NuovaCosenza.com
Google
su tutto il Web su NuovaCosenza
mail: info@nuovacosenza.com
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtitą . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .
 

      Condividi su Facebook

    Sbarco a Reggio, fermato presunto scafista

     

     

    Sbarco a Reggio, fermato presunto scafista

    08 feb 17 La Squadra mobile di Reggio Calabria, in collaborazione con la Capitaneria di Porto, ha sottoposto a fermo di indiziato di delitto un cittadino senegalese, Bassirou Diallo, di 34 anni, accusato di essere lo scafista dell'imbarcazione sulla quale viaggiavano gli extracomunitari soccorsi dalla nave Diciotti e sbarcati nel porto della città lo scorso 2 febbraio. Il provvedimento è stato disposto a conclusione di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica reggina. All'uomo viene contestato il reato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e di aver esposto le persone trasportate a pericolo per la loro vita e per la loro incolumità sottoponendole a trattamento inumano e degradante, facendoli viaggiare senza acqua né cibo. Dalla ricostruzione degli investigatori della Squadra mobile è emerso che i migranti a bordo dell'imbarcazione soccorsa, un piccolo natante in legno che navigava a circa 30 miglia dalle coste libiche, dopo aver pagato un'ingente somma di denaro agli organizzatori del trasporto, hanno viaggiato senza scorte di cibo ed acqua ed in precarie condizioni igienico-sanitarie. Sequestrato materiale ritenuto utile per il prosieguo delle indagini.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Cerca con nell'intero giornale:

    -- >Guarda l'indice delle notizie su: "Cronaca e Attualità "

     

     
Pubblicità


    Facebook
 Ultime
 

Multimedia


 

Web TV -  Video

 

 
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtitą . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .

Copyright © 2010 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione. Registrazione Tribunale Cosenza n.713 del 28/01/2004 - Direttore Responsabile: Pippo Gatto
Dati e immagini presenti sul giornale sono tutelati dalla legge sul copyright. Il loro uso e' consentito solo previa autorizzazione scritta dell'editore