NuovaCosenza.com
Google
su tutto il Web su NuovaCosenza
mail: info@nuovacosenza.com
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtità . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .
 

      Condividi su Facebook

    Cosenza e Reggina si dividono un rotondo 2-2

     

    Cosenza e Reggina si dividono un rotondo 2-2

    13 feb 17 Sta stretto alla Reggina il pari ottenuto sul campo del Cosenza nel derby di ritorno del campionato di Lega Pro. Zeman a fine gara lamenta anche un calcio di rigore a suo favore. Dall’altra parte De Angelis è un po arrabbiato, ma non lo lascia tanto trasparire, per gli erroracci dei suoi che spianano la strada agli ospiti. Incredibile l’errore di Caccetta che serve un vero e proprio assist a Coralli che senz atlanti complimenti solo davanti a Perina non deve far altro che spingerla in rete. Le lancette non avevano ancora compiuto il giro del quarto minuto. Sotto di un gol il Cosenza non reagisce subito. Sarà il cambio di modulo non ancora assimilato, sarà le non perfette condizioni di elementi cardine del valore di Caccetta, appunto, Blondett e Tedeschi, il nuovo modulo ancora non è stato assimilato dagli uomini del tecnico romano. Zeman si gioca la partita a viso aperto. Adpotta qualche accorgimento non da poco: Botta in pressing costante su Letizia e Coralli libero di tenere sotto pressione, anche sulle rimesse, la difesa rossoblu. Un pari che fa più classifica al Cosenza, che però perde di vista le prime cinque a 4 punti, che non alla reggina che vede le altre allungare per una serie di vittorie esterne in zona play out. Tornando alla partita, il forfait all’ultimo minuto di Baclet, vittima di influenza, sommato alle assenze di D’Anna e Mungo limita le scelte di De Angelis che è costretto a schierare una formazione a trazione anteriore. Subito in campo con quattro attaccanti, Mendicino punta vertice, Cavallaro, Statella e Letizia a ridosso, il Cosenza però va in rete con D’Orazio che oggi si toglie il lusso della prima doppietta personale. L’esterno difensivo assieme a Cavallar sulla catena di sinistra si fa valere. Non sono in difesa ma, come mostra il risultato, anche davanti. Mendicino non trova molti appoggi con i compagni ma quando ha il pallone nei paraggi spicca per qualità. Chi invece fa girare la test agli avversariè Letizia, non ancora al top do forma, che ha una grand intesa con Cavallaro con duetta in maniere superba, Lo stesso non riesce molto con Statella perché l’esterno di Bianco è abituare a tirare l ammanetta a tutto gas e gli stop non gli piacciono. Lui ha bisogno di praterie che il nuovo modulo non gli consentono di trovare. Tutt sommato i Lupi fanno un passo avanti rispetto a Vibo ma non nel risultato. Un pari congelato da una prodezza di Perina su Porcino che congela la partita. A dire il vero anche il Cosenza negli ultimi minuti ha provato, con Corsi, di fare sua l’intera posta in palio, ma il portiere Sala, con la test fasciata per un colpo contro il palo, si oppone. La classifica langue e sabato c’è la trasferta a Francavilla di Brindisi. I pugliesi hanno fatto pelo e contropelo al Matera portandogli via i tre punti e siedono comodamente sulla poltrona del quinto posto lascandosi indietro il gruppetto col Cosenza ma soprattutto avvicinandosi al quarto posto orami a soli tre punti. Il Cosenza con i due derby avrebbe potuto incassarne sei ed invece nella bisaccia ne conta solo due. Il pubblico rumoreggia un po, vuole subito risultati. la classifica vede, tra l’altro, un gruppetto racchiuso in un fazzoletto di cinque punti che insidia la piazza al Cosenza. Tutti vogliono un posto al sole per i play off e non sarà facile tenere lontane squadre agguerrite come Catania, Andria e Fondi che stanno facendo bene. Non mettiamo fretta ma di sicuro serve correggere sl pi presto gli errori prima che qualcuno ne approfitti allungando.

    Cosenza-Reggina 2-2
    Reti: 3' e 59' Coralli, 36' e 81' D'Orazio,

    COSENZA (4-2-3-1): Perina; Corsi, Tedeschi, Blondett, D’Orazio; Calamai, Caccetta (17′ st Ranieri); Statella, Letizia (45′ st Criaco), Cavallaro; Mendicino. A disp.: Saracco, Bilotta, Meroni, Madrigali, Collocolo, Criaco, Capece. All.: De Angelis
    REGGINA (4-3-3): Sala; Cane, Gianola, Kosnic, Possenti; Knudsen, Botta, De Francesco; Leonetti (27′ st Tripicchio), Coralli, Porcino. A disp.: Licastro, Lo, Maesano, De Vito, Cucinotti, Romanò, Mazzone, Carpentieri, Tripicchio, Tommasone, Lancia, Silenzi. All.: Zeman
    ARBITRO: Ranaldi di Tivoli
    Spettatori: 5100 (101 da Reggio) di cui 3106 paganti (inclusi 539 abbonati) per un incasso di 23.566 euro. In Tribuna B 2200 ragazzi delle scuole calcio della provincia
    Ammoniti: Leonetti, Possenti, Cavallaro
    Angoli: 8-2 (6-1)
    Recupero: 6′ pt – 3′ st

    --- Cosenza-Reggina, le pagelle

    -- Cosenza-Reggina 2-2 (cronaca gara)

    -- Lega PRO/C 25a, risultati e classifica

    Bari Cosenza

    --- Video Cosenza-Reggina 2-2, i gol TG R (VIDEO)

    Bari Cosenza Bari Cosenza

    --- Video D'Orazio e Letizia --- Video Claudio Coralli (VIDEO)

    Bari Cosenza Bari Cosenza

    --- Video Mister De Angelis --- Video Mister Zeman (VIDEO)

    Cosenza-Reggina

    --- Cosenza-Reggina, tutte le foto

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Cerca con nell'intero giornale:

    -- > Guarda l'indice delle notizie su: "Calcio"

     

     
Pubblicità

 

Video

Foto

 


    Facebook
 Ultime
 

Multimedia


 

Web TV -  Video

 

 
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtità . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .

Copyright © 2010 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione. Registrazione Tribunale Cosenza n.713 del 28/01/2004 - Direttore Responsabile: Pippo Gatto
Dati e immagini presenti sul giornale sono tutelati dalla legge sul copyright. Il loro uso e' consentito solo previa autorizzazione scritta dell'editore