NuovaCosenza.com
Google
su tutto il Web su NuovaCosenza
mail: info@nuovacosenza.com
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtitą . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .
 

      Condividi su Facebook

    Lavoratori in nero scoperti da Gdf in cantieri alto tirreno cosentino

     

    Lavoratori in nero scoperti da Gdf in cantieri alto tirreno cosentino

    20 apr 17 La Guardia di finanza di Cosenza ha scoperto nella zona dell'Alto Tirreno nove operai occupati "in nero" al lavoro in alcuni cantieri per conto di cinque società impegnate nella realizzazione e ristrutturazione di abitazioni utilizzate come seconde case o per le vacanze estive. I finanzieri, nel corso di controlli sul territorio, hanno riscontrato le violazioni e redatto verbali con sanzioni che vanno da 1.500 a 9 mila euro per ciascun lavoratore irregolare che abbia superato i 30 giorni di impiego effettivo. Le società controllate, inoltre, sono state diffidate alla regolarizzazione delle inosservanze riscontrate entro i termini previsti mentre i lavoratori riconducibili alle imprese individuate dovranno essere assunti per almeno 3 mesi. Le sanzioni, invece, possono arrivare fino a 36.000 euro per ciascun lavoratore, se impiegato per oltre 60 giorni di effettivo lavoro. Le norme in materia di regolaritą del rapporto di lavoro contengono risvolti sanzionatori anche nei confronti dei privati che non si avvalgono di alcuna ditta, con cui stipulare un contratto di appalto, ma si affidano ad operai “alla giornata” sprovvisti di un rapporto di lavoro e non titolari di una partita I.V.A..

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Cerca con nell'intero giornale:

    -- >Guarda l'indice delle notizie su: "Cronaca e Attualità "

     

     
Pubblicità


    Facebook
 Ultimi Video

Multimedia


 

Web TV -  Video

 

 
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtitą . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .

Copyright © 2010 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione. Registrazione Tribunale Cosenza n.713 del 28/01/2004 - Direttore Responsabile: Pippo Gatto
Dati e immagini presenti sul giornale sono tutelati dalla legge sul copyright. Il loro uso e' consentito solo previa autorizzazione scritta dell'editore