NuovaCosenza.com
Google
su tutto il Web su NuovaCosenza
mail: info@nuovacosenza.com
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtitą . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .
 

      Condividi su Facebook

    Associazioni: Bassorilievo del XVI secolo a Crotone sia in Art Bonus

     

     

    Associazioni: Bassorilievo del XVI secolo a Crotone sia in Art Bonus

    03 apr 17 Italia Nostra ed il Gruppo archeologico krotoniate chiedono al Comune di Crotone di inserire gli "stemmi imperiale e vicereale", il grande bassorilievo in pietra arenaria del XVI secolo presente lungo la cinta muraria, oltre che il bastione San Giacomo del Castello Carlo V, nella lista dell'Art Bonus, misura agevolativa per incentivare le donazioni di cittadini/imprese a sostegno della cultura e dello spettacolo e che consente di godere di un regime fiscale agevolato nella misura di un credito di imposta pari al 65% delle erogazioni effettuate. Già nel dicembre del 2013 Italia Nostra e Gruppo archeologico krotoniate, insieme alla Società Dante Alighieri di Crotone, avevano lanciato un appello alle istituzioni nazionali per salvaguardare l'opera soggetta alle ingiurie del tempo ed all'incuria degli uomini. "Ma nonostante le numerose ed autorevoli sollecitazioni, tra cui quelle dell'ex Direttore generale Archeologia, Gino Famiglietti, e del prefetto dell'epoca, Maria Tirone - ricordano Teresa Liguori, del Collegio nazionale probiviri di Italia Nostra, e Vincenzo Fabiani, direttore del Gruppo Archeologico Krotoniate - nessun intervento di consolidamento e di restauro conservativo è stato mai programmato dal Comune di Crotone, cui spetta la custodia e la manutenzione di tale rilevante bene storico-culturale, vincolato come le Mura, appartenenti al demanio pubblico. Sempre più convinti che l'Artbonus sia la strada maestra da percorrere per salvare dal degrado tanti beni culturali a rischio, chiediamo al Comune di programmare dei progetti (collaborando con i tecnici della Soprintendenza) per il consolidamento ed il restauro conservativo del Baluardo San Giacomo del Castello e del Baluardo don Pedro con le Armi, in modo da inserirli nella lista dell'Art Bonus per la Calabria. I cittadini, ciascuno secondo le proprie disponibilità, avranno così l'opportunità di fare generosamente e responsabilmente la loro parte per salvare dal degrado un patrimonio storico-artistico-architettonico di immenso valore, appartenente alla memoria collettiva, stimolando altresì le Istituzioni a mobilitarsi per tale importante obiettivo". Italia Nostra ed il Gruppo archeologico krotoniate ricordano inoltre che "il bassorilievo, tra i più rilevanti del meridione d'Italia, fu inserito nella cortina del baluardo Don Pedro nel 1547 ed i lavori furono eseguiti insieme alla riqualificazione della cinta muraria. Il progettista delle fortificazioni fu Giangiacomo Della Caia".

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Cerca con nell'intero giornale:

    -- >Guarda l'indice delle notizie su: "Cronaca e Attualità "

     

     
Pubblicità


    Facebook
 Ultimi Video

Multimedia


 

Web TV -  Video

 

 
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtitą . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .

Copyright © 2010 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione. Registrazione Tribunale Cosenza n.713 del 28/01/2004 - Direttore Responsabile: Pippo Gatto
Dati e immagini presenti sul giornale sono tutelati dalla legge sul copyright. Il loro uso e' consentito solo previa autorizzazione scritta dell'editore