NuovaCosenza.com
Google
su tutto il Web su NuovaCosenza
mail: info@nuovacosenza.com
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtità . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .
 

      Condividi su Facebook

    Cosenza, una sconfitta che fa male

     

    Cosenza, una sconfitta che fa male

    18 feb 17 Difficile giudicare una gara quando una delle due squadre sul campo è superiore all’altra ma poi perde. La legge del calcio è spietata. Se non segni perdi. Se perdi un motivo ci sarà. Quale sia quello del Cosenza è ancora difficile da scovare. Scaricare l colpe sull’arbitro, è vero ne ha fin troppe per l’atteggiamento ostile verso i Lupi, non è accettabile. Che fosse, poi, una partita chiave per rilanciare i Lupi in classifica aggrava ancor di più il nervosismo palpabile un campo e a fine gara. L’enensima gara “chiave” che al momento della necessità mostra a nudo quel carattere che il Cosenza ancora non trova. O forse più che carattere dovremmo dir tranquillità. Ansia, troppa ansia, è la parola giusta. Ansia di arrivare a dimostrare chissà cosa. l’organico è decisamente di qualità. Ma ancora l’identità non viene fuori. Il marchio di squadra aggressiva rimane nel DNA. Si perché poi se ti distrai un attimo e prendi gol su calcio d’angolo c’è qualcosa che non funziona. Quaranta minuto per fare gol sono tanti. Ma , a volte, non ne bastano neanche novanta. Un piccolo difetto di fabbrica potrebbe essere quello di non avere un attaccante di quelli a doppia cifra. Se tanto mi da tanto, nelle ultime tre gare, a segno sono andati solo difensori. Che succede li davanti? Baclet al meglio della condizione, dopo essersi bloccato si becca un influenza ed oggi non trova il buco per far gol. Letizia ha tre palloni d’oro e per fredda il migliore lo spedisce sulla traversa a portiere battuto. Cosa succede a questo Cosenza? Quando ha gli esami da “grande” perché li sbaglia? E’ una domanda che ci si pone d inizio stagione. Se cambiano gli allenatori ed il difetto rimane allora il problema è di fondo. Senza andare troppo lontani nel ragionamento De Angelis si trova una gatta da pelare non indifferente. Eppure sul campo l’atteggiamento è di quelli giusti. Squadra aggressiva che si impone ma non chiude la partita. Sette palle gol sette e non metterne una dentro, andiamo oltre la sfiga. Qualcosa non va.

    -- Francavilla-Cosenza, le pagelle

    -- Francavilla-Cosenza 1-0 (cronaca gara)

    -- Lega PRO/C 26a, risultati e classifica

    -- Mr De Angelis "Sono incazzato nero""

    -- Mr Calabro "Bravi a gestire la gara"

    Cosenza-Reggina

    --- Francavilla-Cosenza, tutte le foto

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Cerca con nell'intero giornale:

    -- > Guarda l'indice delle notizie su: "Calcio"

     

     
Pubblicità

 

Video

Foto

 


    Facebook
 Ultime
 

Multimedia


 

Web TV -  Video

 

 
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtità . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .

Copyright © 2010 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione. Registrazione Tribunale Cosenza n.713 del 28/01/2004 - Direttore Responsabile: Pippo Gatto
Dati e immagini presenti sul giornale sono tutelati dalla legge sul copyright. Il loro uso e' consentito solo previa autorizzazione scritta dell'editore