NuovaCosenza.com
Google
su tutto il Web su NuovaCosenza
mail: info@nuovacosenza.com
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtitą . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .
 

      Condividi su Facebook

    Riunita la Commissione regionale vigilanza

     

     

    Riunita la Commissione regionale vigilanza

    07 mar 17 La Commissione speciale di Vigilanza, presieduta da Ennio Morrone, ha dedicato la sua seduta alle audizioni con il vicepresidente della Giunta regionale Antonio Viscomi e con l'assessore alle Infrastrutture Roberto Musmanno, presenti il dirigente del dipartimento Bilancio Filippo De Cello e quello del dipartimento Infrastrutture Antonio Iritano. "La discussione in Commissione ha avuto il pregio - ha detto Morrone a conclusione dei lavori - di affrontare due questioni assolutamente preminenti: l'armonizzazione contabile ed il controllo della finanza regionale ai fini dell'implementazione del Bilancio consolidato dell'Ente entro il 30 settembre per come stabilito dal decreto legislativo n.118/2011, e la rimozione degli impedimenti tecnici che rallentano la presentazione dei progetti dei professionisti privati per conto dei cittadini e di enti attraverso la piattaforma informatica SISMI.CA, in prospettiva antisismica. La puntuale relazione del prof. Viscomi sui criteri adottati dalla Giunta regionale in ordine all'ammodernamento dei criteri, certi e confrontabili, di spese ed entrate degli organi di gestione di organismi strumentali, come il Consiglio regionale, enti strumentali controllati, enti partecipati, società controllate e partecipate dalla Regione Calabria, indica una forte volontà per riportare nell'alveo della chiarezza e della legittimità ogni impegno finanziario riconducibile al Bilancio della Regione. Dirò di più - prosegue Morrone - poiché a me sembra assolutamente ragionevole che da parte della Giunta regionale sia stato individuato come prioritario un elenco di enti ed organismi che per la loro consistente influenza sulle casse della Regione, saranno sottoposti a maggiori controlli. Consiglio regionale, Arsac, Arcea, Azienda Calabria Lavoro, Arpacal, Azienda Calabria Verde, le Aterp, Fincalabra spa, Sorical spa, Sorical e Ferrovie della Calabria, proprio per l'entità dei loro bilanci, saranno per primi chiamati a rispettare i tempi di rito, e quindi, a rendere noti i loro bilanci, al fine di consentire la redazione del Bilancio consolidato della Regione entro il prossimo 30 settembre. E' un'operazione innovativa - rileva ancora Morrone - che va in direzione del riordino dei così detti centri di spesa le cui attività potrebbero disvelarsi esiziali ai fini dell'equilibrio della finanza regionale. Da qui, la necessità di un'efficace sinergia tra il dipartimento Bilancio e tutti gli enti ed organismi individuati poiché le nuove regole della governance non consentono oltre incertezza e confusione nei conti. Sulla Sorical è necessario che il suo assetto societario torni ad essere pubblico. Se da un lato la società vanterebbe un credito di circa 300 milioni di euro per forniture ai comuni, dall'altro, è necessario che la Regione quantifichi al più presto il danno prodotto da Sorical per mancati introiti ed investimenti e acceleri le procedure di liquidazione". Nel corso dei lavori, inoltre, dopo un'informativa sulle procedure di un bando destinato alle imprese per l'innovazione di impianti e macchinari da parte del dirigente del'assessorato allo Sviluppo economico, sono stati auditi l'assessore Musmanno e i rappresentanti degli Ordini professionali degli ingegneri, degli Architetti e dei Geologi delle province della Calabria. "E' stato un confronto necessario e doveroso - ha commentato Morrone - poiché sono state riscontrate difficoltà da parte dei professionisti nell'accedere alla piattaforma informatica dell'assessorato alle Infrastrutture ai fini della presentazione dei progetti di miglioramento e adeguamento in senso antisismico di centinaia di immobili pubblici e privati. Una procedura che era stata avviata nel 2012 e che adesso, secondo quanto segnalato dai professionisti, presenta criticità e lentezze rispetto ad un obiettivo che ha, invece, una duplice valenza: aumentare la sicurezza degli edifici e quindi salvaguardare l'incolumità pubblica, e la spinta all'economia calabrese che può venire da un settore trainante come l'edilizia. Dopo avere ascoltato il vicepresidente Viscomi e l'assessore Musmanno, che ringrazio per il garbo e la sensibilità istituzionale - ha concluso Ennio Morrone - sono certo che l'esecutivo regionale metterà in campo quelle iniziative necessarie a rimuovere ogni ostacolo che si frapponga al raggiungimento di quegli elementi di chiarezza e di efficienza che sono alla base della ripresa della nostra regione". Ai lavori della Commissione hanno dato il loro contributo i consiglieri Domenico Battaglia, Giuseppe Neri, Francesco Cannizzaro e Vincenzo Pasqua.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Cerca con nell'intero giornale:

    -- > Guarda l'indice delle notizie su: "Politica"

     

     
Pubblicità
Elezioni

VotoElezioni 2014: -- Regionali - dati definitivi --- Preferenze definitive Cosenza --- i Consiglieri regionali eletti

Elezioni 2013: --- Camera gli eletti in Calabria --- Senato gli eletti in Calabria --- Dati definitivi Senato --- Dati definitivi Camera --- Proiezioni e Affluenze

Elezioni 2012: --- Cassano Ionio (sindaco e seggi), Castrovillari (sidnaco e seggi), Paola (sindaco e seggi) -- Catanzaro (89 su 90) -- Palmi (sindaco e seggi) --- (CS) Eletti sindaci in provincia di Cosenza --- (CZ) provincia Catanzaro --- (KR) Cirò e Roccabernarda--- (RC) provincia di Reggio Calabria --- (VV) provincia di Vibo Valentia

Elezioni 2011: Tutti i dati di tutte le elezioni comunali, provinciali di tutti i comuni della Calabria e dei Referendum

Elezioni 2010: Regionali - Comunali - Ballottaggi- Affluenza

 


    Facebook
 Ultime
 

Multimedia


 

Web TV -  Video

 

 
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtitą . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .

Copyright © 2010 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione. Registrazione Tribunale Cosenza n.713 del 28/01/2004 - Direttore Responsabile: Pippo Gatto
Dati e immagini presenti sul giornale sono tutelati dalla legge sul copyright. Il loro uso e' consentito solo previa autorizzazione scritta dell'editore