NuovaCosenza.com
Google
su tutto il Web su NuovaCosenza
mail: info@nuovacosenza.com
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtitą . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .
 

      Condividi su Facebook

    Confindustria Reggio: schierati a difesa dell'aereoporto

     

     

    Confindustria Reggio: schierati a difesa dell'aereoporto

    14 mar 17 "Intendiamo organizzare iniziative forti per salvare il 'Tito Minniti'. Quella per l'aeroporto dello Stretto è una battaglia di tutti, nella quale non devono esistere divisioni né colori politici o lotte tra correnti interne, ma occorre mettere al centro l'interesse superiore ed esclusivo di Reggio e della sua Città metropolitana". E' quanto si afferma in un comunicato di Confindustria Reggio Calabria. "Per questo, qualora Alitalia dovesse rimanere irremovibile sulle sue decisioni, che condanniamo - è scritto nel comunicato - siamo pronti a mettere in atto eclatanti forme di protesta. Bisogna uscire dai salotti e dai palazzi. Chiamiamo a raccolta i sindacati, gli studenti, la società civile, i rappresentanti politico-istituzionali, a manifestare prima dell'annunciata sospensione dei voli, dinanzi agli imbarcaderi privati a Villa San Giovanni. Chiediamo inoltre ufficialmente al sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà di mettersi in testa a questo legittimo movimento di popolo. Noi staremo al suo fianco. Sullo scalo di Ravagnese si è detto e scritto molto. Ci sembra però che si sia andati avanti in ordine sparso. Per questo, facciamo un forte richiamo all'unità perché per una volta i reggini non si dividano e dimostrino la capacità di fare fronte comune, come avviene in tutte le altre parti d'Italia e della Calabria". Per Confindustria Reggio "è urgente che Sacal, unico attuale interlocutore avvii un immediato confronto con Alitalia. Come classe imprenditoriale abbiamo, a più riprese, denunciato le anomalie del sostanziale monopolio dell'ex compagnia di bandiera, che non può certo scaricare sull'utenza la responsabilità della sua dissennata gestione economica. Riteniamo inoltre non più rinviabile una partecipazione diretta dell'imprenditoria locale nella società di gestione degli scali calabresi, con un'iniezione di capitale significativa e "di peso".

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Cerca con nell'intero giornale:

    -- >Guarda l'indice delle notizie su: "Cronaca e Attualità "

     

     
Pubblicità


    Facebook
 Ultimi Video

Multimedia


 

Web TV -  Video

 

 
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtitą . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .

Copyright © 2010 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione. Registrazione Tribunale Cosenza n.713 del 28/01/2004 - Direttore Responsabile: Pippo Gatto
Dati e immagini presenti sul giornale sono tutelati dalla legge sul copyright. Il loro uso e' consentito solo previa autorizzazione scritta dell'editore