NuovaCosenza.com
Google
su tutto il Web su NuovaCosenza
mail: info@nuovacosenza.com
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtitą . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .
 

      Condividi su Facebook

    Rubati cavi di rame pompe Sorical, disagi a Settingiano, Marcellinara e Tiriolo

     

     

    Rubati cavi di rame pompe Sorical, disagi a Settingiano, Marcellinara e Tiriolo

    12 feb 17 Ammonta a circa 250mila euro il danno provocato dal furto di cavi in rame e di due trasformatori nell'impianto di rilancio della Sorical posto in località Sansinato alle porte di Catanzaro. Furto che ha anche provocato disagi nell'erogazione di acqua. Durante la notte, un gruppo di malviventi, dopo aver rubato un escavatore da un cantiere, ha divelto la porta dell'impianto e dopo aver isolato la cabina Enel ha tranciato i cavi e sottratto centinaia di metri di fili di rame. Il furto anche dei trasformatori ha reso inutilizzabile l'impianto. Da stamani i tecnici della Sorical sono al lavoro per riprendere l'erogazione dell'acqua nei paesi di Settingiano, Marcellinara e Tiriolo. Grazie all'utilizzo di un gruppo elettrogeno poco dopo le 18.30 il sistema è stato riattivato. Il primo febbraio, la "banda del rame" aveva colpito un altro impianto Sorical a Simeri Crichi. Con modalità pressoché identiche erano stati sottratti 1500 metri di cavi in rame con un danno stimato di circa 200mila euro.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Cerca con nell'intero giornale:

    -- >Guarda l'indice delle notizie su: "Cronaca e Attualità "

     

     
Pubblicità


    Facebook
 Ultime
 

Multimedia


 

Web TV -  Video

 

 
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtitą . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .

Copyright © 2010 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione. Registrazione Tribunale Cosenza n.713 del 28/01/2004 - Direttore Responsabile: Pippo Gatto
Dati e immagini presenti sul giornale sono tutelati dalla legge sul copyright. Il loro uso e' consentito solo previa autorizzazione scritta dell'editore