NuovaCosenza.com
Google
su tutto il Web su NuovaCosenza
mail: info@nuovacosenza.com
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtitą . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .
 

      Condividi su Facebook

    Usura nella jonica reggina, Gup approva parti civili

     

     

    Usura nella jonica reggina, Gup approva parti civili

    07 mar 17 La Regione Calabria, la Città metropolitana di Reggio Calabria e il Comune di Gioiosa Jonica si sono costituiti parte civile nell'udienza preliminare a carico delle 50 persone coinvolte nell'inchiesta della Dda di Reggio Calabria "Typographic Acero", responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere di tipo mafioso, estorsione, usura ed esercizio abusivo del credito, con l'aggravante del metodo mafioso. Oltre alle istituzioni il gup del Tribunale di Reggio Calabria, Nicolò Marino ha accolto la richiesta di costituzione del testimone di giustizia Nicodemo Panetta, assistito dall'avvocato Michele Gigliotti; della Fondazione antiusura "Interesse uomo", di don Marcello Cozzi, rappresentata dall'avvocato Josè Toscano, e della Fondazione "Paolo Borsellino" con l'avvocato Marco Cartisano. Dodici indagati hanno chiesto e ottenuto di essere giudicati con rito abbreviato. Per loro il processo inizierà l'8 maggio. L'indagine ha preso le mosse dalla denuncia di un imprenditore del settore tipografico, ora residente assieme al suo nucleo familiare in località protetta, il quale ha delineato una complessa attività di usura posta in essere ai suoi danni da persone contigue alle cosche di 'ndrangheta operanti nei comuni della fascia ionica della Locride: gli Ursino-Macrì e Jerinò di Gioiosa Jonica; i "Rumbo-Galea-Figliomeni" di Siderno; i "Bruzzese" di Grotteria ed i "Mazzaferro" di Marina di Gioiosa Jonica. Le successive indagini hanno permesso di ricostruire la struttura del "locale" di 'ndrangheta di Gioiosa Ionica, riconducibile alle famiglie Ursino-Macrì-Jerinò, e di individuare un consistente giro di usura ai danni di oltre 50 soggetti ai quali le cosche applicavano interessi usurari oscillanti tra il 50% ed il 500% annuale.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Cerca con nell'intero giornale:

    -- >Guarda l'indice delle notizie su: "Cronaca e Attualità "

     

     
Pubblicità


    Facebook
 Ultime
 

Multimedia


 

Web TV -  Video

 

 
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtitą . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .

Copyright © 2010 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione. Registrazione Tribunale Cosenza n.713 del 28/01/2004 - Direttore Responsabile: Pippo Gatto
Dati e immagini presenti sul giornale sono tutelati dalla legge sul copyright. Il loro uso e' consentito solo previa autorizzazione scritta dell'editore