NuovaCosenza.com
Google
su tutto il Web su NuovaCosenza
mail: info@nuovacosenza.com
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtitą . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .
 

      Condividi su Facebook

    A Locri ostello della gioventù in bene confiscato a cosche

     

     

    A Locri ostello della gioventù in bene confiscato a cosche

    31 gen 17 Si chiama "Locride" ed è un ostello della gioventù che apre i battenti, a Locri, all'interno di un bene confiscato alla 'ndrangheta e ristrutturato alla bisogna. A gestire l'ostello, pensato per un "turismo responsabile", sarà il Consorzio Goel che si è aggiudicato l'assegnazione gratuita del bene, avendo la meglio su un'altra offerta, dopo che la precedente gara, indetta dal Comune di Locri la scorsa primavera, era andata deserta. L'ostello "Locride" è una struttura ricettiva nuova e moderna di cinque piani con ascensore, in grado di ospitare fino a 45 persone. "Il progetto presentato da Goel, in collaborazione con il Comune di Locri, guidato dal sindaco Giovani Calabrese - è detto in un comunicato del Gruppo Goel - si propone di promuovere uno sviluppo turistico e sociale che restituisca valore al territorio in una modalità esattamente opposta e contraria all'usurpazione mafiosa che, invece, paralizza lo sviluppo e crea disoccupazione e precarietà per tutti".

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Cerca con nell'intero giornale:

    -- >Guarda l'indice delle notizie su: "Cronaca e Attualità "

     

     
Pubblicità


    Facebook
 Ultime
 

Multimedia


 

Web TV -  Video

 

 
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtitą . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .

Copyright © 2010 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione. Registrazione Tribunale Cosenza n.713 del 28/01/2004 - Direttore Responsabile: Pippo Gatto
Dati e immagini presenti sul giornale sono tutelati dalla legge sul copyright. Il loro uso e' consentito solo previa autorizzazione scritta dell'editore