NuovaCosenza.com
Google
su tutto il Web su NuovaCosenza
mail: info@nuovacosenza.com
Home . Cronaca . Politica . AreaUrbana . Video . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .
 

      Condividi su Facebook

      Bevacqua: Autonomia differenziata è la secessione dei ricchi

       

       

      Bevacqua: Autonomia differenziata è la secessione dei ricchi

      17 gen 24 "L'autonomia differenziata è la secessione dei ricchi. Faremo di tutto per bloccarla". È quanto dichiara il capogruppo Pd in Consiglio regionale Domenico Bevacqua all'indomani dell'avvio della discussione al Senato del ddl Calderoli sull'attuazione dell'autonomia differenziata. "Stiamo per entrare nella fase cruciale del Ddl Calderoli. Ora finalmente - prosegue - capiremo quale è anche la vera posizione del presidente della giunta regionale calabrese Roberto Occhiuto che si è accorto, finalmente, che l'autonomia differenziata è frutto esclusivo di egoismo socioeconomico, opera solo per tutelare gli interessi della Padania. Solo oggi il nostro presidente si accorge che verrà prima approvata l'autonomia differenziata e poi, ma senza fretta e non è detto che accadrà, si discuterà dei Livelli essenziali delle prestazioni e del fondo perequativo a garanzia delle Regioni economicamente più deboli, come la Calabria". "Vorrei chiedergli - afferma Bevacqua - come ha fatto a scoprire solo ora chi è Calderoli e perché in Conferenza delle Regioni ha votato per l'autonomia differenziata a scatola chiusa, confidando nella lealtà politica della Lega. Basterebbe ora difendere gli interessi del Sud e della Calabria e non quelli della coalizione di governo nazionale. Il presidente di tutti i calabresi dovrebbe farlo. Ed è una richiesta che non è rivolta solo ad Occhiuto. Senza più ipocrisie adesso è necessario unire tutte le forze politiche della Calabria per fermare la scellerata riforma che metterebbe in discussione diritti fondamentali dei cittadini, finendo con lo spaccare in due definitivamente il Paese. Il pericolo abilmente nascosto nel ddl Calderoli, è in tutti i settori, a partire, manco a dirlo, dalla sanità". "Non si può perdere ulteriore tempo - conclude il capogruppo Pd in Consiglio regionale - e serve avviare una battaglia nazionale per bloccare il progetto di secessione dei ricchi avviato dalla Lega. In tal senso, anche come gruppo del Pd, supporteremo con iniziative pubbliche l'azione di contrasto che oggi sarà avviata dai senatori dem e dal segretario regionale Nicola Irto".

      Š RIPRODUZIONE RISERVATA

      Cerca con Google nell'intero giornale:

      -- >Guarda l'indice delle notizie su: "Politica"

     

     
Pubblicità


news Oggi in Italia e nel mondo

news Oggi in Calabria

Copyright © 2003-2024 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione.
Registrazione Tribunale Cosenza n.713 del 28/01/2004 - Direttore Responsabile: Pippo Gatto
Dati e immagini presenti sul giornale sono tutelati dalla legge sul copyright. Il loro uso non e' consentito