NuovaCosenza.com
Google
su tutto il Web su NuovaCosenza
mail: info@nuovacosenza.com
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtitą . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .
 

      Condividi su Facebook

    Sei tonnellate di botti illegali sequestrati dalla Gdf di Cosenza

     

    Sei tonnellate di botti illegali sequestrati dalla Gdf di Cosenza

    30 nov 13 Sei tonnellate di botti illegali sono state sequestrate dalla Guardia di finanza nel cosentino. I fuochi pirotecnici "panzer", "E io pago" e "Zeus", per 790 mila pezzi e 950 mila bocche di fuoco, erano stipati in tre depositi di Cerzeto e Torano Castello. Il valore commerciale è di oltre 200 mila euro. I finanzieri hanno scoperto il materiale esplodente dopo una serie di appostamenti e pedinamenti. Uno dei tre depositi si trova a ridosso di un supermercato molto frequentato.

    Le Fiamme Gialle, dopo alcuni giorni di pedinamenti ed appostamenti, hanno individuato, nella zona tra Cerzeto e Torano, i locali, nella disponibilità di tre soggetti della zona, dove era stoccato l’ingentissimo quantitativo di materiale pirotecnico. E' così scattato il blitz che ha permesso di rinvenire, stipate in totale violazione delle norme sulla sicurezza, ben 6 tonnellate di fuochi d'artificio della tipologia fontane, candele, raudi e bengala di produzione cinese, nonché “bombe” artigianali usualmente esplose con appositi mortai, per un valore commerciale di oltre 200.000 euro. Tra l’altro, uno dei depositi di “stoccaggio” si trova a ridosso di un frequentatissimo supermercato, con rischi facilmente immaginabili per l’incolumità delle persone nel caso di scoppio accidentale. Due dei soggetti sorpresi dal tempestivo intervento dei finanzieri non sono stati in grado di esibire alcuna documentazione che giustificasse tale possesso, mentre un terzo soggetto, benché titolare della prescritta licenza prefettizia, deteneva un quantitativo eccedente di molto quello autorizzato. I tre sono stati segnalati a piede libero alla Procura della Repubblica di Cosenza. Si tratta del più consistente sequestro di materiale pirotecnico del genere vietato effettuato in Italia nel 2013. Anche quest’anno, dunque, in concomitanza con l’approssimarsi delle festività Natalizie, l’attività della Guardia di Finanza a contrasto della illecita detenzione dei cd. botti di fine anno fa registrare un altro significativo risultato che è l’esito di un più ampio dispositivo operativo predisposto dal Comando Regionale Calabria e dal Comando Provinciale di Cosenza volto ad assicurare ai cittadini festività più tranquille.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Cerca con nell'intero giornale:

    -- >Guarda l'indice delle notizie su: "Cronaca e Attualità "

     

     

 


    Facebook
 Ultime Notizie
 

Multimedia


 

Web TV -  Video

 

 
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtitą . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .

Copyright © 2010 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione. Registrazione Tribunale Cosenza n.713 del 28/01/2004 - Direttore Responsabile: Pippo Gatto
Dati e immagini presenti sul giornale sono tutelati dalla legge sul copyright. Il loro uso e' consentito solo previa autorizzazione scritta dell'editore