia Siciliana Ct 17-10
Chiavari Nuoto - ElettroGreen Camogli 9-7
Rari Nantes Florentia - Latte Mu Carisa Savona 10-10
A.S.D. Cosenza - IGM Ortigia 9-12

Classifica: Atlantis Posillipo 34 punti; Latte Mu Carisa Savona 29; Rari Nantes Florentia 23; Chiavari Nuoto 14; IGM Ortigia 13; Sp Energia Siciliana Catania, ElettroGreen Camogli 11; A.S.D.
Cosenza Nuoto 3.

Prossimo Turno (13a Giornata 9/12)
ElettroGreen Camogli - Rari Nantes Florentia 8/12
Latte Mu Carisa Savona - Chiavari Nuoto
Sp Energia Siciliana Ct - A.S.D. Cosenza Nuoto
IGM Ortigia - Atlantis Posillipo

Il Cosenza brinda alla prima vittoria

02/12 L'Atlantis Posillipo batte in trasferta per 9-6 e sgancia in classifica il Latte Mu Carisa Savona. Ora i napoletani guidano il girone 2 con tre punti di vantaggio ed e' difficile presumere che li dilapidino nelle prossime tre giornate che chiuderanno la prima fase, contro Sp Energia Siciliana Catania, IGM Ortigia ed ElettroGreen Camogli. L'Atlantis Posillipo, unica squadra imbattuta in campionato, risolve la partita portandosi prima sul +3 (4-1), poi sul +4 (6-2, 7-3) a meta' terzo tempo. Il Latte Mu Carisa Savona, solo 2/15 in superiorita' numerica, torna in scia (7-6) con Varellas nel quarto parziale, ma poi Udovicic e Janovic lanciano il Posillipo sul 9-6 conclusivo. Terza forza del girone la RN Florentia, che batte la Sp Energia Siciliana Catania per 11-8 con 4 gol di Radu. Nelle altre due partite, l'IGM Ortigia supera la Chiavari Nuoto 8-6, mentre il Cosenza batte l'ElettroGreen Camogli 12-11 conquistando i primi punti in campionato. Ancora equilibrio in testa al girone 1, guidato a braccetto dai campioni d'Italia della Pro Recco e dalla Systema Leonessa Brescia che si affronteranno mercoledi' prossimo alle 20.30. La Pro Recco batte in trasferta la Sacil HLB Nervi per 13-6 con una tripletta di Sottani, il Brescia supera il Bogliasco per 20-10 con dieci giocatori a segno. Terzo posto in classifica della Bissolati Cremona, che sconfigge il CN Salerno per 14-9 con cinque gol di Azevedo. Nell'anticipo, la Baxi Bozzola Plebiscito Padova ha battuto l'Enel Civitavecchia per 8-7 ottenendo la prima vittoria stagionale.

Cosenza-Camogli 12-11
Paziali: 2-4, 2-2, 4-3, 4-2.
A.S.D COSENZA NUOTO: Ruffelli, Cardenas 1, Spadafora, Racunica 1, Manna, Trocciola, Simonetti 2, Brlecic 3, Marlino, Perez 2, Mazzuca, Velsanto, Postiglione 3.Allenatore: Mustur.
ELETTROGREEN CAMOGLI: Zecsi, Nora, Angelone 1, Saviano 1, Lupo 4, Binder 1, Weszelovszky 3, Costa, Figari, Rezzano, Fondelli, Foresti 1. Allenatore: Cavallini.
ARBITRO: Gomez-Zappatore
NOTE: Espulso per brutalita' Binder (Cam.) nel quarto tempo. Uscito per limite di falli Simonetti (Cos.) nel quarto tempo. Nel terzo tempo Ruffelli (Cos.) ha parato un rigore a Weszelovszky.
Spettatori 300 circa.
Superiorita' numerica: Cosenza 3/7, Camogli 4/9.

GIRONE 1

Baxi Bozzola Plebiscito PD - Enel CivitavecchiA 8-7
Can.Bissolati Cremona - Circolo Nautico Salerno 14-9
Systema Leonessa Brescia - Rari Nantes Bogliasco 20-10
Sacil HLB Nervi - Pro Recco 6-13

Classifica: Pro Recco e Systema Leonessa Brescia 30 punti; Canottieri Bissolati Cremona 25; Sacil HLB Nervi 14; Circolo Nautico Salerno e Rari Nantes Bogliasco 9; S.N.C. Enel Civitavecchia 6; Baxi Bozzola Plebiscito Padova 5.

PROSSIMO TURNO (12^ giornata 6/12)
Rari Nantes Bogliasco - Sacil HLB Nervi
S.N.C. Enel Civitavecchia - Circolo Nautico Salerno
Pro Recco - Systema Leonessa Brescia
Can.Bissolati Cremona - Baxi Bozzola Plebiscito Pd

GIRONE 2

A.S.D. Cosenza Nuoto - ElettroGreen Camogli 12-11
Latte Mu Carisa Savona - Atlantis Posillipo 6-9
IGM Ortigia - Chiavari Nuoto 8-6
Sp Energia Siciliana Ct - Rari Nantes Florentia 8-11

Classifica: Atlantis Posillipo 31 punti; Latte Mu Carisa Savona 28; Rari Nantes Florentia 22; Sp Energia Siciliana Catania, ElettroGreen Camogli e Chiavari Nuoto 11; IGM Ortigia 10; A.S.D. Cosenza Nuoto 3.

PROSSIMO TURNO (12^ GIORNATA 6/12)
Atlantis Posillipo - Sp Energia Siciliana Ct
Chiavari Nuoto - ElettroGreen Camogli
Rari Nantes Florentia - Latte Mu Carisa Savona
A.S.D. Cosenza - IGM Ortigia

A marzo parte la Coppa Italia di Pallanuoto

28/11 Il 10 e 11 marzo 2007 scattera' la Coppa Italia-Fiat Cup. Sono iscritte le sedici squadre partecipanti al campionato di serie A1 maschile 2006/07. Le prime quattro classificate del campionato precedente (Pro Recco, Atlantis Posillipo, Systema Leonessa Brescia e Latte Mu Carisa Savona) sono ammesse direttamente alla Final Eight (20-22 aprile). I gironi della prima fase (10-11 e 24-25 marzo):
Girone A: Bissolati Cremona, Igm Ortigia, Baxi Bozzola Plebiscito Padova, Enel Civitavecchia.
Girone B: Chiavari Nuoto, CN Salerno, ElettroGreen Camogli, Cosenza Nuoto. Girone C: Sacil Hlb Nervi, RN Florentia, RN Bogliasco, Sp Energia Siciliana Catania.

Cosenza ancora sconfitto: la A1 una realtà che svanisce

25/11 Decima giornata, la terza del girone di ritorno per la Serie A1 maschile di pallanuoto. Le squadre favorite hanno vinto tutte. Ha sofferto l'Atlantis Posillipo con la Rari Nantes Florentia riuscendo a chiudere la gara a quattro secondi dalla fine con Janovic in superiorita' numerica (13-11). Fino ad allora la gara era stata sempre in equilibrio e i toscani avevano avuto la possibilita' di pareggiare. La Florentia era partita meglio, lasciandosi preferire nei primi due tempi, il Posillipo ha recuperato nel terzo. Avvincenti gli ultimi otto minuti di gioco. Qualche difficolta' anche per la Systema Brescia nella partita vinta con il Baxi Bozzola Padova (8-4). Dopo un avvio imprevisto, la squadra di casa ha deciso la partita nel terzo periodo con un parziale di 5-1. Tutto piu' facile per le altre: 17-5 del Recco a Bogliasco, 15-8 della Bissolati Cremona a Civitavecchia e 15-2 del Latte Mu Carisa Savona contro l'Igm Ortigia. Nelle altre piscine successi del Sacil Hlb Nervi a Salerno (12-9) e del Chiavari in casa con il Cosenza (11-5). Goleador della giornata Katonas del CN Salerno con 5 gol realizzati. Nell'anticipo tv di ieri sera a Camogli, pareggio e pochi gol, 4-4, tra ElettroGreen e Sp Energia Siciliana Catania. Mercoledi' 29 novembre, alle ore 15, a Civitavecchia, si giochera' la gara tra Enel Civitavecchia e Rari Nantes Bogliasco, valida come ripetizione della seconda giornata di andata.

CHIAVARI-COSENZA 11-5
parziali 2-0, 3-1, 4-1, 2-3.
CHIAVARI NUOTO: Whasburn, Luongo 2, Cavallera, Siri, Del Giudice,
Lisi 1, Varga 3, Regos 2, Busila 2, Ungano, Casazza 1, Governari,
Cichero.
Allenatore: Rus.
COSENZA NUOTO: Ruffelli, Cardenas, Racunica 1 (rig.), Manna,
Trocciola 1, Simonetti, Brlecic, Marlino, Perez 3, Velsanto,
Postiglione.
Allenatore: Mustur.
ARBITRI: De Chiara e Fassino.
NOTE: Spett. 200 circa. Cosenza con 11 a referto.
Cichero (C) uscito per limite di falli nel quarto tempo.
Superiorita' numerica: Chiavari Nuoto 5/8, Cosenza Nuoto 3/8.

Risultati, la classifica e il prossimo turno della 9a giornata di serie A1

GIRONE 1
Rari Nantes Bogliasco - Pro Recco 5-17
Circolo Nautico Salerno - Sacil HLB Nervi 9-12
Systema Leonessa Brescia - Baxi Bozzola Plebiscito Pd 8-4
S.N.C. Enel Civitavecchia - Can.Bissolati Cremona 8-15

Classifica: Pro Recco e Systema Leonessa Brescia 27 punti; Canottieri Bissolati Cremona 22; Sacil HLB Nervi 14; Circolo Nautico Salerno e Rari Nantes Bogliasco (*) 9; S.N.C. Enel Civitavecchia (*) 3; Baxi Bozzola Plebiscito Padova 2.
* S.N.C. Enel Civitavecchia-Rari Nantes Bogliasco il 29/11

PROSSIMO TURNO (10^ giornata 2/12)
Baxi Bozzola Plebiscito PD - Enel CivitavecchiA 1/12
Can.Bissolati Cremona - Circolo Nautico Salerno
Systema Leonessa Brescia - Rari Nantes Bogliasco
Sacil HLB Nervi - Pro Recco

GIRONE 2
ElettroGreen Camogli - Sp Energia Siciliana Ct 4-4(ieri)
Atlantis Posillipo - Rari Nantes Florentia 13-11
Chiavari Nuoto - A.S.D. Cosenza Nuoto 11-5
Latte Mu Carisa Savona - IGM Ortigia 15-2

Classifica: Latte Mu Carisa Savona ed Atlantis Posillipo 28 punti; Rari Nantes Florentia 19; Sp Energia Siciliana Catania, ElettroGreen Camogli e Chiavari Nuoto 11; IGM Ortigia 7; A.S.D.
Cosenza Nuoto 0.

PROSSIMO TURNO (10^ GIORNATA 2/12)
A.S.D. Cosenza Nuoto - ElettroGreen Camogli
Latte Mu Carisa Savona - Atlantis Posillipo
IGM Ortigia - Chiavari Nuoto
Sp Energia Siciliana Ct - Rari Nantes Florentia

La Cosenza Nuoto a caccia dei primi punti

23/11 Con l'anticipo della Findomestic Cup, tra ElettroGreen Camogli e Sp Energia Siciliana Catania, si apre il fine settimana dei campionati italiani di pallanuoto con la decima giornata della serie A1 maschile e l'ottava della A1 femminile. Sabato alle 14.45 le altre partite del massimo campionato maschile. Nel girone 1 la Pro Recco campione d'Italia affronterà la RN Bogliasco che, il mercoledì successivo, recupererà il match con l'Enel a Civitavecchia. L'altra capolista, la Systema Leonessa Brescia, ospiterà la Baxi Bozzola Plebiscito Padova, ancora alla ricerca della prima vittoria stagionale. Completano il quadro del primo girone SNC Enel Civitavecchia-Bissolati Cremona e CN Salerno-Sacil Hlb Nervi. Le regine del girone 2, Atlantis Posillipo e Latte Mu Carisa Savona, uniche squadre imbattute del campionato, ospiteranno rispettivamente la RN Florentia e l'Igm Ortigia. Conclude il programma di A1 maschile Chiavari Nuoto-Cosenza Nuoto, quest'ultima ancora a caccia dei primi punti in classifica. L'ottava giornata di A1 femminile, invece, propone lo scontro al vertice tra Fiorentina Wp, prima a punteggio pieno e forte dello storico successo sull'Orizzonte Catania di sabato scorso, e Beauty Star Plebiscito Padova, terza a 4 punti. Le campionesse d'Italia della Geymonat Orizzonte Catania affronteranno lo Yamamay Volturno. La Roma Asd, quarta ad un punto dal Padova, ospiterà la neopromossa Buscaglia Benazzi Rapallo. Concludono la giornata Igm Ortigia-Varese Olona, Gifa Mondello-Europe Broker Mediterraneo e RN Florentia-Mc Donald's Firenze PN.

Cosenza subissato di reti a Firenze

18/11 Uno spettacolo non proprio edificante per la pallanuoto cosentina che a Firenze subisce il più pesante passivo del campionato con 12 reti sotto. Nonostante questo, la magra consolazione di aggiudicarsi il terzo tempo per 4 a 2

Florentia-Cosenza 21-9
parziali: 6-2, 6-0, 2-4, 7-3.
Rari Nantes Florentia: Minetti, Radu 2, Totolici 1, Pagani 4, Mirkovic, Razzi 1, Ercolano 2, La Penna 3, Mattesini 2, Bruschini 1, Vasovic 2, Caliogna 3, Gallone.Allenatore: Risso.
A.S.D. Cosenza Nuoto: Ruffelli, Cardenas 2, Brlecic, Racunica 2, Manna, Trocciola 1, Simonetti 1, Marlino, Spadafora, Perez 1, Mazzuca, Velsanto 2, Postiglione. Allenatore. Mustur.
ARBITRI: Costa e Paoletti
NOTE: Spett. 500 circa.
Superiorita': Rari Nantes Florentia 7/12, A.S.D. CosenzaNuoto 5/13

Questi i risultati, la classifica e il prossimo turno dell'ottava giornata del campionato di serie A1 di pallanuoto

Girone 1
Circolo Nautico Salerno - Systema Leonessa Brescia 6-12
Pro Recco - Can.Bissolati Cremona 14-11
Rari Nantes Bogliasco - S.N.C. Enel Civitavecchia 11-9
Sacil HLB Nervi - Baxi Bozzola Plebiscito Pd 8-7

Classifica: Systema Leonessa Brescia, Pro Recco 24 punti; Can. Bissolati Cremona 19; Sacil Hlb Nervi 11; Circolo Nautico Salerno, Rari Nantes Bogliasco 9 (*); SNC Enel Civitavecchia 3 (*); Baxi Bozzola Plebiscito Padova 2.
* S.N.C. Enel Civitavecchia-Rari Nantes Bogliasco il 29/11

Prossimo Turno (9^ Giornata 25/11)
Rari Nantes Bogliasco - Pro Recco
Circolo Nautico Salerno - Sacil HLB Nervi
Systema Leonessa Brescia - Baxi Bozzola Plebiscito Pd
S.N.C. Enel Civitavecchia - Can.Bissolati Cremona

Girone 2
Sp Energia Siciliana Ct - IGM Ortigia 9-7
Rari Nantes Florentia - A.S.D. Cosenza Nuoto 21-9
ElettroGreen Camogli - Latte Mu Carisa Savona 6-11
Atlantis Posillipo - Chiavari Nuoto 21-10

Classifica: Atlantis Posillipo e Latte Mu Carisa Savona 25 punti; Rari Nantes Florentia 19; ElettroGreen Camogli, Sp Energia Siciliana Catania 10; Chiavari Nuoto 8; IGM Ortigia 7; Cosenza Nuoto 0.

Prossimo Turno (9^ Giornata 25/11)
ElettroGreen Camogli - Sp Energia Siciliana Ct 24/11
Atlantis Posillipo - Rari Nantes Florentia
Chiavari Nuoto - A.S.D. Cosenza Nuoto
Latte Mu Carisa Savona - IGM Ortigia

Confermate le leadership del campionato di A1. Cosenza affondato dal Posillipo

16/11 Giro di boa per il campionato maschile di pallanuoto di serie A1 - Findomestic Cup. Nella prima giornata di ritorno della prima fase la Pro Recco e la Systema Leonessa Brescia ribadiscono la leadership nel girone 1, l'Atlantis Posillipo e il Latte Mu Carisa Savona nel girone 2. Salgono in classifica Bissolati Cremona e RN Florentia, terze. Il Posillipo batte il Cosenza 19-8 e il Savona supera la Sp Energia Siciliana Catania 10-7. Per i napoletani poker di Fabio Galasso e triplette di Postiglione, Janovic, Zlockovic e del giovane Saccoia. I liguri, invece, sono guidati al successo da Mirko Vicevic, autore di quattro gol. La Pro Recco sconfigge l'Enel Civitavecchia 17-6 con quattro gol di Madaras e tre di Kasas e Calcaterra; il Brescia batte la Sacil HLB Nervi 12-9 con tripletta di Barac e otto giocatori a segno. Il prossimo weekend e' in programma la seconda di ritorno. Venerdi', in diretta alle 19.30 su Rai Sport Satellite, l'anticipo tra Sp Energia Siciliana Catania e IGM Ortigia. Sabato le altre partite e la settima giornata di A1 femminile con lo scontro al vertice tra Fiorentina WP e Geymonat Orizzonte Catania. Gli ultimi due tempi della partita saranno trasmessi in differita da Raitre. Questi i risultati, la classifica e il prossimo turno della settima giornata del campionato di serie A1 di pallanuoto, che si e' giocata ieri.

GIRONE 1 S.N.C.
Enel Civitavecchia - Pro Recco 6-17
Baxi Bozzola Plebiscito Pd - Circolo Nautico Salerno 8-9
Can. Bissolati Cremona - Rari Nantes Bogliasco 14-8
Systema Leonessa Brescia - Sacil HLB Nervi 12-9

Classifica: Systema Leonessa Brescia e Pro Recco 21 punti; Can. Bissolati Cremona 19; Circolo Nautico Salerno 9; Sacil Hlb Nervi 8; Rari Nantes Bogliasco 6 (*); SNC Enel Civitavecchia 3 (*); Baxi Bozzola Plebiscito Padova 2.
* S.N.C. Enel Civitavecchia-Rari Nantes Bogliasco il 29/11

PROSSIMO TURNO (9^ giornata 18/11)
Circolo Nautico Salerno - Systema Leonessa Brescia
Pro Recco - Can.Bissolati Cremona
Rari Nantes Bogliasco - S.N.C. Enel Civitavecchia
Sacil HLB Nervi - Baxi Bozzola Plebiscito Pd

GIRONE 2
Latte Mu Carisa Savona - Sp Energia Siciliana Ct 10-7
IGM Ortigia - ElettroGreen Camogli 10-10
Chiavari Nuoto - Rari Nantes Florentia 9-10
A.S.D. Cosenza Nuoto - Atlantis Posillipo 8-19

Classifica: Atlantis Posillipo e Latte Mu Carisa Savona 22 punti; Rari Nantes Florentia 16; ElettroGreen Camogli 10; Chiavari Nuoto 8; Sp Energia Siciliana Catania, IGM Ortigia 7; Cosenza Nuoto 0.

PROSSIMO TURNO (8^ GIORNATA 18/11)
Circolo Nautico Salerno - Systema Leonessa Brescia
Pro Recco - Can.Bissolati Cremona
Rari Nantes Bogliasco - S.N.C. Enel Civitavecchia
Sacil HLB Nervi - Baxi Bozzola Plebiscito Pd

La Cosenza Pallanuoto chiude a zero il girone d’andata

11/11 Si chiude tristemente il girone d’andata della Pallanuoto Cosenza in A1. Zero punti per sette sconfitte. Non ci sono commenti da fare.

Savona –Cosenza 13-6
parziali 4-1, 2-2, 4-1, 3-2.
LATTE MU CARISA SAVONA: Gerini, Vicevic, Bovo 1, Morena, Varellas, Rizzo 2, Federico Mistrangelo 2, Santamaria, Whalan 3, Onofrietti, Aicardi 2, Jokic 3 (2 rig.), Conti. Allenatore: Claudio Mistrangelo.
COSENZA: Ruffelli, Cardenas, Brlecic 1 (rig.), Racunica 1 (rig.), Manna, Trocciola, Simonetti 2, Spadafora, Marlino, Perez 1, Mazzuca, Velsanto, Postiglione 1. Allenatore: Mustur.
ARBITRI: De Cesare e De Meo.
Espulso Varellas (S) nel terzo tempo. Uscito per limite di falli Jokic (S) nel quarto tempo.
Superiorita' numeriche: Latte Mu Carisa Savona 5/12, Cosenza 3/6.
Nel primo tempo Gerini (S) ha parato un rigore a Racunica.
Spettatori 300 circa.

GIRONE 1
Sacil Hlb Nervi-SNC Enel Civitavecchia 12-10
Systema Leonessa Brescia-Can. Bissolati Cremona 8-9
CN Salerno-RN Bogliasco 6-10
Baxi Bozzola Plebiscito Padova-Pro Recco 9-20

Classifica: Systema Leonessa Brescia e Pro Recco 18 punti; Can. Bissolati Cremona 16; Sacil Hlb Nervi 8; CN Salerno e RN Bogliasco 6 (*); SNC Enel Civitavecchia 3 (*); Baxi Bozzola Plebiscito
Padova 2.
* S.N.C. Enel Civitavecchia-Rari Nantes Bogliasco il 29/11

PROSSIMO TURNO (8^ giornata 15/11)
S.N.C. Enel Civitavecchia - Pro Recco
Baxi Bozzola Plebiscito Pd - Circolo Nautico Salerno
Can. Bissolati Cremona - Rari Nantes Bogliasco
Systema Leonessa Brescia - Sacil HLB Nervi

GIRONE 2
Sp Energia Siciliana Catania-Chiavari Nuoto 10-10
Latte Mu Carisa Savona-Cosenza Nuoto 13-6
ElettroGreen Camogli-Atlantis Posillipo 4-19 (ieri)
Igm Ortigia-RN Florentia 10-11

Classifica: Atlantis Posillipo e Latte Mu Carisa Savona 19 punti; RN Florentia 13; ElettroGreen Camogli 9; Chiavari Nuoto 8; Sp Energia Siciliana Catania 7; IGM Ortigia 6; Cosenza Nuoto 0.

PROSSIMO TURNO (8^ GIORNATA 15/11)
Latte Mu Carisa Savona - Sp Energia Siciliana Ct
IGM Ortigia - ElettroGreen Camogli
Chiavari Nuoto - Rari Nantes Florentia
A.S.D. Cosenza Nuoto - Atlantis Posillipo

Cosenza affonda nella sesta sconfitta di fila. Tre in vetta

04/11 Non cambiano gli equilibri in classifica anche dopo la sesta giornata della A1 di pallanuoto maschile. Nel girone 1, in attesa del recupero di Bissolati Cremona-Sacil Hlb Nervi, impegnate in Coppa LEN, la Systema Leonessa Brescia mantiene tre lunghezze di vantaggio sui campioni d'Italia della Pro Recco; nel girone 2 Latte Mu Carisa Savona e Atlantis Posillipo si confermano in testa aumentando il vantaggio sulla terza, ora la RN Florentia a sei punti di distanza. Il risultato piu' sorprendente della giornata e' il successo della Sp Energia Siciliana Catania a Cosenza per 12-9 con triplette di Milakovic e Zubcic. Per i calabresi, i soli ancora a 0 punti, e' la sesta sconfitta consecutiva. Nonostante lr provocatorie dimissioni del Presidente Manna avvenute, quasi per protesta in settmana, giustoa significare la ricerca di una mano d'aiuto al sodalizio rossoblù, gli uomini di Mustar riescono a tenere testa solo nel secondo tempo ai siciliani di coach Puliafito. Poi il solito crollo nel terzo tempo, e la frittata era bellìè fatta. Dilagano, invece, le regine del campionato. Il Brescia batte in trasferta la Enel Civitavecchia per 18-6 con quattro gol di Presciutti e Binchi; la Pro Recco supera il CN Salerno per 19-7 con cinque reti di Kasas e quattro del capitano del Settebello, Alessandro Calcaterra; il Posillipo sconfigge l'IGM Ortigia per 15-5 con quattro gol di Udovicic e il Savona vince a Chiavari 15-4 con quattro marcature di Jokic. Mercoledi' si recupera Bissolati Cremona-Sacil Hlb Nervi, alle 19 in diretta su Rai Sport satellite.

PALLANUOTO: SERIE A1. COSENZA-CATANIA 9-12
parziali 2-3; 4-3; 1-3; 2-3.
COSENZA NUOTO: Ruffelli; Cardenas 1; Brlecic 2; Racunica 3; Manna; Trocciola; Simonetti 1; Brancaccio 1; Marlino; Perez; Guaglianone; Velsanto; Postiglione 1. Allenatore: Mustur.
NUOTO CATANIA: Volarevic; Di Prima; Ninfa; Torrisi B; Palazzo 1; Milakovic 2; Scebba; Nikolic 4; Dato 1; Zubcic 3; Torrisi C 1; Patti; Spampinato. Allenatore: Puliafito.
ARBITRI: Collantoni e De Chiara.
Superiorita' numeriche: Cosenza Nuoto 6/11; Nuoto Catania 4/8 ed un rigore sbagliato.
Espulsi per limite di falli Ninfa (Nuoto Catania) e Perez (Cosenza Nuoto).
Spettatori 300 circa.

Questi i risultati, la classifica e il prossimo turno della quinta giornata del campionato di serie A1 di pallanuoto.

GIRONE 1
Rari Nantes Bogliasco - Baxi Bozzola Plebiscito 9-5
S.N.C. Enel Civitavecchia - Systema Leonessa Brescia 6-18
Pro Recco - Circolo Nautico Salerno 19-7
Can.Bissolati Cremona - Sacil HLB Nervi si gioca 8/11

CLASSIFICA: Systema Leonessa Brescia 18 punti; Pro Recco 15; Bissolati Cremona 10, Circolo Nautico Salerno 6; Sacil HLN Nervi 5; R.N. Bogliasco, Enel Civitavecchia (*) 3, Baxi Bozzola Plebiscito Padova 2.
* S.N.C. Enel Civitavecchia-Rari Nantes Bogliasco il 29/11

PROSSIMO TURNO (7^ giornata 11/11)
Sacil HLB Nervi - Enel Civitavecchia
Systema Leonessa Brescia - Can. Bissolati Cremona
Circolo Nautico Salerno - Rari Nantes Bogliasco
Baxi Bozzola Plebiscito Pd - Pro Recco

GIRONE 2
Chiavari Nuoto - Latte Mu Carisa Savona 4-15
A.S.D. Cosenza Nuoto - Sp Energia Siciliana Ct 9-12
Rari Nantes Florentia - ElettroGreen Camogli 9-5
Atlantis Posillipo - IGM Ortigia 15-5

CLASSIFICA: Latte Mu Carisa Savona e Atlantis Posillipo 16 punti; Rari Nantes Florentia 10; ElettroGreen Camogli 9; Chiavari Nuoto 7; IGM Ortigia, Sp Energia Siciliana Catania 6; A.S.D. Cosenza Nuoto 0.

PROSSIMO TURNO (7^ GIORNATA 11/11)
ElettroGreen Camogli - Atlantis Posillipo 10/11
Sp Energia Siciliana Ct - Chiavari Nuoto
Latte Mu Carisa Savona - A.S.D. Cosenza Nuoto
IGM Ortigia - Rari Nantes Florentia

Cosenza a picco anche a Siracusa

01/11 Non ci sono parole per l'ennessima sconfitta della Cosenza Nuoto in quel di Siracusa. Dopo aver tenuto due tempi la squadra di Mustur crolla nel terzo tempo subendo un passivo incredibile di quattro reti e ladica nelal vasca dell'Ortigia ogni speranza. Ora bisogna serimente pensare a riorganizzare il tutto prima che la stagione finisca in un'ingloriosa retrocessione

IGM ORTIGIA-COSENZA 11-6
parziali 3-3, 2-1, 4-0, 2-2.
IGM ORTIGIA: Falchi, Siri, Tringali 2, Zimonijc 1, Ali', Barranco, D'Antoni, Cicciarella, Cuk 3, Napolitano 3, D. Puglisi, Valenti 1, Korolija 1. Allenatore: Salomoni
COSENZA: Ruffelli, Cardenas 1, Brlecic 2, Racunica 1, Manna, Trocciola, Simonetti 1, Brancaccio, Marlino, Perez 1, Guaglianone, Velsanto, Postiglione. Allenatore: Mustur.
ARBITRI: Riccitelli e Severo.
NOTE: Spettatori 150 circa. Usciti per limite di falli: Korolija (O) e Brancaccio (C) nel 4.o tempo.
Superiorita' numeriche: Ortigia 4/6, Cosenza 3/8.
Nel quarto tempo D'Antoni (O) ha fallito un tiro di rigore.

La quinta giornata vede il Cosenza in trasferta a Siracusa

31/10 Con la quinta giornata della serie A1 maschile in programma domani, prende il via la cinque giorni di pallanuoto. Da domani a domenica, infatti, sono in programma il quinto e sesto turno di A1 maschile, il quinto di A1 femminile e il secondo di Coppa Len. Si comincia domani alle 14.45 con Latte Mu Carisa Savona-RN Florentia e Igm Ortigia-Cosenza Nuoto. Alle 19.45 il big match che mette di fronte le due sole squadre ancora a punteggio pieno: i detentori della Coppa Len della Systema Brescia e i campioni d'Italia della Pro Recco. La partita sara' trasmessa in diretta tv da Rai Sport Satellite. Alle 20.30 seguiranno tutte le altre partite. La A1 riposa soltanto due giorni; venerdi' alle 19.30 e' gia' in programma l'anticipo della sesta giornata tra Rari Nantes Bogliasco e Baxi Bozzola Plebiscito Padova. Sabato alle 14.45 le altre partite (ad eccezione di Bissolati Cremona-Sacil Nervi che e' stata rinviata all'8 novembre per gli impegni di entrambe Coppa Len). Sabato torna anche il campionato femminile di serie A1. Alle 13 e' c'e' Mc Donald's Firenze-Geymonat Orizzonte Catania, alle 15 tutte le altre partite con la Roma che ospita la Beauty Star Plebiscito Padova e la Fiorentina Waterpolo che volera' in sicilia per affrontare la Europe Broker Mediterraneo Catania.

Quarta sconfitta consecutiva per la Pallanuoto Cosenza. Urgono rinforzi

28/10 Proprio non ci siamo. Il campionato è cominciato male e la squadra ha bisogno di rinforzi. A zero punti anche con il Camogli è davvero dura mandarla giù. Anche se la gara è stata giocata punto a punto con la sola eccezione del secondo tempo gli uomini di Mustur hanno dimostrato che l’organico è da rinforzare prima che sia troppo tardi. vedere la squadra sola soletat a zero punti in fondo alla classifica fa davvero star male.

ELETTROGREEN CAMOGLI: Zecsi, Licata, Angelone, Saviano 2, Lupo 1, Binder 1, Weszelovszky 4, Costa, Figari 1, La Firenza, Rezzano, Fondelli, Foresti 2. Allenatore: Cavallini.
A.S.D. COSENZA NUOTO: Ruffelli, Cardenas, Brlecic, Racunica 2, Manna, Trocciola 1, Simonetti 1, Brancaccio 1, Marlino, Perez 1, Guaglianone, Velsanto, Postiglione 2. Allenatore: Mustur
ARBITRI: carannante-Marchisiello
Parziali: 3-2, 3-3, 2-1, 3-2.
Spett. 300 circa.
Note: Mustur (C) ammonito per proteste nel II tempo.
Usciti per limite di falli: Angelone, La Firenza, Figari (E), Brancaccio e Racunica (C) nel quarto tempo.
Superiorita': ElettroGreen Camogli 7/12, A.S.D. Cosenza Nuoto 6/13.

Questi i risultati, la classifica e il prossimo turno della terza giornata del campionato di serie A1 di pallanuoto.

GIRONE 1
Pro Recco - Sacil HLB Nervi 16-5
Circolo Nautico Salerno - Can. Bissolati Cremona 9-9
Rari Nantes Bogliasco - Systema Leonessa Brescia 10-12
Enel Civitavecchia - Baxi Bozzola Plebiscito Pd 8-5

CLASSIFICA: Systema Leonessa Brescia e Pro Recco 12 punti; Bissolati Cremona 7, Circolo Nautico Salerno, Enel Civitavecchia* 3, Baxi Bozzola Plebiscito Padova, Sacil HLB Nervi 2; RN Bogliasco* 0.
* una partita da recuperare

PROSSIMO TURNO (5^ giornata 1/11)
Sacil HLB Nervi - Rari Nantes Bogliasco
Circolo Nautico Salerno - S.N.C. Enel Civitavecchia
Systema Leonessa Brescia - Pro Recco
Baxi Bozzola Plebiscito Pd - Can.Bissolati Cremona

GIRONE 2
ElettroGreen Camogli - A.S.D. Cosenza Nuoto 11-8
Atlantis Posillipo - Filanda Carisa Savona 9-9
Chiavari Nuoto - IGM Ortigia 9-6
Rari Nantes Florentia - Sp Energia Siciliana Ct 12-7

CLASSIFICA: Latte Mu Carisa Savona e Atlantis Posillipo 10 punti; RN Florentia e Chiavari 7; ElettroGreen Camogli 6; IGM Ortigia e Sp Energia Siciliana Catania 3; A.S.D. Cosenza Nuoto 0.

PROSSIMO TURNO (5^ GIORNATA 1/11)
Sp Energia Siciliana Ct - Atlantis Posillipo
ElettroGreen Camogli - Chiavari Nuoto
Latte Mu Carisa Savona - Rari Nantes Florentia
IGM Ortigia - A.S.D. Cosenza Nuoto

 

Ancora non va. Col Chiavari buio pesto

25/10 (Riccardo Tucci) - Dura solo un tempo la gara della Cosenza Nuoto e precisamente il primo, l'unico in cui è riusita a rimanere in partita. In vantaggio per 2-1 a trenta secondi dal termine della prima frazione si è vista raggiungere a pochi secondi dal termine e, forse, in quel momento si è spenta la luce per i padroni di casa. Un Cosenza, dicevamo sottotono, ha alzato bandiera bianca di fronte ad un Chiavari non trascendentale che però ha disputato una gara ordinata, sfruttando al meglio le occasioni che avuto, soprattutto con Varga, trascinatore della formazione ligure. I dati relativi alle superiorità numeriche, peraltro, la dicono lunga sull'andaento del match, se Chiavari ha avuto un 50% di realizzazioni, Cosenza è riuscita nella brillante impresa di concludere con un 0/10 che lascia senza parole. Sfortunata, in alcune occasioni (anche oggi contiamo cinque pali), ma sia chiaro che non è certo una attenuante, ma soprattutto debole mentalmente ed in chiara difficoltà in tutti gli uomini, compresi gli uomini chiave che finora si erano mantenuti sopra la sufficienza. La gara è durata un solo tempo, poi Washburn ha messo il lucchetto alla porta ligure mentre Varga e Regos hanno costruito a suon di reti una vittoria ampiamente meritata. Sono usciti per raggiunto limite di falli Brancaccio nella Cosenza Nuoto e Busila nel Chiavari.

ASD COSENZA-CHIAVARI 5-10
parziali 2-2, 0-3, 1-2, 2-3.
ASD COSENZA: Ruffelli, Cardenas, Brlecic, Racunica 2, Manna, Trocciola, Simonetti 1, Brancaccio 1, Perez 1, Guaglianone, Velsanto, Postiglione.
Allenatore: Mustur.
CHIAVARI NUOTO: William Washbrun, Michele Luongo, Cavallera, Siri, Del Giudice 1, Lisi 1, Varga 5 (1 rig.), Regos 3, Busila, Christopher Washburn, Casazza, Governari, Cichero.
Allenatore: Rus.
ARBITRI: Gomez e Rotondano.
NOTE:
Usciti per limite di falli Brancaccio (C) nel terzo tempo e Busila nel quarto.
Superiorita' numeriche: Cosenza 0/11, Chiavari 4/7 + 1 rigore.
Spettatori 300 circa.

Questi i risultati, la classifica e il prossimo turno della terza giornata del campionato di serie A1 di pallanuoto.

GIRONE 1
Pro Recco - Rari Nantes Bogliasco 17-10
Sacil HLB Nervi - Circolo Nautico Salerno 11-11
Plebiscito Padova - Systema Leonessa Brescia 5-13
Can.Bissolati Cremona - Enel Civitavecchia 16-11

CLASSIFICA: Systema Leonessa Brescia e Pro Recco 9 punti;
Bissolati Cremona 6, Baxi Bozzola Plebiscito Padova, CN Salerno e
Sacil HLB Nervi 2; RN Bogliasco* ed Enel Civitavecchia* 0.
* una partita da recuperare

PROSSIMO TURNO (4^ giornata 28/10)
Pro Recco - Sacil HLB Nervi
Circolo Nautico Salerno - Can. Bissolati Cremona
Rari Nantes Bogliasco - Systema Leonessa Brescia
Enel Civitavecchia - Baxi Bozzola Plebiscito Pd

GIRONE 2
Sp En.Siciliana Ct - ElettroGreen Camogli 4-10
Rari Nantes Florentia - Atlantis Posillipo 9-16
Cosenza Nuoto - Chiavari Nuoto 5-10
IGM Ortigia - Filanda Carisa Savona 5-11

CLASSIFICA: Latte Mu Carisa Savona e Atlantis Posillipo 9 punti; RN Florentia e Chiavari 4; IGM Ortigia e Sp Energia Siciliana Catania ed ElettroGreen Camogli 3; Cosenza 0.

PROSSIMO TURNO (4^ GIORNATA 28/10)
ElettroGreen Camogli - A.S.D. Cosenza Nuoto
Atlantis Posillipo - Filanda Carisa Savona
Chiavari Nuoto - IGM Ortigia
Rari Nantes Florentia - Sp Energia Siciliana Ct

Riprende il campionato di A1. Niente TV per il Cosenza a causa dello sciopero

24/10 Dopo il secondo turno di Eurolega e il primo di Coppa Len, torna domani al massimo campionato di pallanuoto che propone la terza giornata. Quattro le squadre a punteggio pieno: nel girone 1 guidano i Campioni d'Italia della Pro Recco insieme ai detentori della Coppa Len della Systema Leonessa Brescia; nel girone 2 capeggiano Atlantis Posillipo e Filanda Carisa Savona che ieri ha annunciato un nuovo partner (Centro Latte Mu). La Pro Recco di Pino Porzio ospitera' la Rari Nantes Bogliasco (che deve recuperare il match con l'Enel Civitavecchia). La Systema Leonessa Brescia di Riccardo Tempestini sara' di scena a Padova contro la Baxi Bozzola, reduce dai pareggi con CN Salerno e Sacil Hlb Nervi. I vice campioni d'Italia dell'Atlantis Posillipo saranno ospiti della Rari Nantes Florentia, ancora imbattuta in questo campionato. Trasferta anche per la Filanda Carisa Savona che volera' a Siracusa per affrontare l'Igm Ortigia, reduce dalla sconfitta nel derby siciliano con la Sp Energia Siciliana Catania. Completano il quadro della giornata Bissolati Cremona-Enel Civitavecchia, ElettroGreen Camogli-Energia Sicliana Catania, Sacil Hlb Nervi-CN Salerno e Cosenza-Chiavari. Quest'ultima non sara' trasmessa in diretta tv su Rai Sport Satellite, come previsto, a causa dello sciopero dei giornalisti radiotelevisivi indetto per oggi e domani dalla Federazione Nazionale della Stampa Italiana. Il Campionato maschile di serie A1 tornera' dopo appena tre giorni con l'anticipo tv della quarta giornata: venerdi' 27 ottobre alle 19.30 Pro Recco-Sacil Hlb Nervi in diretta su rai Sport Satellite. Sabato 28 ottobre alle 14.45 tutte le altre con il big match Atlantis Posillipo-Filanda Carisa Savona in differita su Raitre all'interno del "Pomeriggio Sportivo".

Cosenza Nuoto: la serie A1 è davvero dura. Sconfitta con la Rari Nantes

14/10 E’ davvero dura. La serie A1, composta dai pilastri portanti della pallanuoto Italiana è un altro pianeta. Lo dimostrano i risultati e soprattutto le due sconfitte di seguito della squadra del Presidente Manna ha incassato combattendo. Lo dimostrano il secondo e il terzo tempo di oggi quando gli uomini di Mustur sono riusciti a tenere testa alla Rari Nates di Firenze. .

Cosenza Nuoto -Rari Nantes Florentia 9-12
Parziali 0-2, 2-2, 4-4, 3-4.

A.S.D. COSENZA NUOTO: Ruffelli, Cardenas 1, Brlecic2, Racunica 3, Manna, , Trocciola, Marlino, Brancaccio 1, Simonetti, perez 1, Guaglianone, Velsanto, Postiglione 1. Allenatore: Mustur.
RARI NANTES FLORENTIA: Minetti, Radu 2, Totolici, Pagani, Mirkovic 2, Rauzino, Ercolano, La Penna, Mattesini, Bruschini 4, Vasovic 4, Caliogna, Gallone. Allenatore: Risso.
ARBITRO: Zappatore-Salino.
Spett. 400 circa. Usciti perlimite di falli: Perez, Cardenas e Postiglione (C) nel IV tempo.
Superiorita': A.S.D. Cosenza Nuoto 4/10, Rari Nantes Florentia
6/16.

Questi i risultati, la classifica e il prossimo turno della seconda giornata del campionato di
serie A1 di pallanuoto.

GIRONE 1
Enel Civitavecchia - Rari Nantes Bogliasco 7-7
Systema Leonessa Brescia - Circolo Nautico Salerno 17-5
Can.Bissolati Cremona - Pro Recco 5-7
Plebiscito Padova - Sacil HLB Nervi 9-9

CLASSIFICA: Pro Recco, Systema Brescia 6 punti; Can. Bissolati Cremona 3; Baxi Bozzola Plebiscito Padova 2; C.N. Salerno, Enel Civitavecchia, Rari Nantes Bogliasco, Sacil HLB Nervi 1.

PROSSIMO TURNO (3^ giornata 25/10)
Pro Recco - Rari Nantes Bogliasco
Sacil HLB Nervi - Circolo Nautico Salerno
Plebiscito Padova - Systema Leonessa Brescia
Can.Bissolati Cremona - Enel Civitavecchia

GIRONE 2
A.S.D. Cosenza Nuoto - Rari Nantes Florentia 9-12
Filanda Carisa Savona - ElettroGreen Camogli 15-5
IGM Ortigia - Sp Energia Siciliana Ct 8-11
Chiavari Nuoto - Atlantis Posillipo 7-11

CLASSIFICA: Filanda Carisa Savona, Atlantis Posillipo 6 punti; Rari Nantes Florentia 4; IGM Ortigia e Sp Energia Siciliana Ct 3; Chiavari Nuoto 1; ElettroGreen Camogli, Cosenza 0.

PROSSIMO TURNO (3^ GIORNATA 25/10)
Sp En.Siciliana Ct - ElettroGreen Camogli
Rari Nantes Florentia - Atlantis Posillipo
Cosenza Nuoto - Chiavari Nuoto
IGM Ortigia - Filanda Carisa Savona

La Cosenza Nuoto in visita da Perugini

13/10 La societa' Cosenza Nuoto e' stata ricevuta stamane dal Sindaco Salvatore Perugini. Gli atleti erano accompagnati dall'allenatore Zoran Mustur, dal Direttore Sportivo Marcello Olivito e il Presidente onorario Giancarlo Manna. Con il Sindaco Perugini, a fare gli onori di casa c'erano l'Assessore allo sport Amedeo Pingitore e il Presidente della Commissione Sport Marco Ambrogio. Salvatore Perugini, nel dare il benvenuto alla dirigenza e agli atleti della Cosenza Nuoto, ha ricordato i momenti di festa vissuti appena qualche mese fa dopo la storica vittoria del campionato di A2. ''Avete appena giocato con il Posillipo - ha detto il sindaco - e vi preparate ad affrontare la Florentia, due cattedrali nel mondo della pallanuoto italiana. Il compito che vi attende e' arduo, ma so che saremo all'altezza dei meriti che la societa' ha acquisito sul campo in questi anni di attivita'''. Dopo aver fatto i complimenti alla famiglia Manna ed ai collaboratori, primo tra tutti il Ds Marcello Olivito, il Sindaco Perugini ha concluso dicendo che ''per quanto ci riguarda vi staremo vicini con la consapevolezza che ognuno di noi, per cio' che e' nelle proprie competenze e nelle proprie possibilita', fara' la sua parte''.

La Cosenza Nuoto in visita da Perugini

12/10 La società Cosenza Nuoto, che partecipa al campionato nazionale di serie A1 di pallanuoto, sarà ricevuta, venerdì 13 nel salone di rappresentanza del Comune di Cosenza, dal sindaco Salvatore Perugini. La squadra sarà accompagnata dal Presidente della società, Carmine Manna; dal presidente onorario, Giancarlo Manna; dal direttore sportivo, Marcello Olivito e dal nuovo allenatore Zoran Mustur. Dopo la vittoria dello scorso anno, è scritto in una nota, il Cosenza nuoto è la prima società calabrese a giocare nel massimo campionato italiano di pallanuoto. La stagione agonistica è iniziata mercoledì a Napoli contro il Posillipo, una delle società storiche della pallanuoto italiana. Sabato pomeriggio, invece, si celebrerà l'esordio nella vasca olimpionica di Campagnano contro la Rari Nantes Florentia

La Pallanuoto Cosenza affoga sotto una valanga di gol (12-4) al suo debutto in A1

11/10 (Riccardo Tucci) - Come previsto il Posillipo batte per 12-4 una Cosenza Nuoto che comunque non ha demeritato nella vasca napoletana. Certo questo non era uno dei match sui quali Cosenza deve puntare per raccogliere punti salvezza, ma comunque l'aver disputato una gara dignitosa fa onore ai nostri ragazzi. Su tutti brilla la tripletta del neo acquisto Hrvoje Brlecic mentre la quarta rete è stata realizzata da Racunica.
Nelle altre partite, da sottolineare la vittoria dell'Ortigia Siracusa in casa del Camogli nelle cui fila emerge l'ungherese Weszelovszky autore di bel sei reti. Pareggio 6-6 fra Florentia e Chiavari mentre Savona espugna la vasca di Catania.
Nell'altro girone la Pro recco da spettaolo infliggendo un clamoroso parziale di 15-0 fino al quarto tempo, poi il finale dice 18-5. Vincono anche Brescia e Cremona.
Questo il tabellino della gara della Cosenza Nuoto:

Atlantis Posillipo-ASD Cosenza Nuoto 12-4
Parziali: 3-1, 2-1, 5-2, 2-0.
ATLANTIS POSILLIPO: Violetti, Postiglione F. 3, Lignano, Buonocore 1, Scotti Galletta, Janovic 1, Galasso, Gallo 1, Udovicic 3, Zlokovic 2, Di Costanzo, Mattiello 1, Saccoia.
Allenatore: De Crescenzo.
ASD COSENZA NUOTO: Ruffelli, Cardenas, Brlecic 3, Manna, Racunica 1, Trocciola, Simonetti, Spadafora, Marlino, Perez, Guaglianone, Velsanto, Postiglione.
Allenatore: Mustur.
ARBITRI: Paoletti-Napoli.
Nessuno uscito per limite di falli, ne' espulso.
Superiorita': Atlantis Posillipo 2/4, Cosenza Nuoto 1/4.

Questi i risultati e la classifica della prima giornata del campionato di serie A1 di pallanuoto.

GIRONE 1
Pro Recco - Enel Civitavecchia 18-5 C.N.
Salerno - Plebiscito Padova 8-8
Rari Nantes Bogliasco - Can. Bissolati Cremona 4-9
Sacil HLB Nervi - Systema Leonessa Brescia 6-13

CLASSIFICA: Pro Recco, Can. Bissolati Cremona, Systema Brescia 3 punti; C.N. Salerno, Pleibiscito Padova 1; Enel Civitavecchia, Rari Nantes Bogliasco, Sacil HLB Nervi 0.

PROSSIMO TURNO (2a giornata 14/10)
Enel Civitavecchia - Rari Nantes Bogliasco 13/10
Systema Leonessa Brescia - Circolo Nautico Salerno
Can.Bissolati Cremona - Pro Recco
Plebiscito Padova - Sacil HLB Nervi

GIRONE 2
Sp Energia Siciliana Ct - Filanda Carisa Savona 8-11
ElettroGreen Camogli - IGM Ortigia 9-10
Rari Nantes Florentia - Chiavari Nuoto 6-6
Atlantis Posillipo - A.S.D. Cosenza Nuoto 12-4

CLASSIFICA: Filanda Carisa Savona, IGM Ortigia, Atlantis Posillipo 3 punti; Rari Nantes Florentia, Chiavari Nuoto 1; Sp Energia Siciliana Ct, ElettroGreen Camogli, Cosenza 0.

PROSSIMO TURNO (2^ GIORNATA 14/10)
A.S.D. Cosenza Nuoto - Rari Nantes Florentia
Filanda Carisa Savona - ElettroGreen Camogli
IGM Ortigia - Sp Energia Siciliana Ct
Chiavari Nuoto - Atlantis Posillipo

 

Mercoledì parte la pallanuoto. Debutto assoluto della Cosenza Nuoto in A1

09/10 Con la prima giornata dell'88/a edizione della serie A1 maschile, in programma mercoledì 11 ottobre, scatta la stagione 2006-2007 della pallanuoto italiana. Tre giorni dopo sarà la volta della serie A1 femminile, giunta 'soltanto' alla 23/a edizione. Messe da parte la gioia per l'argento europeo del 'Setterosa' e la delusione per il quinto posto del 'Settebello', ci si tuffa così nel campionato che vivrà una stagione molto particolare a causa dell'appuntamento Mondiale di Melbourne previsto per la fine di marzo. Saranno la Pro Recco in campo maschile, e l'Orizzonte Catania, in campo femminile, le favorite d'obbligo dei due campionati. La squadra ligure lo scorso anno ha conquistato la seconda stella e ha ottenuto l'en plein scudetto-Coppa Italia, mentre le siciliane hanno confermato la loro leadership in Italia con il 15/o titolo consecutivo e in Europa con la settima Coppa dei Campioni. Stamani a Roma, presso il Circolo Antico Tiro a Volo, il presidente della federnuoto, Paolo Barelli, ha aperto ufficialmente la stagione della pallanuoto dopo il prologo della Systema Brescia in Eurolega. Assieme a Barelli, per il battesimo dei campionati di serie A1 maschile e femminile, c'erano il vicepresidente Lorenzo Ravina, il sottosegretario allo Sport e alle Politiche Giovanili On. Giovani Lolli, il presidente della Lega Nazionale Pallanuoto Giorgio Alberti, i commissari tecnici di Settebello e Setterosa Paolo Malara e Mauro Maugeri. Cerimoniere doc il telecronista Alfredo Provenzali, che con la sua storica voce accompagnerà anche in questa stagione dai microfoni di Radio Uno Rai "Tutta la pallanuoto minuto per minuto". Importante l'intervento dell'On. Lolli che ha voluto sottolineare ancora una volta l'importanza dell'istituzione del nuovo ministero dello sport "per colmare e sostenere le lacune del modello sportivo e per combattere la monocultura del calcio, promuovendo nelle scuole e con l'aiuto dei mezzi d'informazione anche gli altri sport", e assicurando alle federazioni degli sport minori un'appoggio vero del governo "come dimostrano i provvedimenti in materia di attività sportive inserite nella finanziaria 2007". Il torneo maschile si annuncia avvincente e ricco di importanti novità. Innanzitutto le quattro retrocessioni, decise dalla federazione in armonia con le società e previste anche nell'edizione successiva in linea con il progetto che prevede il raggiungimento delle 12 squadre nella stagione 2008-2009. La nuova formula prevede due fasi (dall'11 ottobre al 23 dicembre la prima, dal 13 gennaio al 24 febbraio 2007 la seconda) con due gironi da otto squadre. Al termine della seconda fase verrà stilata la griglia di partenza dei playoff e play out. Le ottave dei due gironi saranno retrocesse direttamente in A2, le seste e le settime si affronteranno incrociandosi in finale play out salvezza al meglio delle due vittorie su tre (5, 12 e 16 maggio). Le perdenti retrocederanno in A2. Le quarte e quinte si affronteranno invece con partite di andata e ritorno per stabilire esclusivamente la posizione in classifica (5 e 12 maggio). Le prime squadre classificate dei due Gironi saranno qualificate direttamente alle semifinali, le seconde e terze si affronteranno incrociandosi nei quarti di finale dei playoff scudetto al meglio delle due vittorie su tre (1, 5, 13 maggio). Le semifinali sono in programma il 19, 27 e 30 maggio, sempre al meglio delle due su tre. La finale scudetto é fissata nei giorni 2, 6, 9 ed eventualmente 13 e 16 giugno. Resta invariato invece il campionato di A1 femminile: girone unico con partite di andata e ritorno nella fase regolare e poi playoff scudetto tra le prime sei classificate e playout salvezza tra le altre. Le retrocessioni restano due.
Tutto pronto anche in casa Cosenza nuoto per il debutto assoluto in A1 nella difficile vasca di Napoli. Il coach Mustur Zoran, nuovo di zecca, però, è pronto alla battaglia e si dice convinto che i suoi venderanno cara la pelle. “Il nostro scudetto, ha detto il Presidente Manna incontrando i giornalisti, è quello di salvarci, nonostante le mille difficoltà che stiamo attraversando per questo campionato che giocheremo senza sponsor e senza la mano concreta di chicchessia, nonostante l’impegno sia di quelli gravosi per un campionato di A1. Il massimo che il nuoto calabrese abbia mai raggiunto”. Per martedì mattina la squadra sarà ricevuta dal Presidente Oliverio nella sede della Provincia. Mercoledì mattina la partenza per Napoli.

Cosenza Nuoto senza sponsor, il presidente della FIN scrive a Loiero

21/09 Il presidente della Federazione Italiana Nuoto scrive a Loiero a proposito della vicenda Cosenza Nuoto appena iscritta in A1 che vuole ritirare la squadra dal campionato. “Ho appreso dal Presidente della Società Cosenza Nuoto, Dott. Carmine Manna, l'intenzione di ritirare la squadra dal Campionato di serie A/1 di pallanuoto Maschile. Una decisione maturata a causa delle esigue risorse economico-finanziarie disponibili ed alla luce del mancato sostegno alla Società Sportiva da parte delle Istituzioni Locali. Sono molto rammaricato per la situazione che si sta creando. La Federazione ha salutato con soddisfazione la promozione della Società Cosenza nella serie A/1 prima società calabrese a raggiungere questo prestigioso traguardo. In questi anni, mi permetto di aggiungere, la Società si è distinta per la correttezza, la competenza e lo spirito sportivo dei Dirigenti cui abbiamo affidato in più occasioni l'organizzazione di importanti manifestazioni di carattere nazionale ed internazionale, riscuotendo sempre un notevole successo anche in termini di partecipazione. L'eventuale ritiro della Società dal massimo Campionato di pallanuoto comporterebbe, ovviamente, anche una minore partecipazione all'organizzazione di eventi sportivi di prestigio. In questo senso La invito a tenere in considerazione la richiesta di aiuto da parte della Società, auspicando che questa Federazione non dovrà subire alterazioni al calendario, già pubblicato ufficialmente. Da parte nostra Le confermo che continueremo a sostenere con forza la Società Cosenza Nuoto che in soli pochi anni ha consentito alla Città di Cosenza e alla Regione Calabria di raggiungere un profilo di eccellenza riconosciuto a livello internazionale nelle discipline sportive acquatiche. Nel ringraziarLa per l'attenzione che vorrà dare alla presente, Le invio i miei più cordiali saluti. Sen. Paolo Barelli”

Praticò “Grave per la Calabria la rinuncia al campionato di A1 della Cosenza Nuoto”

19/09 "La Calabria perderebbe una importante occasione ed una grande opportunità se il Cosenza dovesse rinunciare a partecipare al massimo campionato di pallanuoto". Lo ha detto il presidente regionale del Coni, Mimmo Praticò, in riferimento all'intenzione espressa dal presidente, Carmine Manna, di ritirare la squadra dal torneo di serie A1 a meno di un mese dall'inizio della stagione agonistica. "Dopo tre finali consecutive - aggiunge Praticò - il Cosenza ha centrato l'ambita promozione, suscitando il giusto entusiasmo di migliaia di appassionati e ricevendo le congratulazioni e le promesse di sostegno da parte del mondo politico-istituzionale. Sono certo che tali promesse saranno rispettate in tempi brevi considerando che la dirigenza del Cosenza Nuoto, che per tanti anni ha fornito un concreto e valido contributo alla diffusione di questa disciplina sul territorio regionale e che si è impegnata per la promozione dell'immagine della Calabria anche a livello internazionale, non ha ricevuto quel sostegno che ritengo meriti per la sue grandi e qualificate attività svolte fino ad oggi. Il Coni regionale è vicino al Cosenza Nuoto come alla società che si impegnerà a così alto livello per dare onore e prestigio alla Calabria. Quindi vuole sensibilizzare con questo messaggio tutte le istituzioni affinché si possa intervenire tempestivamente per evitare che si possa disperdere un patrimonio importante dello sport calabrese e nazionale".

G. Mancini “Le istituzioni sostengano la Pallanuoto cosentina”

18/09 "Esprimo solidarietà e amicizia alla Cosenza Nuoto, ai suoi dirigenti, ai tecnici e ai giocatori. Quando abbiamo conquistato la serie A, a un pubblico caloroso e appassionato, si sono aggiunti in tanti a fare passerella e a dichiarare il sostegno e la vicinanza delle istituzioni per il futuro. Adesso, però, che c'é bisogno di fatti concreti tutti si sono sfilati e dileguati". E' quanto afferma Giacomo Mancini, deputato della Rosa nel Pugno e responsabile delle organizzazioni sociali dello Sdi. Mancini in un comunicato ha reso noto di avere incontrato il patron della società Giancarlo Manna che da tempo ha messo in evidenza il rischio che la società non possa affrontare il campionato di serie A della categoria. "E' grave - sostiene Mancini - che le istituzioni comunale, provinciale e regionale non abbiano sentito il dovere di sostenere una società sportiva che con onesta e con lealtà ha conquistato la vetrina della serie A. Basterebbe poco: il comune, per esempio, dovrebbe farsi carico dei costi di gestione della piscina, niente di più di quello che sta già facendo con chi in altri sport ha ottenuto risultati fallimentari. Sarebbe imperdonabile se questa mancanza di attenzione diventasse la causa di una nuova umiliazione sportiva che la città di Cosenza non merita"

Pubblicato il calendario della A1, debutto fuori casa per il Cosenza

12/09 E mentre il presidente Manna minaccia di ritirare la squadra se non arriva un adeguato sostegno economico, cioè uno sponsor degno di tale nome e un sostegno delle amministrazioni e degli imprenditori locali per far fronte alle spese del più oneroso campionato di A1, la macchina dell’organizzazione dei campionati si è messa in moto annunciando il calendario della prima fase del girone 2 della massima serie di Pallanuoto maschile. Si parte l’11 ottobre e per il Cosenza debutto di fuoco contro la blasonata Posillipo a Napoli. Il campionato termina il 23 dicembre il 10 febbraio con la seconda fase. Play off e play out dal 1 maggio

Questo il calendario della prima fase del girone 2 della serie A1 maschile di pallanuoto

1a GIORNATA (and. 11 ottobre; rit. 15 novembre)
Catania - Savona
Camogli - Ortigia
Florentia - Chiavari
Posillipo - Cosenza

2a GIORNATA (14 ottobre; 18 novembre)
Cosenza - Florentia
Savona - Camogli
Ortigia - Catania
Chiavari - Posillipo

3a GIORNATA (25 ottobre; 25 novembre)
Catania - Camogli
Florentia - Posillipo
Cosenza - Chiavari
Ortigia - Savona

4a GIORNATA (28 ottobre; 2 dicembre)
Camogli - Cosenza
Posillipo - Savona
Chiavari - Ortigia
Florentia - Catania

5a GIORNATA (1 novembre; 6 dicembre)
Catania - Posillipo
Camogli - Chiavari
Savona - Florentia
Ortigia - Cosenza

6a GIORNATA (4 novembre; 9 dicembre)
Chiavari - Savona
Cosenza - Catania
Florentia - Camogli
Posillipo - Ortigia

7a GIORNATA (11 novembre; 23 dicembre)
Catania - Chiavari
Savona - Cosenza
Camogli - Posillipo
Ortigia - Florentia

2^ fase
sabato 13 gennaio 2007 sabato 10 febbraio 2007
sabato 20 gennaio 2007 sabato 17 febbraio 2007
mercoledi' 31 gennaio 2007 mercoledi' 21 febbraio 2007
sabato 3 febbraio 2007 sabato 24 febbraio 2007

finali Play-Out 5 - 12 (ev.) 16 maggio
Quarte-Quinte 5 - 12 maggio

quarti finale Play-Off 1 - 5 (ev.) 13 maggio
semifinali Play-Off 19 - 27 (ev.) 30 maggio
finali Play-Off 2 - 6 - 9 (ev.) 13 - 16 giugno

Italia d’argento nella Super Final della Fina World League 2006 di Cosenza

30/07 Solo un miracolo poteva assegnare questa Super Final Six all’Italia. Contro la sueprcorazzata degli armadi a due ante degli Stati Uniti, non c’è stato nulla da fare. Però, ed esiste un però, l’Italia ha dimostrato di valere tanto, se no come sarebbe arrivata in finale, e di continuare a crescere anno dopo anno, gara dopo gara. Seconda quest’anno, terza lo scorso anno e ottava nel 2005 è un trend davvero di tutto rispetto per il setterosa azzurro. Oggi, poi, con un mezzo diluvio universale scaricatosi sulla piscina olimpionica di Cosenza, le ragazze di Mauferi hanno evidenziato ancora un volta il loro limite. L’attacco. Poche le atlete che segnano. Oggi addirittura la Di Mario ha realizzato ben cinque delle sei marcature messe a segno. La differenza se vogliamo sta anche qua. La Di Mario e la Bosurgi (oggi si è fatta parare un rigore ed è rimasta a secco) non possono reggere da sole l’offensiva azzurra. Guardate gli Stati Uniti. Nove reti messe a segno da ben sei persone diverse. Gioco di squadra significa anche riuscire ad andare a far gol con più marcatori. Ma non ci sono solo le critiche per la Nazionale. Come nelle altre gare ottimo l’impianto di gioco e superlativa la difesa, guidata oggi dalla Gay che si è anche presa il lusso di parare un rigore all’americana Villa. Tante volte le azzurre sono andate al tiro ma pali e traverse hanno evidenziato la non grande precisione in fase realizzativi. Per intenderci la gara è stata in discussione fino all’inizio del quarto tempo con l’Italia sotto si una sola rete e con un parziale 6-5 che lasciava anceh sperare in qualcosa di più. Il tecnico, e non poteva essere diversamente, Mauro Maugeri è contento: "E' stata una bella partita ma potevamo fare meglio - dice Tania Di Mario - abbiamo commesso un po' di errori in attacco. In questo momento loro sono più squadra ma noi stiamo crescendo". "Gli Stati hanno vinto con merito - aggiunge Maugeri - noi abbiamo avuto ancora problemi in attacco. Bene in difesa e reattiva la Gay in porta. Ci abbiamo provato. Gli Usa sono più forti e noi siamo stati in partita fino alla fine del terzo tempo. Il bilancio della World League è positivo e io sono ampiamente soddisfatto. Ci siamo qualificati per i Mondiali e adesso ci concentriamo sul prossimo obiettivo". Un plauso al generoso pubblico cosentino che ha riempito la tribuna, nonostante la pioggia e l’ultima domenica di luglio. In mille hanno accompagnato il setterosa nell’impresa. Ora per le azzurre ci sono tre giorni di riposo e giovedì 3 agosto, partenza da Roma per Tianjing, in Cina, dove dall'8 al 13 agosto la Nazionale sarà impegnata nella 14a Coppa Fina. La preparazione in vista degli Europei continuerà anche lì. Con la squadra già qualificata per i prossimi Mondiali, il Commissario Tecnico darà priorità agli allenamenti. Prosegue anche la rotazione delle atlete. Per la Coppa Fina sono state convocate Elena Gigli, Eleonora Gay, Martina Miceli, Francesca Pavan, Silvia Bosurgi, Erzsebet Valkai, Manuela Zanchi, Tania Di Mario, Cinzia Ragusa, Daria Starace, Federica Rocco, Maddalena Musumeci, Teresa Frassinetti.

Un vero diluvio prima e durante la gara

La panchina si ripara come può

USA- Italia 9-6
USA: Armstrong, Petri 2, Lorenz, Villa 1, Wenger, Golda 2, Cardenas, Figge 1, Windes, Gregorka, Van Norman 1, Craig 2, Steffens. All. Baker
Italia: Gay, Miceli, Pavan, Bosurgi, Valkai, Zanchi, Di Mario 5, Ragusa, Starace 1, Rocco, Musumeci, Frassinetti, Gigli. All. Maugeri
Arbitri: Brgulijan ( Serbia e Montenegro) e Bock (Germania)
Note. Parziali:3-2, 2-2, 1-1, 3-1.Note. Uscite per limite di falli Rocco (Italia) nel terzo tempo.Nel secondo tempo Gay para rigore a Villa e nel quarto tempo Armstrong para rigore a Bosurgi.Superiorità numeriche: Usa 4/8 + 1 rigore; Italia 2/8 + 2 rigori. Spettatori 1000.

La coppa del vincitore agli USA

Il trofeo di secondo all'Italia

Finale 3-4 posto

Australia- Russia 7-12
Australia: Mc Cormack, Beadsworth, Santoromito J 1, Rippon R, Fraser 1, Hammond, Knox 1, Gynther 3, O'Neill , santoromito M, Rippon M, Dyson 1, Brown. All. Mc Fadden
Russia: Protsenko, Shepelina 2, Gaufler, Konukh 2, Vylegzhanina 4, Glyzina, Pantulina 2, Soboleva 1, Ryzhova-Alenicheva 1, Fomicheva, Smurova, Zubkova, Mazepova. All. Kleimenov
Arbitri:Stampalija (Croazia ) e Shi Wei Ni (Cina)
Note. Parziali:1-4, 1-1, 2-2, 3-5.Uscite per limite di falli Rippon (Australia),Vylegzhanin, Soboleva e Smurova (Russia). Nel secondo tempo Santoromito M. sbaglia tiro di rigore.

Finale 5-6 posto

Canada - Olanda 7-9
Canada: Riddel, Alogbo, Lize, Gardiner, Bekhazi, Genoway, Tomiuk, Radu 1, Braden, Robinson 3, Dionne V. 2, Perreault 1, Lamarre. All. Oaten.
Olanda: Van Der Meijden, Smit 1, Cabout, Hakhverdian, Van Den Ham 2, Berges, Van Belkum 1, Klein 1, Kappen,Sijbring 2, Guichelaar 2, Slaghuis, Ziemerink. All. Van Galen
Arbitri: Matache (Romania) e Vassiliou (Grecia)
Note. Parziali: 1-3, 3-2, 2-2, 1-2. Uscita per limite di falli Alogbo (Canada) nel quarto tempo.

Premi speciali:

Miglior marcatore Kate Gynther (Australia) 16 gol
Miglior giocatore Sofya Konikh (Russia)
Miglior portiere Evgenia Protsenko (Russia)

La Classifica Finale
1. USA, 2. ITALIA, 3. RUSSIA, 4. AUSTRALIA, 5. OLANDA, 6. CANADA

La Classifica Marcatori

GYNTHER Kate AUS 16, DI MARIO Tania ITA 13, KONUKH Sofya RUS 11, SIJBRING Alette NED 9, VYLEGZHANINA Alena RUS 9, SMUROVA Elena RUS 8, ROBINSON Christine CAN 8, BOSURGI Silvia ITA 7, VAN DEN HAM Marieke NED 7, SOBOLEVA Evgenia RUS 7, PANTULINA Ekaterina RUS 7, GOLDA Natalie USA 7

Final Six di World League femminile

29/07 Domani alle 19.30 Italia e Usa gareggeranno per il primo posto della terza edizione di World League femminile. La prima gara del pomeriggio sarà Canada- Olanda (16.30), mentre alle 18.00, Australia e Russia giocheranno per 3° e 4° posto. Alle 20.30 circa si terrà la premiazione.

I tabellini delle partite giocate oggi:
Australia- Canada 6-5
Australia: Mc Cormack, Beadsworth, Smith, Rippon R 1, Fraser 1, Santoromito M, Knox, Gynther 1, O'Neill 1, Moran, Rippon M 2, Dyson, Brown. All. Mc Fadden
Canada: Riddel, Alogbo , Lize, Gardiner 1, Bekhazi, Genoway 1, Tomiuk, Radu, Braden 1, Robinson 2, Dionne V, Perreault, Lamarre. All. Oaten.
Arbitri: Brgulian (Serbia e Montenegro) e Bock (Germania).
Note. Parziali: 1-0, 0-2, 3-1, 2-2. Uscite per limite di falli Santoromito M (Australia) e Perreault (Canada) Nel terzo tempo Mc Cormack para rigore a Braden.

Russia - Olanda 9-8
Russia: Protsenko, Shepelina 1, Gaufler 1, Konukh 1, Vylegzhanina 3, Glyzina 1, Pantulina, Soboleva 1, Ryzhova-Alenicheva, Fomicheva, Smurova 1, Zubkova, Mazepova. All. Kleimenov
Olanda: Van Der Meijden, Smit 2, Cabout, Hakhverdian, Van Den Ham 2, Berges, Van Belkum 1, Klein, Kappen,Sijbring 3, Guichelaar, Slaghuis, Ziemerink. All. Van Galen
Arbitri:Stampalija (Croazia) e Shi Wei Ni (Cina).
Note. Parziali: 2-2, 1-2, 3-1, 3-3. Nessuna uscita per limite di falli. Nel secondo tempo Smurova ha sbagliato un tiro di rigore. Nel terzo tempo espulso l'allenatore della Russia Kleymenov per proteste.

L'Italia batte il Canada ed entra nella storia andando in finale con gli USA. Gigli superstar

28/07 Cosenza assiste in festa ad un traguardo storico del setterosa azzurro. Per la prima volta entra nella finalissima della Final SIX World League e si qualifica direttamente per i mondiali di Melbourne 2007. Un traguardo ambitissimo ed inseguito con costanza. Una partita clou, quella di oggi, che se sulla carta non prevedeva un avversario insormontabile, nella realtà la gara era di quelle senza appelli: o dentro o fuori. Con una Gigli al di sopra delle righe, le ragazze di Mister Maugeri sono partite abbastanza tese in acqua. In gol dopo cinque minuti di gioco con la solita Bosurgi, si facevano raggiungere a 1.44 dalla fine del tempo dalle canadesi con un gol della Genoway. Nervose, abbastanza contratte e con un gioco non proprio spumeggiante, come quello visto ieri con gli Stati Uniti, l’Italia dalle tante occasioni sprecate imprimeva una svolta alla partita nel secondo tempo, allorquando infliggeva un secco 3 a 0 alle avversarie e con il parziale sul 4-1 andava in sourplace a gestire la partita. L’Italia non segna molto, abbiamo notato ed ha anche sottolineato Mister Maugeri, ma dalla sua ha una difesa molto arcigna e per niente fallosa. A mettere il sigillo alla vittoria la Gigli che ha praticamente calato la saracinesca alla sua porta e in diverse occasioni ha richiamato l’applauso dei tanti sostenitori accorsi oggi a spingere l’Italia in finale. Terzo tempo con un rigore a favore del setterosa sprecato dalla Bosurgi che manda la palla a sbattere sulla brava Riddel (anche lei oggi tra le migliori in campo) che in più di una occasione nega il gol alle brave azzurre. E come vuole la norma, all’azione successiva di un gol mancato, è arrivato il gol subito. Lo mette a segno la Perreault che è la stessa che realizza il gol della bandiera al quarto tempo ad appena 28” dalla fine. Quarto tempo di marca completamente Italiana con due preziosismi della Di Mario che con la doppietta e la rete segnata nel secondo tempo, realizza la metà dei gol italiani. Poi è solo un count down con il pubblico che scandisce gli ultimi secondi ed esulta con il setterosa per l’impresa storica. Vittoria, più o meno scontata, e finale con gli Stati Uniti. “Sarà una belal gara, piena di grinta e passione” ci dice il tecnico azzurro. E con in tasca il passaporto vidimato per Melbourne 2007, via alla festa nel clan azzurro fuori dalla vasca e nello spogliatoio. Domani giornata di riposo. Per la finalissima appuntamento a domenica alle 19.30 (quindi con mezzora d’anticipo) ad inseguire un traguardo, a questo punto, possibile. Per le semifinali sabato sfida tra Australia-Canada e Russia-Olanda per decidere gli accoppiamenti nelle finali per il terzo e quinto posto.

Canada-Italia 3-6
Canada: Riddel, Alogbo , Lize, Gardiner, Bekhazi, Genoway 1, Tomiuk, Radu, Braden, Robinson, Dionne V., Perreault 2, Lamarre. All. Oaten
Italia: Gigli, Miceli, Radicchi, Bosurgi ,2 Valkai, Zanchi 1, Di Mario 3 (1 rig), Ragusa, Lapi, Rocco, Musumeci, Frassinetti, Gay. All. Maugeri
Arbitri:Stampalija (Croazia) e Vassiliou (Grecia).
Note. Parziali: 1-1, 0-3, 1-0, 1-2. Nessuna uscita per limite di falli. Per l'Italia in tribuna Brancati, Garibotti, Starace e Pavan. Superorità numeriche: canada 2/4, Italia 4/8 + 2 rigori. Nel III tempo Riddel para rigore a Bosurgi. Spettatori 400.

Usa-Russia 7-10
USA: Armstrong, Petri 1, Lorenz 2, Villa 1, Wenger, Golda 2, Cardenas, Figge 1, Windes, Gregorka, Van Norman, Craig, Steffens. All. Baker Russia: Protsenko, Shepelina 1, Gaufler, Konukh 3, Vylegzhanina 1, Glyzina, Pantulina 2(1 rig.), Soboleva 1(rig.), Ryzhova-Alenicheva, Fomicheva 1, Smurova 1, Zubkova, Mazepova. All. Kleimenov
Arbitri: Brguljan (Sebia e Montenegro) e Matache (Romania).
Note.Parziali: 3-2;1-3; 1-4; 2-1.Uscite per limite di falli Craig (USA) e Soboleva (Russia).

Australia-Olanda 12-11
Australia: Brown, Beadsworth, Smith 1, Rippon R.,1 Fraser, Hammond, Knox 3, Gynther 3, Santoromito J., Moran, Rippon M 3, Santoromito M. 1, Mc Cormack. All. Mc Fadden
Olanda: Ziemerink, Smit, Cabout 1, Hakhverdian, Van Den Ham 2, Berges, Van Belkum 1, Klein 2, Kappen, Sijbring 3, Guichelaar 2, Slaghuis, Van Der Meijden. All. Van Galen
Arbitri: Shi Wei Ni (Cina) e Bock (Germania).
Note. Parziali: 3-2; 4-4; 3-3; 2-2. Uscita per limite di falli Beadsworth (Australia).

Risultati e Calendario delle Partite

Mercoledì 26 luglio
USA-OLANDA 14-7
CANADA-RUSSIA 8-12
AUSTRALIA-ITALIA 14-13 dtr

Giovedì 27 luglio
CANADA-OLANDA 9-8
AUSTRALIA-RUSSIA 14-12
USA-ITALIA 8-6

Venerdì 28 luglio
USA-RUSSIA 7-10
AUSTRALIA-OLANDA 12-11
CANADA-ITALIA 3-6

Sabato 29 luglio
17.00 Semifinale AUSTRALIA-CANADA
18.30 Semifinale RUSSIA-OLANDA

Domenica 30 luglio

16.30 Finale 5°-6° posto
18.00 Finale 3°-4° posto
19.30 Finale 1°-2° posto USA-ITALIA

20.45 Cerimonia di premiazione

La Classifica
USA 12,ITALIA 10,AUSTRALIA 9,RUSSIA 9,CANADA 5,OLANDA 0
NB. Nella Final Six valgono i risultati degli incontri diretti ottenuti nella fase di semifinale.

La Classifica Marcatori
GYNTHER Kate AUS 12, DI MARIO Tania ITA 8, KONUKH Sofya RUS 8, BOSURGI Silvia ITA 7, SIJBRING Alette NED 7, SMUROVA Elena RUS 7, KNOX Bronwen AUS 5, ZANCHI Manuela ITA 5, VAN DEN HAM Marieke NED 5, SOBOLEVA Evgenia RUS 5, PANTULINA Ekaterina RUS 5, GOLDA Natalie USA 5

 

 

L’Italia perde con gli USA a testa alta.

27/07 Per ben tre tempi l’Italia ha tenuto testa alle fortissime giocatrici americane. Atlete che viste da vicino fanno veramente paura. Fisico possente da armadio a due ante oltre i due metri. Impressionante la Wenger che sembra un cecchino del campionato maschile. Implacabile sottoporta (ben tre le reti segnate dalla Scwarznegger americana) e possente in vasca, va come uno squalo. Ma l’Italia non è stata da meno. La Bosurgi, ovviamente, su tutte. Anche per le tre reti realizzate, cioè metà del bottino italiano. Parte ad handicap la gara con un piccolo black out che fa sospendere di qualche minuto il primo tempo intorno al minuto 6. E’ l’Italia che va subito in vantaggio dopo appena 34 secondi. Sembra proprio non temere le statunitensi. Le tiene testa nonostante gli “armadi a due ante” rimontano e vanno in vantaggio dopo quasi tre minuti di gioco. Ma il parziale del primo tempo si chiude in parità. La Bosurgi dopo il gol d’apertura realizza anche, a 1’56” il gol del pari. E’ una gara avvincete. In acqua le Italiane quando scendono sono forti ma sotto porta tentennano troppo. Troppe volte a porta con diverse luci aperte non si prova la bomba ma si preferisce girare palla e provare le scontatissime palombelle. Le americane invece vanno giù di forza. Quando arrivano davanti la porta è gol sicuro. A meno che la Gigli non decide di abbassare la saracinesca (Spettacolari le sue parate tra la fine del terzo tempo e gli inizi del quarto). Diversi i pali per le americane ma ogni tiro loro è una rasoiata. Non è così per il setterosa azzurro che tira molte volte in porta, ma lo fa debolmente e con non troppa precisione. Arriva facile in area avversaria ma poi si perde, grazie anche, e bisogna sottolinearlo, alla potente difesa a stelle e strisce. Gli armadi a due ante fanno la differenza in ogni settore. Ma l’Italia c’è e soccombe soltanto nel terzo tempo dove un ingeneroso 3-1 lascia le due lunghezze di distanza fino a fine gara. Gli altri tre tempi, finiti tutti in parità la dicono lunga sulle potenzialità di questa squadra. Si sbraccia coach Maugeri e cerca di spingerle fin dove le nostre possono arrivare. “Abbiamo sbagliato due superiorità nella fase centrale del quarto tempo – ha detto alla stampa l’allenatore italiano- quando eravamo ancora sul 7-6, che si sono rivelate decisive, ma per il resto sono soddisfatto. Devo dire più di ieri. La squadra è stata più ordinata in acqua ed ha ragionato di più”. “Loro sono più forti - ha aggiunto - ma oggi noi siamo state alla pari. Brava Gigli”. In queste parole la sintesi di tutta la gara. E con lui anche il Presidente Manna, presente e trepidante come tutti i tifosi presenti oggi alla vasca olimpionica sul Campagnano. “Ti do appuntamento a domenica sera - ci dice con il suo solito piglio affabile e quasi fraterno - vedrai che assisterai alla stessa gara di questa sera, ma con un risultato diverso”. Sarà, ma intanto le americane si sono assicurate un posto per i Mondiali di Melbourne nel 2007. Come si sa, infatti, le due finaliste della Super Final Six andranno di diritto ai mondiali. In classifica, nonostante le due sconfitte, L’Italia rimane al secondo posto e per andare in finale, ora, deve battere il Canada. Appuntamento domani sera alle 20 (anticipo di mezzora voluto dalla Federazione) . Come di consueto vi riproponiamo una gustosissima sintesi di 20 minuti.

USA-Italia 8-6
USA: Armstrong, Petri 1, Lorenz, Villa, Wenger 3, Golda 1, Cardenas 2, Figge, Windes, Gregorka, Van Norman 1, Craig, Steffens. All. Baker
Italia: Gigli, Miceli, Pavan, Bosurgi 3 (2 rig.), Valkai, Zanchi 1, Di Mario 2, Ragusa, Starace, Rocco, Musumeci, Frassinetti, Garibotti. All. Maugeri
Arbitri: Stampalija (Croazia) e Bock (Germania)
Note: parziali 2-2, 2-2, 3-1, 1-1. Nessuna è uscita per limite di falli. Nell'Italia in tribuna Brancati, Gay, Lapi e Radicchi. Superiorità numeriche: Usa 4/9 e Italia 4/7 + 2 rigori. Spettatori: 300

Le altre gare

Canada- Olanda 9-8
Canada: Riddel, Alogbo , Lize, Dionne A., Bekhazi 1, Genoway 1, Tomiuk 1, Radu 1, Braden 1, Robinson 1, Dionne V. 3, Perreault, Lamarre. All. Oaten
Olanda: Van Der Meijden, Smit, Cabout 2, Hakhverdian, Van Den Ham 1, Berges, Van Belkum, Klein, Kappen 1, Sijbring 2, Guichelaar 2, Slaghuis, Ziemerink. All. Van Galen
Arbitri: Brguljan (Serbia & Montenegro) e Shiwei Ni (Cina)
Note: parziali 1-2, 3-3, 2-2, 3-1. Uscita per limite di falli Perreault (Canada) nel 3 tempo.

Australia- Russia 14-12
Australia: Mc Cormack, Beadsworth, Santoromito, Rippon R. 1, Fraser 2, Hammond 1, Knox 1, Gynther 6, O'Neill, Moran, Rippon M. 1, Dyson 2, Brown. All. Mc Fadden
Russia: Protsenko, Shepelina, Gaufler, Konukh 5, Vylegzhanina, Glyzina, Pantulina 1, Soboleva 1, Ryzhova-Alenicheva, Fomicheva, Smurova 4, Zubkova 1, Mazepova. All. Kleimenov
Arbitri: Matache (Romania) e Vassiliou (Grecia)
Note: parziali 2-4, 4-2, 6-2, 2-4. Uscita per limite di falli Vylegzhanina (Russia) nel quarto tempo.

Risultati, Calendario e Classifica

Mercoledì 26 luglio
USA-OLANDA 14-7
CANADA-RUSSIA 8-12
AUSTRALIA-ITALIA 14-13 dtr

Giovedì 27 luglio
CANADA-OLANDA 9-8 A
USTRALIA-RUSSIA 14-12
USA-ITALIA 8-6

Venerdì 28 luglio
17.00 USA-RUSSIA
18.30 AUSTRALIA-OLANDA
20.00 CANADA-ITALIA

Sabato 29 luglio
17.00 Semifinale 3^-5^
18.30 Semifinale 4^-6^

Domenica 30 luglio
17.00 Finale 5°-6° posto
18.30 Finale 3°-4° posto
20.00 Finale 1°-2° posto

LA CLASSIFICA USA 12, ITALIA 7, AUSTRALIA 6, RUSSIA 6, CANADA 5, OLANDA 0

Nota: Nella Final Six valgono i risultati degli incontri diretti ottenuti nella fase di semifinale. PUNTEGGI 3 punti per la vittoria, 2 punti per la vittoria ai rigori, 1 punto per la sconfitta ai rigori, 0 punti per la sconfitta o rinuncia

 

Finale di Coppa del Mondo femminile di Pallanuoto a Cosenza. Italia sconfitta alla prima gara

(Per vedere il filmato premi su play) 26/07 Prima giornata della Final Six della FINA World League femminile con una sconfitta per l’Italia che a Cosenza sembra subire la malattia dei rossoblu della metroplois (Sempre in vantaggio durante la partita per poi perdersi neglla metà del quarto tempo). In vantaggio fino a metà del quarto tempo con tre reti di vantaggio (8-5) il setterosa si rilassa e incassa tre gol che significano pareggio e tiri ai rigori. A nulla è valso il forscing finale negli ultimi due minuti di gioco allorquando in un fallo d’attacco ci stava benissimo un tiro di rigore, ma così non è stato. Tiri di rigore e dopo la prima serie di 5 realizzata da entrambe le formazioni, Tina di Mario si presenta non molto convinta e butta la palla addosso alla Mc Cormack. La Gynther, invece, non sbaglia e buca di nuovo la Brancati. Un solo punto, quindi, nel carniere per il setterosa (la partita è finita in parità ma la Final Six vuole comunque una vincente e prevede i rigori in questo caso) e due punti all’ex fanalino di coda, Australia, arrivata alla finale con un solo punticino. L’Italia ora in classifica è seconda a 7 punti dietro le pallanuotiste degli Stati Uniti, che ne hanno nove, per via della vittoria contro l’Olanda per 14 a 7. Il coach Mauro Maugeri a fine gara aveva un diavolo per capello e non cerca scuse. "Abbiamo perso per colpa nostra - ha detto il Ct azzurro - perchè sull'8-5, a sei minuti dalla fine, non possiamo concedere così tanto ma è anche vero che gli arbitri hanno permesso un gioco molto fisico e che alla fine ci poteva stare un rigore a nostro favore, invece dell'espulsione temporanea. Questa era la partita più importante delle tre. Adesso diventa decisiva quella con il Canada. Ma se vinciamo domani con gli Stati Uniti...". Domani sera nell’olimpionica di Campagnano scontro al vertice Italia-Usa e chissà…

AUSTRALIA-ITALIA 14-13 dopo i tiri di rigore (2-3, 2-2, 1-2, 3-1) (6-5)
Australia: Mc Cormack, Beadsworth 1, Smith, Rippon R 1, Fraser 1, Hammond, Knox 1, Gynther 3, O'Neill 1, Moran, Santoromito, Dyson, Rippon M. All. Mc Fadden
Italia: Brancati, Miceli, Pavan, Bosurgi 2, Valkai, Zanchi 3, Di Mario 3, Ragusa, Starace, Rocco, Musumeci, Frassinetti, Radicchi. All. Maugeri
Arbitri: Matache (Romania) e Brguljan (Serbia e Montenegro).
Superiorità numeriche: Australia 3/6 e Italia 4/8 + 1 rigore.
Note: uscita per limite di falli M. Rippon (Australia) nel 4 tempo. Per l'Italia in tribuna Gay, Gigli, Lapi e Garibotti. Spettatori: 200
Sequenza rigori: Di Mario gol, Gynther gol, Bosurgi gol, O'Neill gol, Valkai gol, Beadsworth gol, Zanchi gol, Santoromito gol, Miceli gol, Dyson gol, Di Mario parato, Gynther gol.

STATI UNITI-OLANDA 14-7 (3-2, 3-1, 5-1, 3-3)
Stati Uniti: Feher, Petri 1, Lorenz 1, Villa 2, Wenger 1, Golda 2, Cardenas 1, Figge 1, Windes 2, Gregorka, Van Norman 3, Craig, Steffens. All. Baker
Olanda: Van Der Meijden, Smit, Cabout, Hakhverdian, Van Den Ham 2, Berges, Van Belkum 3, Klein, Kappen, Sijbring 2, Guichelaar, Slaghuis, Ziemerink. All. Van Galen
Arbitri: Bock (Germania) e Shiwei (Cina)
Note: nessuna è uscita per limite di falli.

CANADA-RUSSIA 8-12 ( 2-2, 1-5, 3-3, 2-2)
Canada: Riddel, Alogbo 1, Lize, Gardiner 2, Bekhazi, Genoway, Tomiuk, Radu, Braden 2, Robinson 2, Dionne 1 (rig.), Perreault, Lamarre. All. Oaten
Russia: Protsenko, Shepelina 1, Gaufler 1, Konukh, Vylegzhanina 1, Glyzina 1, Pantulina 2, Soboleva 3, Ryzhova-Alenicheva 1, Fomicheva, Smourova 2, Zubkova, Mazepova. All. Kleimenov
Arbtri: Stampalija (Croazia) e Vassiliou (Grecia)
Note: uscita per limite di falli Smourova (Russia) nel 4 tempo.

Classifica: Stati Uniti 9; Italia 7; Russia 6; Australia 3; Canada 2; Olanda 0

Il calendario

Giovedì 27 luglio

17.30 CANADA-OLANDA
19.00 AUSTRALIA-RUSSIA
20.30 USA-ITALIA

Venerdì 28 luglio

17.30 USA-RUSSIA
19.00 AUSTRALIA-OLANDA
20.30 CANADA-ITALIA

Sabato 29 luglio

17.30 Semifinale 3^-5^
19.00 Semifinale 4^-6^

Domenica 30 luglio

17.30 Finale 5°-6° posto
19.00 Finale 3°-4° posto
20.30 Finale 1°-2° posto

Da domenica il “setterosa” azzurro a Cosenza per la Final Six della Fina World League. Il programma

20/07 Quella vinta a Kirishi e' stata una coppa importante per l'Italia, il primo trofeo conquistato dopo il trionfo all'Olimpiade di Atene 2004. E' il segno che il Setterosa sta tornando. Di quella squadra leggendaria saranno a Cosenza per la Final Six di World League, dal 26 al 30 luglio, Elena Gigli, Silvia Bosurgi, Tania Di Mario, Martina Miceli, Maddalena Musumeci, Cinzia Ragusa e Manuela Zanchi. E Cristiana Conti nella sua nuova veste di team manager e dirigente accompagnatore. Con loro Chiara Brancati, Teresa Frassinetti, Francesca Pavan, Daria Starace, Eleonora Gay, Allegra Lapi, Federica Rocco, Arianna Garibotti, Federica Radicchi, Erzsebet Valkai. Quest'ultime si sono aggiunte successivamente e stanno acquisendo il loro stesso carattere, la stessa grinta e voglia di vincere. Il gruppo e' unito e cresce di partita in partita. Lo ha dimostrato anche in Russia, dove ha superato un esame alla volta fino a laeurarsi prima e battere la squadra di casa sul piano tecnico e fisico. Proprio la Russia, in Russia, dopo che in Francia e in Italia la squadra di Kleymenov era sembrata imbattibile. Un buon viatico in vista della Coppa Fina e dei Campionati Europei. Un ottimo biglietto di visita in prospettiva della Final Six della World League, dove l'Italia di Mauro Maugeri parte con 6 punti (insieme agli Stati Uniti che hanno vinto le semifinali di Los Alamitos) e chance di arrivare in finale. Nella piscina olimpica di Cosenza, dal 26 al 30 giugno, l'Italia affrontera' le prime tre squadre del girone americano: Usa, Canada e Australia. Giochera' sempre alle 20.30 e mercoledi' sera fara' l'esordio contro l'Australia. In finale ci saranno anche Russia e Olanda, che l'Italia ha gia' battuto a Kirishi (10-8 e 11-10) e che non affrontera' prima delle semifinali e finali. La regola della Final Six prevede il girone unico con le squadre che mantengono i risultati degli incontri diretti delle semifinali. La prime due si qualificano direttamente per la finalissima di domenica e straccano il biglietto per i Mondiali di Melbourne 2007; le altre si affrontano sabato nelle semifinali incrociate e domenica nelle finali per il quinto e terzo posto. La Nazionale azzurra arrivera' a Cosenza domenica 23 luglio. Due giorni di allenamenti e poi si torna a giocare.
Programma Final Six
La manifestazione inizierà mercoledì 26 e sarà preceduta dalla riunione tecnica (con gli allenatori delle sei squadre), che si terrà alle 12.30 presso l’albergo Holiday Inn. A seguire, verso le 13.00, si terrà la conferenza stampa ufficiale, sempre presso l’Holiday Inn.
Il calendario delle partite
Mercoledì 26
17.30 Usa- Olanda
19.00 Canada- Russia
20.30 Australia-Italia
Giovedì 27
17.30 Canada – Olanda
19.00 Australia- Russia
20.30 Usa- Italia
Venerdì 28
17.30 Usa- Russia
19.00 Australia- Olanda
20.30 Canada – Italia
Sabato 29
17.30 semifinale 3^- ^5
19.00 semifinale 4^- 6^
Domenica 30
17.30 Finale 5° e 6° posto
19.00 Finale 3° e 4° posto
20.30 Finale 1° e 2° posto
A seguire Premiazione

N.B. Nella Final Six valgono i risultati degli incontri diretti ottenuti nella fase di semifinale.
Punteggi
3 punti per la vittoria
2 punti per la vittoria ai rigori
1 punto per la sconfitta ai rigori
0 punti per la sconfitta o la rinuncia
Le prime due squadre classificate conquisteranno il pass per i Mondiali di Melbourne 2007.

Tutto pronto all'olimpionica di campagnano per la FINA Water Polo Women’s World League

18/07 Nella Piscina Comunale di Cosenza tutto è pronto per la Final Six di World League di pallanuoto femminile. I due gironi di semifinale, appena terminati, hanno decretato le sei formazioni che parteciperanno alla finalissima cosentina dal 26 al 30 luglio. Dal concentramento russo di Kirishi sono uscite vittoriose le azzurre (che hanno infilato 5 vittorie su 5), le padrone di casa russe e l’Olanda. A Los Alamitos, invece, si sono qualificate per la finale calabrese gli Stati Uniti, il Canada e l’Australia. La classifica di partenza della Final Six sarà ricavata dai punti acquisiti dalle squadre negli incontri diretti delle semifinali. Classifica di partenza della Final Six: Italia 6, Usa 6, Russia 3, Canada 2, Australia 1, Olanda 0

Il setterosa italiano batte anche la Russia per 11 a 10 e domina il girone. Ora appuntamento a Cosenza

17/07 Si sono concluse le semifinali di World League femminile. Nel girone di Los Alamitos si sono qualificate alla Final Six di Cosenza (26-30 luglio) Usa, Canada e Australia. In quello di Kirishi si sono qualificate Italia, Russia e Olanda (che oggi ha battuto la Spagna 9-8). Nell'ultima partita l'Italia ha vinto con la Russia 11-10 vincendo anche il girone. E così cresce l'Italia. Le ragazze di Maugeri migliorano col passare dei giorni e delle partite. Dopo aver vinto con la Spagna, hanno superato anche l'esame con la Russia, quello piu' difficile, non fosse altro perche' si giocava a casa loro. Oggi nell'ultima partita del concentramento di Kirishi hanno battuto la squadra di Kleymenov 11-10 al termine di un recupero degno del miglior Setterosa. Dal 3-7 del secondo tempo (2'28" gol di Soboleva) sono passate al 9-9 di inizio quarto (1'05" gol di Miceli in superiorita'). In quel momento e' iniziata una nuova partita. Quella dei nervi e del carattere. Nella quale questa Italia e' maestra. Silvia Bosurgi e' scesa alla sua maniera e ha segnato il gol del primo vantaggio azzurro a 2'36". Dopo un minuto e mezzo e' uscita per limite di falli e nell'azione di superiorita' Eugenia Soboleva ha fatto 10-10. Ultimi minuti da brivido. A 49" dalla fine e sul filo dei trenta a disposizione Teresa Frassinetti e' stata eccezionale. Ha ricevuto palla, ha subito fallo, si e' allargata uscendo dalla linea dei cinque metri, si e' alzata, girata e ha lasciato partire un tiro potente e preciso sul quale la Voroboieva non ha potuto fare nulla. E' stato il gol che ha deciso la partita, insieme all'organizzazione di gioco negli ultimi trenta secondi di possesso palla della Russia, dove la squadra ha difeso molto alta. Lo aveva gia' fatto ieri con la Spagna e le riesce molto bene. La cerimonia di premiazione ha chiuso i giochi. Il pubblico di casa ha applaudito l'Italia riconoscendone il valore e dimostrando grande sportivita'. Martina Milceli ha ricevuto la coppa e l'ha alzata al cielo. Il commissario tecnico guarda le sue ragazze con orgoglio. Le vede mentre ricevono la coppa e posano per i fotografi. Si vede che sono un gruppo affiatato. Mauro Maugeri sorride. "Sono molto soddisfatto - dice - sono state bravissime. Della squadra mi e' piaciuto soprattutto il carattere. Sotto di quattro gol con la Russia, in Russia, non e' facile reagire e soprattutto non e' facile mantenere la lucidita' giusta per provarci. Abbiamo giocato il terzo e quarto tempo con cattiveria agonistica concedendo alla Russia soltanto due gol, di cui uno in superiorita' numerica. Non abbiamo ancora vinto nulla ma questo successo ci aiuta nel nostro lavoro e aumenta l'entusiasmo e l'armonia del gruppo". Nella partita decisiva per il terzo posto del girone e per l'ultimo pass per Cosenza l'Olanda ha battuto la Spagna 9-8 qualificandosi alla finale. Dalle semifinali di Kirishi accedono alla Final Six di Cosenza, in programma dal 26 al 30 luglio, Russia, Italia e Olanda. In Calabria affronteranno Usa, Canada e Australia che si sono qualificate nelle semifinali di Los Alamitos.Si partira' dalla classifica ricavata dai punti acquistiti dalle squadre negli incontri diretti delle semifinali.

ITALIA-RUSSIA 11-10
parziali 3-4, 2-4, 3-1, 3-1.
ITALIA: Gay, Miceli 2, Pavan, Bosurgi 2, Valkai 2, Zanchi 1, Di Mario 3, Ragusa, Garibotti, Rocco, Musumeci, Frassinetti 1, Gigli. Allenatore: Maugeri.
RUSSIA: Vorobieva, Shepelina 1, Gaufler, Konukh 2, Vylegzhanina, Glyzina 1, Pantyulina 1, Soboleva 2, Ryzhova-Alenicheva, Fomicheva, Smurova 3, Zubkova, Mazepova. Allenatore: Kleymenov.
ARBITRI: Lehn (Germania) e Wengenroth (Svizzera).
NOTE: Uscita per limite di falli Bosurgi nel 4 tempo. Nel 2 tempo Di Mario sbaglia un tiro di rigore (traversa). Nell'Italia si sono alternate in porta Gay (1 e 2 tempo) e Gigli (3 e 4).
Per l'Italia in tribuna Brancati, Dursi, Lapi e Radicchi.
Superiorita' numeriche: Italia 4/9 + 1 rigore, Russia 3/9 + 1 rigore.

Il Setterosa batte la Spagna 14-12 dopo i rigori

16/07 Questa e' l'Italia che tutti vogliamo vedere. Grinta, cuore e personalita'. E' entrata in acqua decisa e convinta dei propri mezzi. E' stata avanti per tre tempi, e' andata sotto di due gol nel quarto e ha recuperato senza perdere la calma. Ha tenuto la difesa alta negli ultimi 26 secondi di possesso palla delle spagnole. Ha vinto la partita ai rigori, 14-12, dopo che i tempi regolari si erano conclusi 9-9. Per come ha giocato meritava di vincerla anche prima. Ma va bene cosi'. La squadra sta crescendo. Buone anche le prove dei due portieri, Brancati e Gay, che il commissario tecnico ha alternato seguendo il programma di allenamento e test di valutazione. Chiara sicura e sempre in posizione nei primi due tempi, Eleonora fredda e decisiva in occasione dei tiri di rigore (due parate sulle conclusioni di Domenech e Cristina Lopez). "Mi sono divertito - ha detto Maugeri a fine partita - la squadra ha giocato molto bene il primo e l'ultimo tempo. Abbiamo avuto un black out nel secondo ma ci siamo difesi bene". "La Spagna gioca bene ed e' una bella squadra - ha aggiunto - con delle ottime individualita'. Blanca Gil e' la piu' forte ma ci sono anche altre ragazze interessanti"."Due di queste sono Cristina Lopez e Jennifer Pereja - ha continuato Gay, la potagonista dei rigori - La Spagna e' organizzata molto bene e la nostra vittoria acquista un valore maggiore. Siamo soddisfatte". Domani c'e' Italia-Russia. Si gioca alle 18.20 locali (le 16.20 in Italia). Entrambe sono gia' qualificate per la finale ma i tre punti valgono doppio. Per la vittoria del girone semifinale di Kirishi e per la classifica della Final Six di Cosenza

SPAGNA-ITALIA 12-14 (d.t.r)
Parziali 3-5, 1-0, 3-2, 2-2.
SPAGNA: Del Soto, Gil 3, Pardo, Hagen, Lopez-Escribano, Pareja 3, Cristina Lopez 2, Gazulla, Carolina Lopez, Meseguer 1, Domenech, L. Lopez, Pena. Allenatore: Sanroma.
ITALIA: Brancati, Miceli 1, Pavan 1, Bosurgi 1, Valkai, Zanchi 3, Di Mario 2, Ragusa, Lapi, Rocco, Musumeci, Radicchi 1, Gay. Allenatore: Maugeri.
ARBITRI: Antiferov (Rus) e Wengeroth (Svi).
NOTE: 9-9 dopo i tempi regolamentari. Per l'Italia in tribuna Dursi, Frassinetti, Garibotti e Gigli. In porta si sono alternate Brancati (1° e 2° tempo) e Gay (3° e 4°).
Uscite per limite di falli Bosurgi (Ita) e Gil (Spa) nel 4° tempo. Ammoniti per proteste i due allenatori: Sanroma nel 1° e Maugeri nel 4° tempo. Nel 4 tempo Di Mario (Italia) ha sbagliato un rigore (traversa).
Superiorita' numeriche: Italia 3/6 + 2 rigori, Spagna 3/9.
Sequenza rigori (3-5): Di Mario gol, Pereja gol, Valkai gol, Domenech parato, Miceli gol, Lopez-Escribano gol, Zanchi gol, L. Lopez gol, Pavan gol, Cristina Lopez parato.

Nuove formule per i campionati di A 2006/2007 di pallanuoto

14/07 Il Consiglio della Federazione Italiana Nuoto, riunitosi oggi a Roma, ha deliberato, su proposta delle Societa', le formule del Campionato di Serie A1 di pallanuoto maschile e del Campionato di Serie A1 di pallanuoto femminile edizioni 2006/07. Queste le formule complete dei campionati che, a seconda dei calendari LEN e FINA non ancora ufficializzati, dovrebbero iniziare nella prima decade di ottobre. Serie A1 maschile. Alla prima fase parteciperanno le 16 squadre iscritte divise in due gironi composti sulla base della classifica della scorsa stagione (Girone 1: 1, 3, 5, 7, 9, 11, 13, sorteggio promossa dalla A2; Girone 2: 2, 4, 6, 8, 10, 12, 14, sorteggio promossa dalla A2). La prima fase si sviluppera' con la formula del girone all'italiana con partite di andata e ritorno per un totale di 14 giornate. Girone 1: Pro Recco, Systema Leonessa Brescia, Canottieri Bissolati Cremona, SS Nervi, CN Salerno, Plebiscito Padova, RN Bogliasco, SNC Civitavecchia. Girone 2: CN Posillipo, RN Savona, Chiavari Nuoto, RN Florentia, CC Ortigia, RN Camogli, Nuoto Catania, Cosenza Nuoto. Alla seconda fase parteciperanno le 16 squadre divise in due gironi composti sulla base della classifica della prima fase. Nella seconda fase le squadre partiranno con i punti conquistati nella prima fase (pertanto la classifica iniziale di entrambi i gironi della seconda fase sara' determinata dai punti acquisiti da tutte le squadre nella prima fase). Il calendario della seconda fase sara' formulato in otto giornate con le squadre del girone 1 che affronteranno solo le squadre del girone 2 in partite di andata e ritorno (pertanto le squadre giocheranno solo contro chi non hanno affrontato nella prima fase). Girone 1 bis: 1^, 3^, 5^, 7^ del girone 1, 2^, 4^, 6^, 8^ del girone 2. Girone 2 bis: 2^, 4^, 6^, 8^ del girone 1, 1^, 3^, 5^, 7^ del girone 2. Le classifiche finali dei gironi 1 bis e 2 bis determineranno le griglie dei playoff scudetto e playout salvezza. Le ottave classificate di entrambi i gironi retrocederanno in serie A2. Le quarte e quinte classificate dei girone 1 bis e 2 bis si incontreranno, al meglio delle due partite su tre, esclusivamente per stabilire il posizionamento nella classifica generale con i seguenti abbinamenti: 4^ girone 1 bis contro 4^ girone 2 bis; 5^ girone 1 bis contro 5^ girone 2 bis.
PLAYOFF: Le prime squadre classificate dei gironi 1 bis e 2 bis parteciperanno di diritto alle semifinali. I quarti di finale si giocheranno al meglio delle due partite su tre con i seguenti abbinamenti: 2^ girone 1 bis contro 3^ girone 2 bis = la vincente sara' denominata C; 3^ girone 1 bis contro 2^ girone 2 bis = la vincente sara' denominata D. Le semifinali si giocheranno al meglio delle due partite su tre con i seguenti abbinamenti: 1^ girone 1 bis denominata A, 1^ girone 2 bis denominata B, A contro D. B contro C. La finale dei playoff scudetto si svolgera' al meglio delle tre partite su cinque. Per determinare quale squadra avra' diritto a giocare in casa le partite dispari delle serie si seguira' il secondo criterio: 1) punti in classifica nei gironi 1 bis e 2 bis, 2) migliore differenza reti. 3) maggior numero di reti segnate.
PLAYOUT: Il Campionato di Serie A1 di pallanuoto maschile edizione 2006/2007 prevede la retrocessione in serie A2 di quattro squadre. Ribadito che le ottave dei gironi 1 bis e 2 bis vi retrocederanno automaticamente, le altre due retrocessioni saranno determinate dalle finali playout al meglio delle due partite su tre secondo i seguenti abbinamenti (gara uno ed ev. gara tre si giocheranno in casa delle seste in classifica): 6^ girone 1 bis contro 7^ girone 2 bis, 6^ girone 2 bis contro 7^ girone 1 bis. Le perdenti retrocederanno in serie A2. Campionato serie A1 Femminile. Alla regular season parteciperanno le 12 squadre iscritte: GS Orizzonte Catania, Fiorentina Waterpolo Certaldo, GS Plebiscito Padova, SC Volturno, AS Sporting Bracciano, RN Florentia, Gifa Citta' di Palermo, SS Mediterraneo, CC Ortigia, AS Firenze Pallanuoto, Varese Olona e Rapallo Nuoto. La regular season si sviluppera' lungo ventidue giornate con partite di andata e ritorno. La classifica finale determinera' le griglie dei playoff scudetto e playout salvezza. Ai playoff scudetto parteciperanno le prime sei classificate. Ai playout salvezza parteciperanno le ultime sei classificate.
PLAYOFF. Tutte le serie, ad esclusione della finale scudetto, si giocheranno al meglio delle due partite su tre. Le prime due squadre classificate in regular season parteciperanno di diritto alle semifinali. I quarti di finale si giocheranno con i seguenti abbinamenti: 6^ classificata contro 3^ classificata, 5^ classificata contro 4^ classificata. Le semifinali si giocheranno con i seguenti abbinamenti: 1^ classificata contro vincente 4^-5^, 2^ classificata contro vincente 3^-6^. La finale dei playoff scudetto si svolgera' al meglio delle tre partite su cinque.
PLAYOUT. Il Campionato di Serie A1 di pallanuoto femminile edizione 2006/2007 prevede la retrocessione in serie A2 di due squadre. Tutte le serie si giocheranno al meglio delle due partite su tre. L'undicesima e dodicesima classificate in regular season parteciperanno direttamente alle finali salvezza. Le semifinali si giocheranno con i seguenti abbinamenti: 7^ classificata contro 10^, 8^ classificata contro 9. Le finali salvezza si giocheranno con i seguenti abbinamenti: Perdente 7^-10^ contro 11^ classificata, Perdente 8^-9^ contro 12^ classificata. Le due squadre che perderanno le serie della finali salvezza retrocederanno in A2.

World League Donne: L’Italia batte la Francia per 13 a 6

14/07 Nella seconda giornata delle semifinali di World League a Kirishi, in Russia, l'Italia ha vinto con la Francia 13-6 (3-1, 3-2, 4-3, 3-0). Nel Setterosa di Maugeri, triplette di Zanchi e Garibotti. Domani alle 13.40 locali (le 11.40 in Italia) le azzurre affrontano la Germania.

Tabellino
FRANCIA-ITALIA 6-13
parziali 1-3, 2-3, 3-4, 0-3.
FRANCIA: Cherrier, Popieul, Guillet 1, Hernandez 2, Croce, Lefert, Medjani, Arnold, Grand, Metay 3, Vergedepre, Miry. Allenatore: Bachelier.
ITALIA: Gay, Miceli, Pavan, Bosurgi 2 (2 rig.), Radicchi 1, Zanchi 3, Garibotti 3, Ragusa, Lapi 1, Rocco, Musumeci 3, Frassinetti, Dursi. Allenatore: Maugeri.
ARBITRI: Galkin (Rus) e Wengeroth (Svi).
NOTE: Per l'Italia in tribuna Brancati, Gigli, Di Mario e Valkai.
Nessuna atleta e' uscita per limite di falli.
Superiorita' numeriche: Italia 3/7 + 2 rigori e Francia 4/12.

Dal 26 luglio nell’olimpionica di Campagnano il “Setterosa” nella finalissima della World League

13/07 Sarà ospitata dal 26 al 30 luglio, nella piscina comunale di Cosenza, la finalissima della Fina Women's Water Polo World League 2006, la 'Final Six'. Da oggi a Kirishi, in Russia, si stanno disputando le semifinali che si concluderanno il 17 luglio. Delle sei formazioni in gara: Russia, Spagna, Francia, Germania, Olanda, Italia, solo tre si qualificheranno per la finalissima di Cosenza. Dopo le nazionali maschili, nella piscina di Campagnano, approderanno anche le pallanuotiste più brave del pianeta. Ma questa volta la manifestazione sarà ancora più prestigiosa. In quanto finalissima, infatti, la gara sarà al centro dell' attenzione internazionale. L'Italia, come paese ospitante, è già qualificata, anche se i risultati potrebbero tornare utili in sede di finalissima. Alle azzurre andranno ad aggiungersi le prime due squadre qualificate, e le prime tre dell' altro girone, tra Australia, Nuova Zelanda, Cina, Canada, Stati Uniti e Brasile.

Il settebello rosa dal 26 al 30 luglio a Cosenza per la World League

11/07 Il Setterosa, la Nazionale femminile di pallanuoto, e' atterrato ieri pomeriggio a San Pietroburgo. Trasferimento in pullman e arrivo a Kirishi in serata. Oggi doppio allenamento insieme alla Francia. Un'ora di nuoto questa mattina e tattica il pomeriggio. Giovedi' si comincia a giocare. Alle 13 la riunione tecnica, poi inizia proprio l'Italia, alle 16 con l'Olanda (le 14 italiane). Alle 17.30 la cerimonia di apertura. Alle 18 Spagna-Francia e alle 19.40 Germania-Russia. Sono sei squadre per tre posti in finale, meglio ancora cinque per due, perche' l'Italia e' gia' qualificata alla Final Six (che si svolgera' a Cosenza dal 26 al 30 luglio) in quanto Paese ospitante. Per le azzurre i risultati saranno comunque importanti, perche' il regolamento prevede che le squadre qualificate alla Final Six conservino i punti ottenuti negli scontri diretti delle semifinali. ''Siamo ancora in una fase sperimentale ma ci teniamo a vincere - ha detto il Ct Maugeri- le vittorie accendono l'entusiasmo e ci forniscono gli stimoli per lavorare bene. Il nostro obiettivo finale e' la qualificazione alle Olimpiadi di Pechino 2008, ma per arrivarci dobbiamo prima passare per tappe importanti, proprio a cominciare dalla World League, dove possiamo confrontarci con le altre nazionali e testare il livello della nostra squadra. Siamo gia' qualificati per la Final Six di Cosenza, e questo ci permette di lavorare con maggiore tranquillita', senza pero' abbassare la guardia, mi aspetto il massimo dalle ragazze, ci teniamo tutti a fare bene. In questa fase -conclude Maugeri- avremo anche la possibilita' di testare le piu' giovani e iniziare a pensare agli Europei di Belgrado''.

La Metropolis Cosenza nel girone 2 della A1

06/07 Anno nuovo per la pallanuoto cosentina e vita nuova, speriamo, per la comunicazione. Almeno la stampa lo spera. E’ passato un anno nel buio più assoluto per quanto riguarda comunicazioni e comunicati ufficiali della società, nella nuova impresa che vede la Pallanuoto Cosenza impegnata nel massimo campionato, tutti speriamo che la cattiva abitudine di non diramare comunicati, o almeno, che venga favorita solo una testata, passi. Noi continuiamo con il nostro impegno a dar luce alle attività del nuoto cosentino con la nostra solita passione. Chiusa la polemica, passiamo alla notizia. E' stato effettuato oggi il sorteggio delle due squadre promosse dall'A2 che faranno parte dei due gironi da otto del campionato maschile di serie A1 edizione 2006/07. Questa la composizione: Girone 1: Pro Recco, Leonessa Brescia, Bissolati Cremona, RN Nervi, CN Salerno, Plebiscito Padova, RN Bogliasco, SNC Civitavecchia. Girone 2: CN Posillipo, RN Savona, Chiavari N, RN Florentia, CC Ortigia, RN Camogli, Nuoto Catania, Cosenza N.

World League: Italia battuta dalla Grecia

02/07 Chiude a zero punti il settebello azzurro. Nella terza ed ultima giornata della tappa italiana di World League gli Azzurri hanno perso 10-9 con la Grecia. Rispetto a ieri contro la Germania, oggi l'Italia s partita meglio ed s stata un po' più costante, come si era raccomandato il suo allenatore Paolo Malara. Ha pagato tre minuti di black out del quarto periodo, quando dall'8-6 (rigore trasformato da Fiorentini) s passata all'8-10. Nel finale la rete di Presciutti (la terza personale) che aveva anche aperto le marcature azzurre nel primo tempo. L'analisi del Commissario Tecnico. "Oggi abbiamo giocato molto meglio - ha detto Malara - poi c's stato quel black out che ha rovinato tutto. Anche questa volta ci sono state delle indicazioni postitive, così come sono stati commessi degli errori. I ragazzi si sono impegnati e di questo non posso rimproverali. Sono qui anche per imparare". Il bilancio delle tre giornate? "Con le squadre che abbiamo affrontato non c's mai stata una grande differenza - risponde Malara. Mi dispiace perchs potevamo ottenere tre risultati diversi, ma sono contento perchs ho visto delle buone indicazioni. In questa squadra ci sono dei giovani molto interessanti". "Stiamo lavorando con una rosa ampia, composta da giocatori pi e meno giovani, e a questa squadra bisogna dare il tempo di crescere. E' importante aveve pazienza e non farsi condizionare dal risultato, che comunque ha il suo valore perchè l'Italia non deve fare passerella". La Nazionale rimarrà a Cosenza in collegiale con la Romania fino a martedì. Mercoledì entrambe le nazionali partiranno per Bochum. Domani raggiungono Cosenza i giocatori di Recco e Posillipo che erano in vacanza e altri nove rientrano nelle sedi. Del gruppo attuale rimangono con Malara: Gallo, Gitto, Ragosa, Giorgetti, Presciutti e Gambacorta. Questi i convocati per la seconda tappa (Bochum, 5-9 luglio) in collegiale da domani a Cosenza: Fabio Bencivenga, Fabrizio Buonocore, Lugi Di Costanzo, Maurizio Felugo, Valentino Gallo, Andrea Scotti Galletta e Fabio Violetti (Atlantis Posillipo), Alex Giorgetti (Can Bissolati Cremona), Christian Presciutti e Stefano Ragosa (Elettrogreen Camogli), Alessandro Calcaterra, Arnaldo Deserti e Stefano Tempesti (Pro Recco), Fabio Gambacorta (RN Bogliasco) e Nicolo' Gitto (SS Lazio Nuoto).

Grecia-Italia 10-9
parziali 1-2, 2-2, 3-3, 4-2.
GRECIA: Reppas, Chatzidakis, Miralis 2, Kokkinakis 1, I. Fountoulis 2, Theodoropoulos 2, Kochilas 1, Doudesis, G. Fountoulis 1, Stellatos, Dimou, Milonakis 1, Karambetsos. All.: Campagna.
ITALIA: Pastorino, Giacoppo 1, Presciutti 3, Ragosa, Giorgetti 2, Rizzo 1, Mistrangelo, Gitto, Avallone, Aicardi, Gambacorta, Fiorentini 2 (1 rig.), Washburn. All.: Malara
ARBITRI: Hausche (Germania) e Simion (Romania)
NOTE: Usciti per limite di falli Mylonakis (Grecia) nel terzo, Fiorentini (Italia) e Kochilas (Grecia) nel quarto tempo. Per l'Italia in tribuna Sadovyy e Gallo.
Nel primo tempo Pastorino ha parato un tiro di rigore a Mylonakis.
Superiorità numeriche: Grecia 5/11 + 1 rigore e Italia 3/10 + 1 rigore.

World League 2006: Italia sconfitta anche dalla Germania

01/07 C'e' una Italia-Germania anche nella pallanuoto. E' quella che si e' giocata oggi nella piscina olimpica di Cosenza, davanti a un centinaio di tifosi che hanno sfidato il gran caldo (40 gradi). Dopo lo stop di ieri sera con la Romania, oggi pomeriggio il Settebello ha perso con i tedeschi 8-9. Sono state due partite diverse, interpretate in modo diverso. Oggi la squadra e' andata molto vicina al pareggio (e ai tiri di rigore) e il Ct ne ha apprezzato la forza di reazione. Un po' meno l'andamento della gara. "Ogni partita fa storia a se - ha spiegato Paolo Malara - ieri eravamo stati piu' regolari. Oggi invece abbiamo giocato a fasi alterne. Abbiamo cominciato male e poi recuperato fino al 4-4, abbiamo avuto un'altra fase di stallo e successivamente ripreso a giocare. Sono contento della reazione della squadra nei momenti difficili. Dobbiamo eliminare gli errori che sono di inesperienza e cercare di essere piu' costanti". Bene i giovani e anche oggi due esordi convincenti: quelli di Ragosa che ha segnato quattro gol e del portiere Washburn che ha sostituito Pastorino nel terzo e quarto tempo. L'Italia ha disputato una partita generosa credendoci fino alla fine. Gli ultimi 70 secondi li ha giocati da squadra esperta. Goran Fiorentini l'aveva rimessa in partita a 2'20" dalla conclusione (7-9). Quando mancavano 1'12", con l'uomo in piu', Malara ha chiamato il primo time out. Alla ripresa del gioco Ragosa ha realizzato il gol dell'8-9. Pressing e palla conquistata a 28" dalla chisura. Secondo time out della panchina azzurra e doppia occasione per pareggiare e andare ai tiri dai cinque metri. La bella conclusione di Giacoppo e' stata respinta dal portiere tedesco Tchigir e la ribattuta di Presciutti ha sfiorato il palo. Domani, nella terza ed ultima giornata della 1^ tappa, l'Italia affronta la Grecia alle 16 in diretta tv su Rai Sport Satellite

Italia - Germania 8-9
parziali 1-3, 3-3, 1-1, 3-2.
ITALIA: Pastorino, Giacoppo, Presciutti 2, Ragosa 4, Giorgetti, Gallo, Mistrangelo 1, Sadovyy, Avallone, Aicardi, Gambacorta, Fiorentini 1, Washburn. All.: Malara.
GERMANIA: Tchigir, Naroska, Focke, Savic, Dierolf, Politze 3, Nossek 2, Bukowski, Schlotterbeck 1, Oeler 2, Kieloch, Mackeben 1, Kong. All.: Stamm.
ARBITRI: Simion (Romania) e Eleftheriadis (Grecia)
NOTE: Per l'Italia in tribuna Gitto e Rizzo. Nessun giocatore e' uscito per limite di falli.
Superiorita' numeriche: Italia 2/5 e Germania 5/8. Spettatori: 100.

Italia sconfitta dalla Romania per 8 a 10

30/06 Nella prima giornata della quinta World League la Romania di Vlad Hagiu ha battuto l'Italia 10-8. Molti giovani nel Settebello di Paolo Malara, che continua nel suo programma di lavoro che guarda a Pechino. Buon avvio degli azzurri che pero' dopo il 4-4 di Mistrangelo in apertura di secondo tempo hanno un calo. Creano occasioni ma non sono precisi nelle conclusioni. Ne approfittano i rumeni che si portano fino sul 9-4 (rigore trasformato da Iosep a 2'12'' del quarto tempo). L'Italia torna a giocare negli ultimi sei minuti e riprende la partita. Tra i gol piu' belli la girata di Aicardi a fil di palo e il tiro immediato di Fiorentini che ha ricevuto palla sulla sinistra al termine di una controfuga (l'Italia aveva difeso bene con l'uomo in meno ed era ripartita in velocita'). Di Sadovyy l'ultimo gol della partita. Per Aicardi e Sadovyy esordio ok. Essere soddisfatti di una sconfitta e' difficile ma il Commissario Tecnico, Paolo Malara guarda il lato positivo andando oltre il risultato. ''E' mancata un po' di esperienza ma in generale la prestazione mi e' sembrata buona. La squadra ha giocato, ha creato, ha sbagliato ma e' comprensibile. Stiamo lavorando. Sul piano fisico abbiamo tenuto fino alla fine e nell'ultimo tempo abbiamo ripreso la partita. L'unica nota negativa e' stata la bassa realizzazione con l'uomo in piu'''. Nell'altra gara della giornata la Grecia ha battuto la Germania 11-8 e guida il girone D con tre punti, insieme alla Romania.
Il tabellino:
Italia-Romania 8-10
parziali 3-3, 1-2, 0-2, 4-3.
Italia
: Pastorino, Giacoppo 1, Presciutti 1, Gitto, Giorgetti, Rizzo, Mistrangelo 2, Sadovyy 1, Avallone, Aicardi 1, Gambacorta, Fiorentini 2, Wasburn. All. Malara
Romania: Dinu, Radu 1, Ghiban, Bonca 1, Iosep 2 ( rig.), Busilia, Dunca, R. Georgescu, Andrei Dina 3 (1 rig.), G. Georgescu, Matei Guiman 2, Kadar 1, Nenciu. All. Hagiu
Arbritri: Hausche (Germania) e Eleftheriadis (Grecia)
Note: Per l'Italia in tribuna Gallo e Ragosa. Usciti per limite di falli Kadar (R), Presciutti e Gambacorta (I) nel quarto tempo.
Spettatori: 500.

La World League parte dalla piscina di Campagnano. Il settebello azzurro pronto alla sfida

29/06 Da Budapest a Cosenza. Dal vecchio tempio della pallanuoto dell'Isola Margherita alla piscina moderna della provincia calabrese, in localita' Campagnano. Dalla Coppa Fina alla World League. L'obiettivo del Settebello di Paolo Malara e' lo stesso. Far crescere la squadra continuando a lavorare. Il Ct Azzurro guarda lontano, ai Giochi di Pechino 2008 e ai Mondiali di Roma 2009, ma intanto pensa agli imminenti Europei e ai Mondiali di Melbourne 2007. Per Belgrado 2006 la Nazionale e' gia' qualificata, per Melbourne 2007 lo e' al 90%. Il piazzamaneto di una tra Serbia & Montenegro, Croazia e Spagna nei primi tre posti della World League promuoverebbe automaticamente la Nazionale ai Mondiali attraverso il quinto posto in Coppa del Mondo. Il tecnico genovese non fa calcoli. Chiede ai ragazzi il massimo impegno e per ottenerlo li ha divisi in due gruppi. In questi giorni stanno riposando i protagonisti della finale scudetto, che erano a Budapest e rientreranno il 3 luglio per la seconda tappa, quella di Bochum dal 5 al 9 luglio. Poi riposeranno i giocatori che sono a Cosenza e hanno partecipato al collegiale di Roma. La World League 2006 comincia domani. Nel gruppo D l'Italia affronta la Romania, la Germania e la Grecia. Esordio con i rumeni (gia' battuti due volte in Coppa Fina e una alle qualificazioni di Imperia per gli Europei) domani alle 19.30 in diretta tv su Rai Sport Satellite. Sabato pomeriggio appuntamento con la Germania e domenica con la Grecia. Sempre alle 16 e in diretta su Rai Sport Sat. Dopo Cosenza la quinta edizione della rassegna itinerante di pallanuoto maschile (quella femminile e' alla terza edizione) tocchera' le citta' di Bochum, Portugalete, Los Alamitos, Yongzhou, Victoria, Belgrado, Sibenik e Atene. Al via 16 squadre divise in 4 gironi. Le prime tre di ciascun girone accedono alle semifinali, dove saranno divise in due nuovi concentramenti (C-D e A-B); le prime tre di ciascuno si qualificheranno alla Final Six, che si giochera' ad Atene dal 2 al 6 agosto. La citta' di Cosenza, invece, ospitera' la Final Six della World League femminile dal 26 al 30 luglio. Dopo il Settebello anche il Setterosa. Per Cosenza e tutti i tifosi calabresi un'altra grande soddisfazione dopo la felicita' per la storica promozione della squadra in serie A1. I convocati per la prima tappa (Cosenza, 30 giugno-2 luglio): Massimo Giacoppo (CC Ortigia), Alex Giorgetti e Giacomo Pastorino (Baxi Bozzola Plebiscito Cremona), Matteo Aicardi, Christian Presciutti e Stefano Ragosa (ElettroGreen Camogli), Goran Fiorentini (Systema Pompea Brescia), Samuele Avallone e Fabio Gambacorta (RN Bogliasco), Olexandr Sadovyy e William Washburn (RN Imperia), Nicolo' Gitto (Lazio Nuoto), Valentino Gallo (Atlantis Posillipo), Valerio Rizzo e Federico Mistrangelo (Filanda Carisa Savona). I convocati per la seconda tappa (Bochum, 5-9 luglio): Fabio Bencivenga, Fabrizio Buonocore, Lugi Di Costanzo, Maurizio Felugo, Valentino Gallo, Andrea Scotti Galletta e Fabio Violetti (Atlantis Posillipo), Alex Giorgetti (Can Bissolati Cremona), Christian Presciutti e Stefano Ragosa (Elettrogreen Camogli), Alessandro Calcaterra, Arnaldo Deserti e Stefano Tempesti (Pro Recco), Fabio Gambacorta (RN Bogliasco) e Nicolo' Gitto (SS Lazio Nuoto).

Venerdì la fase preliminare della World League di pallanuoto a Cosenza

28/06 Si disputerà nella piscina di Campagnano di Cosenza la fase preliminare del torneo World League, nel corso del quale si affronteranno le nazionali di Germania, Grecia, Romania ed Italia, che inizierà venerdì prossimo. "Ospitare un evento di tale portata - è scritto in una nota - non è cosa da tutti i giorni e in piscina ci si sta preparando con la massima cura e scrupolosità. "Siamo onorati - afferma il presidente del Co.Ge.Is., Carmine Manna - di far da teatro alla World League. Per la nostra città e per la Calabria si tratta di un evento unico. Speriamo che la nostra ospitalità renda ancor più piacevole uno spettacolo così appassionante, e che le tribune siano gremite di pubblico". Nella serata di oggi arriveranno la Germania e la Romania, domani mattina giungeranno le nazionali di Grecia, Italia e i delegati Fina, Fin e gli arbitri internazionali. La manifestazione inizierà venerdì prossimo con la partita Germania-Grecia e Italia-Romania. Nella giornata di sabato si disputeranno gli incontri Italia-Germania e Romania-Grecia. Per domenica, 2 luglio, sono previsti gli incontri Germania-Romania e Italia-Grecia.

Cosenza in A1: il presidente Manna ringrazia tutti “Un traguardo inseguito a lungo”

24/06 Carmine Manna, presidente del Metropolis Cosenza Nuoto, neopromosso in serie A1, ha rivolto un plauso ed un ringraziamento al tecnico Piccione, alla squadra, al gruppo dirigente ed a tutto lo staff che ''lavorando con determinazione, passione e spirito di gruppo - ha sostenuto - hanno permesso la realizzazione di una delle imprese sportive di maggiore spessore nella storia della citta' di Cosenza''. ''Un traguardo - ha aggiunto Manna - inseguito a lungo e finalmente centrato dopo le delusioni di Civitavecchia e Padova. Un particolare ringraziamento vorrei rivolgerlo al Metropolis ed a Rolando Manna che ha creduto in questa impresa e che per due stagioni consecutive ha sponsorizzato la squadra, sostenendoci con convinzione e contribuendo cosi' in maniera determinante alla promozione in serie A1. Abbiamo coronato i sogni e le ambizioni che nutrivamo quando, nel 1992 abbiamo intrapreso questo percorso culminato con l' approdo nel massimo campionato di pallanuoto. Si tratta di un risultato che testimonia la professionalita' e la competenza acquisita dal nostro gruppo di lavoro nell' ambito degli sport acquatici: la nostra societa' sportiva puo' infatti vantare successi di prestigio sia nelle diverse discipline e specialita' del nuoto, sia nei tuffi. L' impegno con il quale abbiamo affrontato questa sfida ci ha consentito di portare la citta' di Cosenza nell' Olimpo della pallanuoto nazionale e di ricevere dalla Federazione il piu' ambito dei riconoscimenti. La piscina di Campagnano, infatti, ospitera' la tappa italiana della Coppa del Mondo Fina che vedro' impegnate le nazionali di Italia, Grecia, Romania e Germania dal 30 giugno al 2 luglio prossimi''. ''Sono certo - ha concluso Carmine Manna - che anche in occasione di questa importante manifestazione i nostri meravigliosi tifosi risponderanno all' appello, garantendo una cornice di pubblico degna del grande evento cui ci stiamo preparando ad assistere. Infine vorrei esprimere la mia gratitudine alle testate giornalistiche ed agli operatori dell' informazione che con il loro prezioso lavoro, sono stati vicini al Metropolis Cosenza Nuoto, raccontando in maniera precisa e puntuale le varie fasi che hanno caratterizzato questa magica stagione agonistica''.

Perugini “Orgogliosi della promozione della Metropolis in A1”

23/06 "Sono orgoglioso di ciò che è stato realizzato dalla società Metropolis Cosenza Nuoto". E' quanto afferma Salvatore Perugini, sindaco di Cosenza, complimentandosi con la società per promozione in serie A. Il sindaco incontrerà giovedì 29 giugno la società sportiva a Palazzo dei Bruzi. "A nome dell' Amministrazione comunale e della intera città di Cosenza - prosegue Perugini - mi congratulo per il risultato raggiunto. Un traguardo storico per tutta la provincia, che inorgoglisce i cosentini insieme ai protagonisti che lo hanno saputo conquistare con tenacia e competenza. Dopo un campionato seguito con partecipazione, i cosentini hanno mostrato nella partita decisiva quali sentimenti provino nei confronti della squadra di pallanuoto cittadina". "Le congratulazioni - ha sostenuto ancora Perugini - vanno a tutti i protagonisti di questa splendida avventura, dall' allenatore Piccioni ai campioni che hanno realizzato questa impresa. Ma i ringraziamenti della città vanno a chi, negli anni, ha saputo costruire tutto questo: il presidente onorario Giancarlo Manna; il presidente Carmine Manna, che è anche consigliere comunale; l' atleta Francesco Manna. Loro sono l' anima di questa società, che fa della pallanuoto un fiore all' occhiello ma che ha riempito le piscine comunali di centinaia di bambini e ragazzi per i quali si sono aperti orizzonti impensabili appena dieci anni fa". "Sappiamo tutti - ha concluso Perugini - che per prepararsi ad affrontare il campionato di pallanuoto di Serie A1 bisognerà mettersi subito al lavoro. Tuttavia non abbiamo intenzione di rinunciare a vivere la festa fino in fondo. Per questo motivo attendiamo l' arrivo della squadra e della società nella Casa Comunale in modo da riservare a tutti i protagonisti il giusto riconoscimento da parte della città interà".

Cosenza in A1: I complimenti di Mancini e Donnici

22/06 ''Finalmente si e' avverato un sogno. La citta' di Cosenza dopo troppi anni di umiliazioni sportive, conquista la serie A grazie ai trionfi del Cosenza Nuoto''. E' quanto sostiene in una nota il parlamentare della Rosa nel Pugno, Giacomo Mancini, circa la promozione nel campionato di A1 della Cosenza Nuoto. ''Complimenti vivissimi - ha aggiunto - alla squadra guidata da mister Piccione che ha entusiasmato tantissimi sportivi che hanno gremito gli spalti della splendida piscina comunale. Congratulazioni al patron Giancarlo Manna e alla sua caparbia determinazione che ha consentito dopo tre anni di raggiungere la meritatissima promozione in serie A1''. ''Adesso - ha aggiunto - mi auguro che tutte le istituzioni supportino il lavoro del Cosenza Nuoto per arrivare alla conquista dello scudetto, ascoltando in questo i suggerimenti di Carmine Manna che siede nel Consiglio Comunale di Cosenza''
L'assessore regionale allo Sport, Beniamino Donnici, ha vissuto personalmente, ieri sera a Cosenza, la finale play-off, della Pallanuoto Cosenza che ha ottenuto la promozione in serie A1. Donnici ha subito espresso la propria soddisfazione e i complimenti, anche a nome del presidente della Giunta Loiero, al patron Giancarlo Manna, all'allenatore Piccione e a tutta la squadra. ''E' una splendida affermazione per Cosenza - ha detto Donnici - e per l'intera Calabria ed e' straordinario come uno sport considerato minore riesca a coinvolgere tanto pubblico, soprattutto giovani. Un traguardo di grande prestigio raggiunto dalla Pallanuoto Cosenza a cui auguro tante altre fortune e una duratura permanenza nella massima serie''.

La Metropolis entra nella storia. Finalmente è A1

21/06 (Riccardo Tucci) – Tanto tuonò che piovve ed al terzo tentativo finalmente la Metropolis si regala un pezzo di storia cosentina. Per la prima volta una formazione cittadina approda in uno sport nella massima serie nazionale. Dopo la sconfitta subita a Bergamo in gara due, è scesa in vasca una squadra trasformata, fortissima in tutti i reparti, una difesa strabiliante, una concetrazione che raramente si era vista nell’arco della stagione, concentrazione che è durata fino all’ultimo istante del match, una panchina lunga e ben assortita che, quando è stata chiamata in causa ha risposto sempre: “presente” ed un allenatore che, nonostante le critiche, è andato avanti per la sua strada raggiungendo il successo finale. Onore al merito per Bergamo, tenace avversario, irriducibile fino a metà gara ed annichilito, poi, da una seconda parte di contesa tutta nelle mani del Cosenza.
Parte subito di slancio la formazione cosentina ed il primo break parla in suo favore 2-0 e subito in vantaggio, ma Bergamo non ha nessuna intenzione di allentare la presa ed opera il primo riaggancio della gara e sul punteggio di parità si va al primo riposo. Seconda frazione in fotocopia, di nuovo altre due reti di vantaggio e di nuovo Bergamo a rimontare ma questa volta prima della sirena c’è il tempo per altre due reti della pattuglia rossoblù ed il 4-2 del secondo parziale segna indelebilmente la gara. Il terzo tempo vede il tentativo di rientrare in gara degli orobici ma, al contrario di sabato, la Metropolis tiene bene e rintuzza il ritorno ospite. Si va al quarto tempo ancora con lo stesso vantaggio di due reti, che diventano subito tre e così rimangono a lungo nonostante i numerosi tentativi in superiorità numerica di Bergamo fino alla sopraffina palombella del giapponese Aoyagi che beffa un Ruffelli strepitoso. Con due reti di vantaggio ed a tre minuti dal termine, la formazione di Manna riprende a macinare gioco e si riprende il centro della vasca fissando il definitivo 10-7 con un tiro di rigore trasformato impeccabilmente dal capitano Petik. Poi solo il trionfo con gli immancabili bagni in vasca di tutto lo staffo cosentino e di numerosi tifosi, illustri e meno illustri.
Finalino dedicato al Presidente Giancarlo Manna, una figura che ha sempre lavorato con tenacia ed abnegazione, mostrando i denti quando era il caso di farlo ma sempre con un obiettivo nel cuore: l’affermazione di questa squadra in un panorama nazionale e finalmente oggi è riuscito a coronare questo sogno. Si è giocato davanti ad un pubblico per il quale non ci sono parole o aggettivi per descriverlo, una tribuna straboccante di persone (se ne sono stimate tremila ma erano anche di più), come è giusto che sia per la risonanza dell’occasione, ma un ringraziamento particolare va anche e soprattutto a quei tifosi che sono stati vicini a questa squadra durante tutto l’arco della stagione, dalla prima all’ultima gara, che hanno sfidato la grandine della gara con l’Acicastello o il gelo della partita con Napoli, ma sempre presenti e pronti ad incitare questa squadra ed ora sembra doveroso che siano i primi a raccogliere la soddisfazione e la gioia di un momento magico come questo. Grazie a tutti e appuntamento in SERIE A.
L’altra gara dei play off fra Civitavecchia e Latina non si è disputata per ordine del Prefetto di Roma con la seguente comunicazione:
La gara SNC Civitavecchia-Ambranuoto Latina (valida per gara tre della finale dei playoff promozione del campionato di pallanuoto di serie A2 maschile, in programma oggi alle ore 20) è stata rinviata su disposizione del Prefetto della Provincia di Roma per motivi di ordine pubblico. Espletate le valutazioni di natura tecnica e organizzativa, la Federazione Italiana Nuoto si riserva di fissare data, luogo e orario dell'incontro. In relazione all'eccezionale disposizione del Prefetto, il Presidente Paolo Barelli ha convocato per domani alle 10, presso la sede della Federnuoto, i Presidenti, Tecnici e Capitani delle Società interessate.

Metropolis Cosenza Nuoto - ASD Bergamo 10-7
Tempi: 2-2; 4-2; 2-2; 2-1.
Metropolis Cosenza Nuoto: Ruffelli, Cardenas 1, Avellino F. 1, Petik 3, Manna F., Marozzo, Nieves 2, Spadafora, Cassone, Perez 2, Nigro, Velsanto, Postiglione 1. All. Antonio Piccione.
ASD Bergamo: Epis, Aoyagi 3, Pilenga, Rota, Lorenzi 1, Pelizzoli L., Sessantini 1, Naganuma 2, Personeni, Regonesi, Pelizzoli A., Canova, Morotti. All. Lanza
Arbitri;Bianchi e Paoletti
Note: Sup. num. Cosenza 4/8; Bergamo 4/8:

Giocatore

Società

Reti

Aoyagi Kan

ASD Bergamo

9

Petik Attila 

Metropolis Cosenza

7

Burburan David

Ambra Nuoto Latina

5

Perez Amaurys 

Metropolis Cosenza

5

Nieves Alberto 

Metropolis Cosenza

5

Delic Mladen

SNC Civitavecchia

4

Lorenzi Ettore

ASD Bergamo

4

Postiglione Giuseppe 

Metropolis Cosenza

4

Salonia Fabrizio

SNC Civitavecchia

3

Spiezio

Ambra Nuoto Latina

3

Rinaldi Fabrizio

SNC Civitavecchia

3

Gocanic

Ambra Nuoto Latina

3

Naganuma

ASD Bergamo

3

Nicche

Ambra Nuoto Latina

2

Guidaldi Giammarco

SNC Civitavecchia

2

Giorgi Daniele

SNC Civitavecchia

2

Rota Francesco

ASD Bergamo

2

Sessantini

ASD Bergamo

2

Avellino Fausto

Metropolis Cosenza

1

Cardenas Ivan

Metropolis Cosenza

1

Velsanto Mario

Metropolis Cosenza

1

Mazzi

Ambra Nuoto Latina

1

Di Martino

Ambra Nuoto Latina

1

Tofani

Ambra Nuoto Latina

1

Paglierini A.

SNC Civitavecchia

1

Pilenga

ASD Bergamo

1

Morotti

ASD Bergamo

1

 

MARCATORI METROPOLIS

 

Petik Attila

51

2

2

3

Nieves Josè Alberto

41

1

2

2

Postiglione Giuseppe

39

1

2

1

Perez Sanchez Amaurys

39

3

 

2

Cardenas Ivan

29

   

1

Avellino Fausto

19

   

1

Velsanto Mario

9

1

0

 

Cassone Dino

1

     


Il settebello azzurro prepara gli europei. Il 29 a Cosenza per la prima tappa della World League

20/06 Dopo il quinto posto in Coppa del Mondo, la Nazionale di pallanuoto del Ct Paolo Malara riparte da Roma. Diciotto giocatori in collegiale dal 23 al 28 giugno per la trasferta di Cosenza che aprira' la World League. In vasca solo quattro tredicesimi di Coppa del Mondo: Massimo Giacoppo, Valerio Rizzo, Federico Mistrangelo e Goran Fiorentini. Con loro anche Giacomo Pastorino, Christian Presciutti e Fabio Gambacorta, esclusi alla vigilia del torneo di Budapest. ''Con il collegiale di Roma e le tappe preliminari di World League comincia la preparazione in vista degli Europei di Belgrado -racconta Malara- Il quinto posto in Coppa del Mondo mi ha trasmesso indicazioni molto precise. La squadra e' coesa, protesa al sacrificio e alla solidarieta'. Regna il rispetto dei ruoli e tra i compagni''. Quinto posto che potrebbe valere la qualificazione ai Mondiali di Melbourne nel caso in cui Serbia, Spagna o Croazia si qualificassero per la finale della World League. ''Un risultato importante -continua Malara- che dimostra la qualita' del lavoro svolto in poche settimane. Sono soddisfatto della difesa, invece c'e' molto da rivedere in fase offensiva. Dobbiamo migliorare la preparazione dell'uomo in piu', l'occupazione degli spazi sul perimetro, le entrate, e cercare di eccellere i valori dei singoli a vantaggio del centroboa''. Un programma di lavoro dettagliato che proseguira' anche a Roma e Cosenza. ''I giocatori di Pro Recco e Posillipo rientreranno per la tappa di Bochum - continua Malara - Fino ad allora lavorero' con un gruppo giovane, pronto a subentrare in prospettiva futura''. Chiusa la World League (ev. semifinali a Portugalete e finali ad Atene), Malara convochera' 20 giocatori per il l'Otto Nazioni di Bucarest (16-20 agosto) che diventeranno 17 per il common training con la Serbia in programma a Trieste dal 24 al 27 agosto. Quindi sciogliera' le ultime riserve sui 15 per gli Europei (1-10 settembre). Ecco gli azzurri in collegiale a Roma e convocati per la prima tappa della World League : Massimo Giacoppo (CC Ortigia), Alex Giorgetti e Giacomo Pastorino (Baxi Bozzola Plebiscito Cremona), Matteo Aicardi, Christian Presciutti e Stefano Ragosa (ElettroGreen Camogli), Goran Fiorentini (Systema Pompea Brescia), Samuele Avallone e Fabio Gambacorta (RN Bogliasco), Olexandr Sadovyy e William Washburn (RN Imperia), Nicolo' Gitto (Lazio Nuoto), Valentino Gallo (Atlantis Posillipo), Valerio Rizzo e Federico Mistrangelo (Filanda Carisa Savona).

La solita Metropolis butta alle ortiche il vantaggio. Sconfitta a Bergamo si va a gara tre

17/06 (Riccardo Tucci) – E’ ormai il leit motiv della stagione della Metropolis, il black out questa volta è stato nella seconda meta della gara e ci è costato il match. Parte benissimo la formazione di Piccione che va subito in vantaggio con Postiglione, ma una serie di falli ed i conseguenti rigori animano la prima parte della contesa. Dopo la rete cosentina, un rigore di Aoyagi bissa il gol di Rota e Bergamo va sul 2-1; si riprende immediatamente la Metropolis er con due rigori di Attila Petik chiude la prima parte della gara in vantaggio. La seconda frazione è una gara personale di Riffelli con gli attaccanti bergamaschi, il portiere casentino ferma consecutivamente gli attacchi di Aoyagi, Lorenzi, Rota e Pelizzoli, mentre Nieves fa la voce grossa sotto rete e si va al cambio di campo sul 5-3. Ad inizio della terza frazione Bergamo reagisce e per il Cosenza è notte fonda. La squadra di Piccione si smarrisce, perde concentrazione pur giocando una buona difesa in inferiorità numerica, ma ad armi pari Bergamo ci sovrasta; Postiglione ci illude piazzando il sesto sigillo ma un parziale complessivo di 6-1 assegna meritatamente la vittoria alla squadra di casa consegnando il Cosenza a disputare la gara tre (mercoledì 21 alle ore 20,00).
Considerazioni: è dall’inizio di stagione che, tranne in alcune gare, assistiamo a questi pericolosissimi black-out, questo di Bergamo fa ancora più male di tutti gli altri perché, fino a quando hai giocato a pallanuoto, hai dimostrato di essere nettamente più forte degli orobici ed è veramente triste dover essere qui a commentare un risultato che al 16° di gioco nessuno ormai credeva che potesse verificarsi. Adesso ci giochiamo tutto in una notte, una notte senza appello che speriamo si tinga finalmente di rossoblu.
Nella seconda gara dei play-off l’Ambra Nuoto Latina ha battuto il Civitavecchia con lo stesso punteggio di 8-6.

ASD Bergamo - Metropolis Cosenza Nuoto 8-6
Tempi: 2-3; 1-2; 3-1; 2-0.
ASD Bergamo: Epis, Aoyagi 2 (1 rig.), Pilenga 1, Rota 1, Lorenzi 1, Pelizzoli L., Sessantini 1, Naganuma 1, Personeni, Regonesi, Pelizzoli A., Canova, Morotti 1. All. Lanza
Metropolis Cosenza Nuoto: Ruffelli, Cardenas, Avellino F., Petik 2 (rig.), Manna F., Avellino F., Nieves 2, Marozzo, Cassone, Perez, Nigro, Velsanto, Postiglione 2. All. Antonio Piccione.
Arbitri;De Chiara e Taccini
Note: Sup. num. Bergamo 3/12; Cosenza 3/10;

Giocatore

Società

Reti

Aoyagi Kan

ASD Bergamo

6

Burburan David

Ambra Nuoto Latina

5

Delic Mladen

SNC Civitavecchia

4

Petik Attila 

Metropolis Cosenza

4

Perez Amaurys 

Metropolis Cosenza

3

Salonia Fabrizio

SNC Civitavecchia

3

Lorenzi Ettore

ASD Bergamo

3

Spiezio

Ambra Nuoto Latina

3

Rinaldi Fabrizio

SNC Civitavecchia

3

Nieves Alberto 

Metropolis Cosenza

3

Postiglione Giuseppe 

Metropolis Cosenza

3

Gocanic

Ambra Nuoto Latina

3

Nicche

Ambra Nuoto Latina

2

Guidaldi Giammarco

SNC Civitavecchia

2

Giorgi Daniele

SNC Civitavecchia

2

Rota Francesco

ASD Bergamo

2

Velsanto Mario

Metropolis Cosenza

1

Mazzi

Ambra Nuoto Latina

1

Di Martino

Ambra Nuoto Latina

1

Tofani

Ambra Nuoto Latina

1

Paglierini A.

SNC Civitavecchia

1

Pilenga

ASD Bergamo

1

Sessantini

ASD Bergamo

1

Naganuma

ASD Bergamo

1

Morotti

ASD Bergamo

1

 

MARCATORI METROPOLIS

 

Petik Attila

51

2

2

Nieves Josè Alberto

41

1

2

Postiglione Giuseppe

39

1

2

Perez Sanchez Amaurys

39

3

0

Cardenas Ivan

29

   

Avellino Fausto

19

   

Velsanto Mario

9

1

0

Cassone Dino

1

   

 

A Cosenza l’unica tappa italiana della Coppa del Mondo di pallanuoto 2006

12/06 La piscina comunale di Cosenza ospitera' l'unica tappa italiana della Coppa del Mondo di pallanuoto 2006. La manifestazione, denominata World League Fina, si svolgera' nell'impianto di Campagnano dal 30 giugno al 2 luglio con la partecipazione delle rappresentative nazionali di Italia, Grecia, Germania e Romania. ''Si tratta di un riconoscimento di grande spessore per la nostra societa' sportiva - ha commentato il presidente della CoGeIS, Carmine Manna - che premia il lavoro svolto a livello agonistico in questi ultimi anni di attivita' e che hanno consentito alla Calabria ed alla citta' di Cosenza in particolare, di riscuotere spazio e considerazione da parte della Fin che ha deciso di affidarci l'organizzazione di questo prestigioso appuntamento''. L'evento sara' ufficialmente presentato venerdi' presso la piscina comunale di Cosenza, nel corso di una conferenza stampa cui interverranno l'Assessore Regionale allo Sport Beniamino Donnici, il Presidente dell'Amministrazione Provinciale di Cosenza Mario Oliverio, l'Assessore Provinciale Rosetta Console, il Sindaco di Cosenza Salvatore Perugini, il Presidente del Comitato Calabro della Federazione Italiana Nuoto Daniele Paonessa, il Presidente regionale del Coni Domenico Pratico'.

Metropolis, superato il primo scoglio

11/06 (Riccardo Tucci) – La Metropolis supera il primo ostacolo che si frappone fra lei e la serie A battendo in gara 1 il forte Bergamo. La formazione orobica è arrivata a Cosenza consapevole di giocarsi gran parte delle chances di vincere questi playoff proprio in questa gara ed infatti da a lungo filo da torcere alla formazione cosentina. Ma andiamo con ordine. Pubblico, come al solito, delle grandi occasioni, tribuna traboccante di gente grazie anche alla concomitanza con il quarto meeting di nuoto “Città di Cosenza” e tifo infernale. In alto uno sparuto gruppetto di 5 tifosi ospiti che inneggiano con coraggio alla loro squadra, piccole schermaglie con i tifosi cosentini ma tutto rientra nei limiti della decenza.
Pronti via ed il Cosenza è subito in vantaggio con una fucilata da fuori di Peppe Postiglione che il portiere bergamamsco non riesce a fermare. Bergamo si ricompatta e comincia a macinare gioco fino a portarsi prima sul pareggio in superiorità numerica per l’espulsione di Postiglione e poi in vantaggio con il temutissimo giapponese Aoyagi. Il Cosenza risponde ma non riesce, per due volte in superiorità, a riagguantare il pari, cosa che le riesce su rigore a 50 secondi dalla fine per un fallo di Rota e sul 2-2 si chiude la prima frazione.
Nel secondo tempo parte bene il Cosenza che subito allunga con una doppia marcatura di Perez che castiga inesorabilmente Epis. Il tempo scorre ed il risultato sembra essersi cristallizzato fino a quando Rota non si fa perdonare il rigore causato accorciando le distanze. Al cambio di campo si va con il Cosenza in vantaggio per 4-3.
La fase discendente della gara inizia con un rigore per il Bergamo causato da Perez che il solito Aoyagi trasforma impeccabilmente ma non basta, subito dopo arriva la marcatura diello stesso Perez che rimette le cose a posto ed a metà tempo arriva anche il doppio vantaggio per il rigore trasformato da Velsanto (complimenti al ragazzo per la freddezza). Quando tutto sembrava che si stesse incanalando per il verso giusto il giapponese del Bergamo e l’esperto Lorenzi riportano in partita il Bergamo raggiungendo il pareggio.
Tutto da rifare e andiamo così all’ultimo tempo. A 4’22” il sorpasso di Lorenzi e sulla piscina di Campagnano appaiono le streghe, il pubblico si ricorda che è il caso di incitare questi ragazzi e trasforma l’impianto in un piccolo girone infernale nel quale si ergono i giocatori della Metropolis; su tutti Petik che riporta su il Cosenza al pareggio, nel frattempo esce definitivamente l’altro giapponese Naganuma per raggiunto limite di falli e subito dopo Nieves chiude il match quando manca meno di un minuto e mette il primo sigillo a questi playoff.
Dopo è solo la festa del Cosenza con la signorilità degli sportivissimi giocatori e dirigenti bergamaschi. Appuntamento per sabato prossimo in Lombardia per gara 2.
Nell’altra gara di playoff vittoria del Civitavecchia sull’Ambra Nuoto Latina per 9-8

Metropolis Cosenza Nuoto - ASD Bergamo 8-7
Tempi: 2-2; 2-1; 2-3; 2-1.
Metropolis Cosenza Nuoto: Ruffelli, Cardenas, Avellino F., Petik 2, Manna F., Marozzo, Nieves 1, Spadafora, Cassone, Perez 3, Nigro, Velsanto 1, Postiglione 1. All. Antonio Piccione.
ASD Bergamo: Epis, Aoyagi 4, Canova, Rota 1, Lorenzi 2, Pelizzoli L., Sessantini, Naganuma, Personeni, Regonesi, Pelizzoli A., Morotti. All. Lanza
Arbitri;Rotunno e Severo
Note: Sup. num. Cosenza 2/7; Catania 3/9:
Parziali: 2-2, 2-1, 2-3, 2-1
Note: uscito per limite di falli nel IV tempo Naganuma (B).
Spettatori Oltre 2500

Giocatore

Società

Reti

Delic Mladen

SNC Civitavecchia

4

Aoyagi Kan

ASD Bergamo

4

Perez Amaurys 

Metropolis Cosenza

3

Burburan David

Ambra Nuoto Latina

2

Salonia Fabrizio

SNC Civitavecchia

2

Petik Attila 

Metropolis Cosenza

2

Lorenzi Ettore

ASD Bergamo

2

Nicche

Ambra Nuoto Latina

2

Spiezio

Ambra Nuoto Latina

2

Rinaldi Fabrizio

SNC Civitavecchia

1

Guidaldi Giammarco

SNC Civitavecchia

1

Giorgi Daniele

SNC Civitavecchia

1

Rota Francesco

ASD Bergamo

1

Nieves Alberto 

Metropolis Cosenza

1

Postiglione Giuseppe 

Metropolis Cosenza

1

Velsanto Mario

Metropolis Cosenza

1

Mazzi

Ambra Nuoto Latina

1

Gocanic

Ambra Nuoto Latina

1

 

MARCATORI METROPOLIS

 

Petik Attila

51

2

Nieves Josè Alberto

41

1

Postiglione Giuseppe

39

1

Perez Sanchez Amaurys

39

3

Cardenas Ivan

29

 

Avellino Fausto

19

 

Velsanto Mario

9

1

Cassone Dino

1

 

 

Metropolis Cosenza Nuoto, con un pubblico da stadio, vede la A1.

10/06 (PG) In un tifo da stadio con oltre 2500 persone presenti a bordo dell’olimpionica di via Panebianco, La Metropolis Cosenza si aggiudica con una gara al cardiopalmo la prima finale dei play off che porta direttamente in A1. Luci, striscioni, colori e tifo indiavolato hanno fatto da degna cornice all’importante gare che gli uomini di coach Piccione si sono aggiudicati per 8 a 7. Una gara che ha visto la partita decidersi solo all’ultimo giro di lancette. E’ stato il centroboa Josè Nieves a mettere il sigillo finale alla pratica Bergamo. Cosenza subito in vantaggio con Postiglione, lesto a sfruttare una superiorità numerica, e primo capovolgimento di fronte a favore del Bergamo con reti di Lorenzi e Aoyagi che riuscivano nella mezza impresa di andare in vantaggio. Ma la reazione del Cosenza portava la gara in parità per la prima frazione, grazie ad un rigore trasformato da Petik. La piscina olimpionica comunale si accendeva in una bolgia infernale. Ma nel secondo tempo Piccione striglia i suoi e il Cosenza piazza un inesorabile uno due di Perez che portava i rossoblu in anti. Il Bergano, però rispondeva da par suo e Rota riusciva ad accorciare le distanze chiudendo il secondo tempo sul 2 a 1 (4-3) per la Metropolis. Tifo alle stelle. Movimentato e abbastanza falloso, da parte degli ospiti, il terzo tempo in cui Rotunno e Severo hanno assegnato ben tre rigori. Il primo va al Bergano che con il cannoniere Aoyagi fa secco il bravo Rufelli. Pareggio virtuale (4-4) e Cosenza che torna alla carica con Perez che con un micidiale siluro da fuori pareggia il terzo tempo e riporta in vantaggio la Metropolis. Poi ci pensa un Velsanto, trasformando un rigore, a ristabilire le distanze. Parziale di 2 a 1 e punteggio fissato sul 6 a 4. Ma la terza frazione ancora non è finita e le emozioni si sprecano. Quando sembrava che il Cosenza potesse gestire la partita, il Bergamo riesce a invertire il parziale di tempo realizzando con Aoyagi su rigore e con Lorenzi che sfrutta, a soli 9 secondi dalla fine del parziale, una superiorità numerica. Si va all’ultima frazione sul sei pari. Il tifo continua sostenere la squadra di casa. Gli oltre 2.500 supporters fanno un casino indiavolato. Il match è sentito e l’acqua in piscina diventa bollente. E si perché per la prima volta, dopo che il Cosenza si mangia l’impossibile, gli ospiti vanno in vantaggio, ancora una volta con il giapponese Aoyagi, e pungolano nell’orgoglio gli uomini di Piccione. La reazione non si fa attendere. Nel giro di due minuti Attila Petik riporta la gara sul binario della parità e a soli 58 secondi dal termine Nieves realizza la rete della vittoria. Ora c’è gara due a Bergamo. Un’altra battaglia si pone tra il Cosenza e la serie A1. Coach Piccione a bordo piscina dichiara che si andrà a Bergamo a chiudere la pratica. Vedremo nel frattempo permetteteci di ringraziare i tantissimi supporters che con il loro tifo hanno sostenuto la squadra e …. Con le loro macchine hanno paralizzato un’intera zona. Grazie a tutti. Si va a Bergamo per realizzare questo sogno inseguito da tre anni.

Metropolis Cosenza Nuoto- ASD Bergamo Nuoto 8-7
Metropolis Cosenza Nuoto: Rufelli, Cardenas, Avellino F, Petik 2 (1r), Manna, Marozzo, Nieves 1, Avellino S, Cassone, Perez 3, Nigro, Velsanto 1(r), Postiglione 1. All. Piccione.
ASD Bergamo Nuoto: Epis, Aoyagi 4 (2r), Canova, Epis, Rota 1, Lorenzi 2 , Pelizzoli L, Sessantini, Naganuma, Personeni, Ragonesi, Pelizzoli A, Morotti. All. Lanza.
Arbitri: Rotunno, Severo
Parziali: 2-2, 2-1, 2-3, 2-1
Note: uscito per limite di falli nel IV tempo Naganuma (B).
Superiorità num. Cosenza 2/7, ASD Bergamo 3/9.
Spettatori Oltre 2500

La Metropolis ad un passo dalla A1

03/06 (Riccardo Tucci) – E’ finita la stagione regolare ed è finita fra l’entusiasmo del pubblico e della squadra cui ha fatto da controaltare la rassegnazione dei Muri Antichi condannati da questa sconfitta alla serie B. La Metropolis ha avuto ragione della formazione siciliana senza forzare eccessivamente, imponendo una difesa di ferro che ha lasciato le briciole alla squadra di Samardzic. Partita senza storia con la Metropolis subito avanti per 5-2 e poi per 2-1 nella seconda frazione, un vantaggio cospicuo che le ha consentito di amministrare il risultato fino alla fine tirando, giustamente, i remi in barca, lasciando spazio alle seconde linee e gestendo senza affanni la gara. Su tutti uno splendido Ruffelli, tornato ad essere quel portiere insuperabile che abbiamo ammirato ad inizio stagione. Sul fronte catanese delusione, sia per l’andamento della gara (mai in partita i Muri Antichi) sia per la conclusione, peraltro prevedibile, del torneo con le vittorie di Nettuno Catania, Acicastello ed Anzio.
Tutte coppie di marcature nella formazione cosentina a segno con Nieves, Perez, Postiglione, Petik ed Avellino, ognuno con due reti a testa, mentre nei Muri Antichi ha brillato il solito Rabadan con tre reti a nel suo carnet. Disastrosa la formazione siciliana in fase di superiorità numerica dove è stata costretta da una splendida fase difensiva dei cosentini ad un misero 2 su 8 che la dice tutta sulla pochezza offensiva dei Muri Antichi e sulla forza della Metropolis in difesa.
Adesso l’appuntamento è fissato per sabato prossimo alla piscina di Campagnano dove si affronteranno per la prima gara di play off la Metropolis Cosenza Nuoto e l’ASD Bergamo che sul filo di lana ha clamorosamente superato il Sori battuto a Bologna. Pensate che nelle ultime due gare di campionato il Sori ha perso rispettivamente il primato in classifica sabato scorso contro il Civitavecchia e persino la seconda posizione perdendo a Bergamo e lasciando via libera ad un incredulo Bergamo.Gli spareggi si giocheranno con gare al meglio delle due partite su tre il 10, 17 ed eventualmente 21 giugno.

Metropolis Cosenza Nuoto - AP Muri Antichi Catania 10-6
Tempi: 5-2; 2-1; 1-2; 2-1.
Metropolis Cosenza Nuoto: Ruffelli, Cardenas, Avellino F. 2, Petik 2, Manna F., Marozzo, Nieves 2, Spadafora, Cassone, Perez 2, Nigro, Velsanto, Postiglione 2. All. Antonio Piccione.
AP Muri Antichi Catania: Graziano, Scebba, De Francesco, Scozzarella, Jovica, Carchiolo, Toldonato, Basile, Scirè 1, Rabadan 3, Indelicato 2, Sparacino, Cafaro. All. Samardzic
Arbitri;Petrini e Rotondano
Note: Sup. num. Cosenza 3/5; Catania 2/8:

Risultati 22a giornata – 03 giugno 2006

GIRONE NORD

ASD Bergamo

RN Arenzano

13-7

President Bologna

RN Sori

10-9

SNC Civitavecchia

SC Quinto

12-11

US Vallescrivia

Como Nuoto

7-11

Pescara Sport

Fiorentina Nuoto

11-8

Sport Verona

RN Terra Sarda Cagliari

10-10

GIRONE SUD

AS Anzio Nuoto

RN Salerno

11-9

SC Paguros Catania

Ambra Nuoto Latina

8-15

Metropolis Cosenza

AP Muri Antichi Catania

10-6

C Canottieri Napoli

Ymca Nettuno Catania

14-18

RN Napoli

AS Racing Roma

12-12

Vis Nova Roma

SC Acicastello

11-12

 

CLASSIFICHE

Girone NORD

SNC Civitavecchia

51

ASD Bergamo

47

RN Sori

44

US Vallescrivia

36

President Bologna

34

Fiorentina Nuoto

31

Como Nuoto

31

RN Terra Sarda Cagliari

28

Pescara Sport

22

SC Quinto

21

RN Arenzano

17

Sport Verona

17

SNC Civitavecchia e ASD Bergamo ai Play Off
RN Arenzano e Sport Verona retrocesse in serie B

Girone SUD

Metropolis Cosenza

48

Ambra Nuoto Latina

47

AS Racing Roma

40

RN Salerno

35

SC Paguros Catania

30

C Canottieri Napoli

30

Ymca Nettuno Catania

30

RN Napoli

29

AS Anzio Nuoto

29

SC Acicastello

28

Muri Antichi Catania

26

Vis Nova Roma

5


Metropolis Cosenza e Ambra Nuoto Latina ai Play Off

Vis Nova Roma e AP Muri Antichi Catania retrocesse in serie B

CLASSIFICA MARCATORI FINALE

Giocatore

Società

Reti

Markovic Vladimir

Ymca Nettuno Catania

63

Burburan David

Ambra Nuoto Latina

63

De Giorgio Marcello

C Canottieri Napoli

54

Rabadan Ivan 

Muri Antichi Catania

52

Petik Attila 

Metropolis Cosenza

51

Bukovac Erik 

Anzio Nuoto

50

Ravera Luca

AS Racing Roma

47

Ganovic Uros 

Anzio Nuoto

45

Frikk Otto

RN Napoli

45

Ordile Luciano

Paguros Catania

43

Nieves Alberto 

Metropolis Cosenza

41

Toldonato Marco 

Muri Antichi Catania

40

Tullio Emilio 

RN Salerno

40

Perez Amaurys 

Metropolis Cosenza

39

Postiglione Giuseppe 

Metropolis Cosenza

39

Coleine Emiliano

Anzio Nuoto

39

Tofani Roberto

Ambra Nuoto Latina

39

Bordone Mauro 

Acicastello

39

 

MARCATORI METROPOLIS

Petik Attila

51

Nieves Josè Alberto

41

Postiglione Giuseppe

39

Perez Sanchez Amaurys

39

Cardenas Ivan

29

Avellino Fausto

19

Velsanto Mario

9

Cassone Dino

1


 

 

Archivio

Girone di ritorno stagione 2006

Girone d'andata stagione 2006 con play off 2005 e inizio stagione

Girone di ritorno stagione 2005

Girone d'andata stagione 2005

Home . Cronaca . Università . Sport . Politica . Link . Cultura . Spettacoli . Calcio . Forum . Meteo .

Copyright © dal 2004 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione. Reg. Trib. CS n.713 del 28/01/2004
Tutti i dati e le immagini presenti sul sito sono tutelati dalla legge sul copyright
Il loro uso e' consentito soltanto previa autorizzazione scritta dell'editore

Per una migliore visualizzazione del portale si consiglia uan risoluzione di 800x600 punti