NuovaCosenza.com
Google
su tutto il Web su NuovaCosenza
mail: info@nuovacosenza.com
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtitą . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .
 

      Condividi su Facebook

    In Prefettura Reggio rinnovo protocollo tutela minori vittime abusi

     

     

    In Prefettura Reggio rinnovo protocollo tutela minori vittime abusi

    08 feb 17 E' stato sottoscritto oggi nella Prefettura di Reggio Calabria il rinnovo del Protocollo d'intesa per assicurare la piena attuazione delle funzioni di tutela dei minori destinatari di provvedimenti giudiziari civili e penali ivi inclusi quelli riguardanti i minori vittime di abusi sessuali o maltrattamenti intrafamiliari nell'ambito della provincia di Reggio Calabria. L'atto è stato sottoscritto dal prefetto Michele di Bari, dall'Assessore regionale al welfare, dal Sindaco, dal'Autorità garante per l'Infanzia della Regione, dal Presidente della Corte d'Appello, dal Procuratore generale, dal Presidente del Tribunale per i Minorenni, dai Presidenti dei Tribunali di Reggio Calabria, Palmi e Locri, dai Procuratori di Reggio, Palmi, Locri e presso il Tribunale per i minori, il Questore, i Comandanti provinciali dei Carabinieri e della Guardia di finanza, i Comuni capofila dei distretti socio sanitari, il dirigente dell'Ufficio scolastico Regionale-VI Ambito territoriale, il Direttore del Centro per la Giustizia minorile della Regione, il Commissario straordinario dell'Asp, i Presidenti degli Ordini degli Avvocati di Reggio Calabria, Locri e Palmi e il Presidente della Camera Minorile del Distretto di Corte d'Appello Reggio Calabria. L'attuale Protocollo è stato rimodulato rispetto al precedente, è scritto in una nota, "ampliandone la rappresentanza istituzionale con la partecipazione della Regione, dei Comandi provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza e dell'Ufficio scolastico provinciale e introducendo alcune modifiche operative ed organizzative volte ad assicurare una maggiore incisività. In particolare, è stata prevista l'istituzione di una Equipe Interdisciplinare Provinciale composta dallo specialista in neuropsichiatria infantile, psicologi, assistenti sociali esperti in ambiti minorile e da un mediatore culturale per affrontare l'emergenza dei minori stranieri non accompagnati, in ciascuno dei distretti sanitari della provincia di Reggio Calabria. L'Asp individuerà un Responsabile per la programmazione degli interventi per ciascuna Eip che avrà sede presso il relativo distretto sanitario, nonché un unico referente aziendale per garantire il collegamento delle equipe con l'Autorità Giudiziaria. Anche nell'ambito del nuovo Protocollo è previsto l'Osservatorio provinciale con il compito di esaminare l'andamento del fenomeno e proporre eventuali attività ed iniziative di prevenzione finalizzate al miglioramento delle politiche di sicurezza da parte dei vari livelli di governo del territorio. Al fine di assicurare uniformità negli interventi su tutto il territorio regionale, la Regione istituirà un ufficio amministrativo deputato all'esecuzione dei provvedimenti giudiziari (anche per il collocamento di minori in altre regioni) e attiverà corsi formativi per operatori sociali e socio-sanitari. I Comandi provinciali dei Carabinieri e della Guardia di finanza, insieme alla Questura, saranno di ausilio per una corretta e tempestiva esecuzione dei provvedimenti giudiziari (es. allontanamento minori) in particolari contesti, quali famiglie di 'ndrangheta e potranno fornire, su richiesta dell'Autorità Giudiziaria, informazioni sui componenti del nucleo familiare". Il Prefetto di Bari, nel ringraziare i presenti, ha evidenziato che il Protocollo "traccia le linee di un'articolata attività di sinergia tra gli Organi istituzionali, le Forze di Polizia e gli Enti a vario titolo coinvolti e si colloca nell'ampio contesto delle attività volte a prevenire fenomeni di violenza e di abuso in danno dei minori presenti nella provincia di Reggio Calabria e, segnatamente, nei confronti di quelli appartenenti a famiglie di 'ndrangheta". "Bisogna essere protagonisti, ciascuno secondo le proprie responsabilità, affinché il Protocollo, espressione di forte senso civico, segni una via strategica da percorrere in difesa dei più deboli" ha concluso.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Cerca con nell'intero giornale:

    -- >Guarda l'indice delle notizie su: "Cronaca e Attualità "

     

     
Pubblicità


    Facebook
 Ultime
 

Multimedia


 

Web TV -  Video

 

 
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtitą . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .

Copyright © 2010 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione. Registrazione Tribunale Cosenza n.713 del 28/01/2004 - Direttore Responsabile: Pippo Gatto
Dati e immagini presenti sul giornale sono tutelati dalla legge sul copyright. Il loro uso e' consentito solo previa autorizzazione scritta dell'editore