NuovaCosenza.com
Google
su tutto il Web su NuovaCosenza
mail: info@nuovacosenza.com
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtitą . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .
 

      Condividi su Facebook

    Regione annuncia 280 mln di fondi per 13600 posti di lavoro

     

     

    Regione annuncia 280 mln di fondi per 13600 posti di lavoro

    07 feb 17 Sono 13.600 i potenziali nuovi posti di lavoro che la Calabria riuscirà ad offrire ai suoi cittadini grazie al Piano d'Azione Occupazione e Inclusione della Regione, presentato dal presidente Mario Oliverio e dall'assessore al ramo Federica Roccisano a Catanzaro nella sede della Cittadella regionale. Attraverso l'impegno di risorse che ammontano a quasi 280 milioni di euro a valere sul Por Calabria 2014-2020 e sul Pac (Piano di Azione e Coesione), infatti sarà possibile garantire agli aventi diritto un sostegno iniziale per l'accesso al lavoro. "Si tratta - ha spiegato Oliverio - di una proposta concreta e non del solito annuncio. Non a caso sono stati pubblicati in preavviso due bandi proprio in questi giorni. Perché bisogna dare risposte concrete ai calabresi". Il piano, attivo da aprile 2017, è frutto di un confronto serrato con organizzazioni sindacali e datoriali proprio perché sia adatto alle esigenze occupazionali e perché non assuma il segno di assistenzialismo, ma sia utile a creare occupazione. Comprende 9 aree di intervento, a ciascuna delle quali corrisponde un obiettivo specifico ed un investimento specifico: dote lavoro; inclusione attiva; accordi di genere; incentivi per la creazione di impresa e l'autoimpiego; Piano esecutivo regionale di attuazione Garanzia Giovani; Piano regionale servizi per l'impiego - Annualità 2016-2019; Piani locali per il lavoro (Pll); Workers Buy-Out (Wbo); Accordi territoriali per il contrasto alla povertà. "Molto è stato fatto - ha sottolineato Oliverio - per l'inclusione attiva proprio ad integrazione del Sia così da aggiungere alle 320 euro previste dal ministero i fondi necessari a raggiungere almeno 500 euro per il sostegno delle famiglie bisognose". I fondi saranno erogati direttamente dall'Inps "proprio perché - ha concluso Oliverio - ci sia la massima trasparenza". Oliverio rispondendo alle domande della stampa ha parlato anche dei tirocinanti della giustizia: "Cercheremo di risolvere la problematica facendo aumentare il numero per cui il ministero è d'accordo da 650 a mille e se così non sarà comunque per gli atri la Regione troverà una soluzione". "Il Piano d'Azione Occupazione e Inclusione - ha detto l'assessore Roccisano - è stato approvato con l'obiettivo di fornire una cornice di riferimento chiara ed esaustiva per l'implementazione delle politiche attive del lavoro e contrastare la povertà mettendo al centro giovani, donne, disoccupati, persone in situazioni di difficoltà e immigrati. Abbiamo cercato di dare spazio a tutte le realtà della Calabria". All'incontro hanno partecipato anche Paolo Pratticò e Fortunato Varone dirigenti dei dipartimenti regionali Programmazione e Lavoro, che hanno illustrato gli aspetti tecnici del piano.

    "Il Piano d'azione, occupazione e inclusione presentato stamane dal presidente Oliverio e dall'assessore Roccisano, riscuote senz'altro il mio apprezzamento, in quanto non vi è dubbio sull'urgenza e la necessità di simili misure. L'impiego prospettato di 280 milioni dei fondi PAC e POR trova sostegno e condivisone da parte di chi, come me, si batte per un utilizzo di tali fondi finalizzato alla creazione di reddito e occupazione". E' quanto afferma, in una nota, il consigliere regionale del Pd, Domenico Bevacqua. "Devo, però, manifestare, con piena franchezza e delusione - prosegue - l'ennesima occasione mancata per un ascolto della voce e delle proposte dell'organo legislativo. Appare, infatti, oltremodo chiara la impossibilità dei consiglieri regionali di incidere in maniera effettiva sulle occasioni di sviluppo socio-economico che, stante l'incapienza del bilancio regionale, risultano realmente perseguibili soltanto attingendo ai fondi UE. Da tempo vado affermando l'irragionevolezza di una funzione legislativa che viene costantemente azzoppata e mortificata dalla impossibilità di accedere alle uniche risorse concretamente disponibili. La presentazione odierna del Piano non è che l'ennesima dimostrazione di quanto sia difficile dialogare e comprendersi con una burocrazia regionale poco incline all'ascolto e insensibile alle sacrosante rivendicazioni del consesso consiliare. Porto l'esempio del mio progetto di legge 'Montagna Solidale': reca con sé il contributo di validi esperti del settore e mira a coniugare il lavoro per migliaia di giovani e disoccupati di lunga durata con l'esigenza impellente della salvaguardia intelligente e preventiva del territorio. Fatto sta che, senza entrare nei dettagli di una vicenda più volte ribadita, in merito alla mia proposta normativa, disegnata attraverso un dialogo con gli attori dei territori e da essi sostenuta e apprezzata, ho dovuto assistere ad un continuo rimpallo fra burocrati che ne ha, al momento, arrestato, l'iter di approvazione. Qui non si tratta di elemosinare spazi per la singola proposta del singolo consigliere: il discorso da fare è di fondo, perché riguarda il ruolo che il voto popolare ci ha legittimato a rivestire e che non abbiamo il diritto di svilire. Anzi, è nostro inderogabile dovere utilizzarlo a pieno per programmare e porre in atto gli strumenti normativi meglio rispondenti alle esigenze dei territori e delle comunità che li vivono". "Ecco perché - conclude Bevacqua - dopo due anni di legislatura, ritengo necessaria la convocazione urgente del gruppo consiliare del PD, al fine di fare il punto sull'attività legislativa compiuta e programmare un'azione comune mirata a preservare le prerogative del consiglio regionale".

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Cerca con nell'intero giornale:

    -- > Guarda l'indice delle notizie su: "Politica"

     

     
Pubblicità
Elezioni

VotoElezioni 2014: -- Regionali - dati definitivi --- Preferenze definitive Cosenza --- i Consiglieri regionali eletti

Elezioni 2013: --- Camera gli eletti in Calabria --- Senato gli eletti in Calabria --- Dati definitivi Senato --- Dati definitivi Camera --- Proiezioni e Affluenze

Elezioni 2012: --- Cassano Ionio (sindaco e seggi), Castrovillari (sidnaco e seggi), Paola (sindaco e seggi) -- Catanzaro (89 su 90) -- Palmi (sindaco e seggi) --- (CS) Eletti sindaci in provincia di Cosenza --- (CZ) provincia Catanzaro --- (KR) Cirò e Roccabernarda--- (RC) provincia di Reggio Calabria --- (VV) provincia di Vibo Valentia

Elezioni 2011: Tutti i dati di tutte le elezioni comunali, provinciali di tutti i comuni della Calabria e dei Referendum

Elezioni 2010: Regionali - Comunali - Ballottaggi- Affluenza

 


    Facebook
 Ultime
 

Multimedia


 

Web TV -  Video

 

 
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtitą . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .

Copyright © 2010 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione. Registrazione Tribunale Cosenza n.713 del 28/01/2004 - Direttore Responsabile: Pippo Gatto
Dati e immagini presenti sul giornale sono tutelati dalla legge sul copyright. Il loro uso e' consentito solo previa autorizzazione scritta dell'editore