NuovaCosenza.com
Google
su tutto il Web su NuovaCosenza
mail: info@nuovacosenza.com
Home . Cronaca . Politica . AreaUrbana . Video . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .
 

      Condividi su Facebook

      Cosenza, sette punti in sette giorni

       

       

      Cosenza, sette punti in sette giorni

      26 set 21 Sette punti in sette giorni. Un punto al giorno. Un pari e due vittoria di fila e cambia radicalmente il pensiero di chi ti aveva dato del brocco. È vero, la statistica con il calcio fa a pugni, ma può essere indicativa nella lettura di possibili scenari. Ora, prendiamo il caso del Cosenza, indicata dagli addetti ai lavori come agnello sacrificale, miracolata senza corpo ne anima. Una specie di gruppo arrofazzonato, messo insieme last minute con l’intento di onorare il campionato e basta. Già, stare in paradiso a dispetto dei santi, correre e sudare senza portare nulla in saccoccia. La vigilia nel calcio è sempre così: esperti che parlano e tifosi che sperano. Ma non sempre, grazie al Cielo, la matematica, i numeri, scendono in campo, nel palcoscenico del gioco per antonomasia. Il calcio, anzi il Calcio, con la C maiuscola, quello vero è fatto di emozioni, corsa, sudore e tanta, ma tanta umiltà. Il Cosenza ne è la classica dimostrazione. Una lezione anche per chi ha costruito una corazzata e, con i favori del pronostico, basato su freddi calcoli costruiti sulla carta, si ritrova a fare i conti con le previsioni non rispettate che portano malumori e insoddisfazioni. Si guasta lo spogliatoio alla ricerca del "colpevole" e non si rimane sul pezzo. Risultato: si cercano nuovi stimoli resettando il tutto possibilmente con il cambio della panchina. Il calcio è questo. Con i risultati si genera entusiasmo e si va avanti. Ma per farlo serve tanta fatica, esperienza e testa bassa. Tutti concentrati sull'obiettivo. Il brutto anatroccolo, intanto, duventa cigno. Ma è facile poi finire pollo arrosto. Basta montarsi la testa e pensare di essere arrivati. Il cammino è ancora lungo. Siamo solo alla sesta giornata e come dice il tecnico del Cosenza, Zaffaroni, "ancora non abbiamo fatto niente". I margini di miglioramento sono ampi e c'è tanto da fare. Questo risveglio dopo due anni di buio totale non può che far piacere. Non è solo un sogno e, speriamo, non una meteora. Tutte le chiacchiere vanno a farsi benedire, la classifica dice ben altro. L'estate è finita. La serie B contina a sorprendere e quanto visto fino ad oggi lascia intendere che sarà una stagione ancora più bella delle altre. Non si molla di un millimetro.

      ę RIPRODUZIONE RISERVATA

      Cerca con Google nell'intero giornale:

      -- >Guarda l'indice delle notizie su: "Calcio"

     

     
Pubblicità

Calendario Serie A 2020/2021

Calendario Serie B 2021/2022


news Oggi in Italia e nel mondo

news Oggi in Calabria

Copyright © 2017 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione.
Registrazione Tribunale Cosenza n.713 del 28/01/2004 - Direttore Responsabile: Giovanni Folino
Dati e immagini presenti sul giornale sono tutelati dalla legge sul copyright. Il loro uso non e' consentito