NuovaCosenza.com
Google
su tutto il Web su NuovaCosenza
mail: info@nuovacosenza.com
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtitą . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .
 

      Condividi su Facebook

    Presidente Mattarella all'Unical "Dalla cultura un futuro migliore per il Paese"

     

    Presidente Mattarella all'Unical "Dalla cultura un futuro migliore per il Paese"

    06 feb 17 "Dalla cultura, da cui deriva non soltanto la spinta, le capacità per impegnarsi nella vita sociale, deriva anche una grande concezione rigorosa di legalità e anche la possibilità di immaginare, progettare, suggerire indicazioni anche generali di comportamento alle istituzioni". A dirlo è il presidente della Repubblica Sergio Mattarella alla cerimonia di inaugurazione dell'anno accademico dell'Università della Calabria. "Dal tessuto culturale nel nostro Paese deriva la possibilità per l'Italia di un futuro migliore". Ha poi aggiunto il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel suo intervento all'inaugurazione dell'Anno accademico dell'Università della Calabria. "C'è una consapevolezza nuovamente crescente, per fortuna - ha detto il Capo dello Stato - dell'unicità del sapere non solo perché i mezzi moderni pervadono ogni settore, ma perché in realtà quella forma di intelligenza, quella sua applicazione, è inevitabilmente l'effetto di una combinazione tra scienza e filosofia"

    --- Video Presidente Mattarella all'Unical (VIDEO)

    Il Paese ha "bisogno di catalizzatori per suscitare sbocchi ed esiti positivi alla ricchezza umana ed uno di questi catalizzatori è l'Università". Così il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella all'Università della Calabria. "Naturalmente - ha aggiunto - non tutto funziona alla perfezione e ci sono problemi. E' bene ricordare che la crisi ha segnato la convivenza particolarmente nel meridione e creato problemi alle Università, particolarmente al sud. E quindi è bene indicare con chiarezza esigenze e bisogni. Ed è bene anche mantenere l'attenzione sui risultati conseguiti. Il nostro Paese, ed il Meridione è componente essenziale per la crescita, ha una quantità di energie che qui vediamo manifestata dai tanti giovani, preparati, che hanno studiato e non trovano lavoro. Il Paese ha quindi bisogno di catalizzatori per suscitare sbocchi".

    Convegno aperto da profugo Aleppo. Alla cerimonia di inaugurazione dell'Anno accademico dell'Università della Calabria, alla presenza del Capo dello Stato, sono intervenuti anche due studenti Bashar Swaid, siriano, rappresentante della comunità degli studenti internazionali, e Domenico Turino, presidente del Consiglio degli Studenti. "Non è stato facile venire qui - ha detto Swaid, fuggito tre anni fa da Aleppo - e non dimenticherò mai gli sforzi enormi che sono stati fatti per me dall'Ufficio Internazionale e dal Centro residenziale per facilitare le procedure del mio arrivo. Ma ce l'ho fatta. E, successivamente, la mia gioia è stata ancora più grande quando ho potuto riabbracciare mia moglie Hadya, anche lei oggi studentessa, e Luna e Ahmad i nostri splendidi bambini. Anche loro due qui sono felici e studiano con i loro compagni italiani. Grazie all'Università della Calabria ho ottenuto l'iscrizione all'Ufficio europeo dei brevetti e depositato il mio primo brevetto che riguarda un innovativo sistema generativo sviluppato con i miei tutor. A tre anni dall'inizio di questo percorso, guardo alla possibilità di tornare ad Aleppo per contribuire alla ricostruzione di ciò che è stato distrutto dalla guerra". Domenico Turino, rappresentante del Consiglio degli Studenti, si è rivolto al presidente Mattarella, evidenziando la tenacia dei giovani calabresi. "La nostra è una terra duramente segnata dall'emigrazione, dall'emarginazione e dall'ingiustizia - ha detto - ma la nostra è una regione nella quale i giovani vogliono essere protagonisti del proprio destino, lavorando con dignità e dando un contributo alla creazione di una società migliore. Da qui, dalle nostre aule, deve venire un segnale forte per spezzare le catene dell'omertà e dell'indifferenza che per troppo tempo ha tarpato le ali di questa terra".

    "Aleppo è uno dei punti più alti della storia della civiltà e umana ed esempio di convivenza. Ed è un segno deprimente di questi tempi come sia potuta diventare vittima intolleranza e violenza". A dirlo il Capo dello Stato Sergio Mattarella all'inaugurazione dell'anno accademico dell'Università della Calabria prendendo spunto dall'intervento, nel corso della cerimonia, di uno studente siriano originario di Aleppo.

    Il Paese ha "bisogno di catalizzatori per suscitare sbocchi ed esiti positivi alla ricchezza umana ed uno di questi catalizzatori è l'Università". Così il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella all'Università della Calabria. "Naturalmente - ha aggiunto - non tutto funziona alla perfezione e ci sono problemi. E' bene ricordare che la crisi ha segnato la convivenza particolarmente nel meridione e creato problemi alle Università, particolarmente al sud. E quindi è bene indicare con chiarezza esigenze e bisogni. Ed è bene anche mantenere l'attenzione sui risultati conseguiti. Il nostro Paese, ed il Meridione è componente essenziale per la crescita, ha una quantità di energie che qui vediamo manifestata dai tanti giovani, preparati, che hanno studiato e non trovano lavoro. Il Paese ha quindi bisogno di catalizzatori per suscitare sbocchi".

    "Beniamino Andreatta aveva una propensione eclettica, complessiva, nel suo approccio alla cultura e la sua intuizione e il suo impegno per questa università sono rappresentativi dell'apertura mentale". Lo ha detto il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, nel corso della cerimonia di inaugurazione dell'anno accademico dell'Università della Calabria, ricordando Beniamino Andreatta, promotore e primo rettore dell'ateneo. "Da uomo del nord, accademico a Bologna - ha aggiunto Mattarella - Andreatta si impegnò in concreto per far sorgere questo ateneo, che ha una quantità di connotazioni particolarmente rilevanti, innovative ed emblematiche. E tra queste vorrei sottolineare la presenza di studenti provenienti da tanti Paesi".

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Cerca con nell'intero giornale:

    -- >Guarda l'indice delle notizie su: "Cronaca e Attualità "

     

     
Pubblicità


    Facebook
 Ultime
 

Multimedia


 

Web TV -  Video

 

 
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtitą . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .

Copyright © 2010 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione. Registrazione Tribunale Cosenza n.713 del 28/01/2004 - Direttore Responsabile: Pippo Gatto
Dati e immagini presenti sul giornale sono tutelati dalla legge sul copyright. Il loro uso e' consentito solo previa autorizzazione scritta dell'editore