NuovaCosenza.com
Google
su tutto il Web su NuovaCosenza
mail: info@nuovacosenza.com
Home . Cronaca . Politica . AreaUrbana . Video . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .
 

      Condividi su Facebook

      Sindacati ferrovieri proclamano 8 ore di sciopero il 22 in Calabria

       

       

      Sindacati ferrovieri proclamano 8 ore di sciopero il 22 in Calabria

      12 lug 22 I sindacati Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uglferrovieri e Orsa/ferrovie hanno indetto una prima azione di sciopero di 8 ore dalle ore 9:01 alle ore 17:00 del 22 luglio prossimo di tutto il personale Trenitalia della Calabria. "Lo sciopero - è scritto in una nota dei sindacati - è apparso inevitabile a conclusione del giro di riunioni, con i dirigenti di tutti i settori, per cercare di dare soluzione ai gravissimi problemi che gravano in maniera trasversale su tutta Trenitalia". "Le trattative - prosegue la nota - si sono rivelate fumose ed inconcludenti mentre avrebbero un approccio molto più attento e qualificato da parte aziendale ed hanno riguardato: lo sfaldamento del Trasporto regionale che rischia di vanificare i sacrifici degli ultimi anni fatti dai lavoratori e dal territorio per arrivare alla firma del contratto di servizio con la Regione; la quasi certa chiusura dell'Officina Manutenzione Passeggeri sino a poco tempo fa considerata fiore all'occhiello della manutenzione nazionale e oggi abbandonata a se stessa; i problemi di sicurezza dell'Officina del Trasporto Regionale; gli organici insufficienti di macchinisti e capi treno in tutti gli impianti calabresi; i problemi legati alla logistica completamente dimenticata; le carenza di personale nelle biglietterie; un sistema di relazioni industriali assolutamente inadeguate. Quelli sopraelencati sono solo alcuni dei problemi affrontati la cui gravità non poteva essere più taciuta né rinviata e per la cui soluzione si è resa necessaria la mobilitazione della categoria dei ferrovieri". "Nonostante la proclamazione dello sciopero - conclude la nota - che abbraccia tutta Trenitalia e che denota il malessere di un intera regione, contravvenendo ai dettami contrattuali anche l'ultimo baluardo della democrazia viene negato da Trenitalia ai lavoratori: Nello specifico alla richiesta da parte delle organizzazioni sindacali alla società di locali idonei per esercitare un diritto inalienabile quale le assemblee dei lavoratori non è stata data una risposta esauriente ed adeguata tant'è che le assemblee sono state annullate".

      © RIPRODUZIONE RISERVATA

      Cerca con Google nell'intero giornale:

      -- >Guarda l'indice delle notizie su: "Politica"

     

     
Pubblicità


news Oggi in Italia e nel mondo

news Oggi in Calabria

Copyright © 2017 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione.
Registrazione Tribunale Cosenza n.713 del 28/01/2004 - Direttore Responsabile: Giovanni Folino
Dati e immagini presenti sul giornale sono tutelati dalla legge sul copyright. Il loro uso non e' consentito