NuovaCosenza.com
Google
su tutto il Web su NuovaCosenza
mail: info@nuovacosenza.com
Home . Cronaca . Politica . AreaUrbana . Video . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .
 

      Condividi su Facebook

      Azienda edile di Palmi: noi estranei ad inchiesta sui rifiuti

       

       

      Azienda edile di Palmi: noi estranei ad inchiesta sui rifiuti

      10 feb 24 "Noi estranei all'inchiesta. È un caso di omonimia". È quanto scrive, in una nota, la "Crucitti Group Srl", una ditta edile di Palmi che ha a che vedere con l'operazione dei carabinieri che, stamattina, nell'ambito di un'indagine relativa a uno scarico illecito di rifiuti speciali nel torrente "Valanidi" hanno sequestrato l'intero patrimonio aziendale della "Crucitti Group Srl" di Reggio Calabria. L'azienda omonima di Palmi, in un comunicato, sottolinea la propria "completa estraneità ai fatti oggetto di reato". La società afferma che "l'indagine condotta dai carabinieri, sotto il coordinamento della Dda di Reggio Calabria, che merita il nostro plauso, sul disastro ambientale causato dall'impresa 'Crucitti Group Srl', non ci riguarda. La confusione nasce da un caso di omonimia. La nostra azienda, specializzata nella produzione di calcestruzzo, non è coinvolta assolutamente nella vicenda ed il caso di omonimia ha causato alcune incomprensioni, danneggiando la nostra reputazione". "Condanniamo fermamente queste pratiche illegali - proseguono i responsabili della ditta edile - che, oltre a provocare danni irreversibili all'ambiente, danneggiano le imprese che operano nel rispetto della legge".

      ę RIPRODUZIONE RISERVATA

      Cerca con Google nell'intero giornale:

      -- >Guarda l'indice delle notizie su: "Cronaca"

     

     
Pubblicità


news Oggi in Italia e nel mondo

news Oggi in Calabria

Copyright © 20003-2024 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione.
Registrazione Tribunale Cosenza n.713 del 28/01/2004 - Direttore Responsabile: Pippo Gatto
Dati e immagini presenti sul giornale sono tutelati dalla legge sul copyright. Il loro uso non e' consentito