NuovaCosenza.com
Google
su tutto il Web su NuovaCosenza
mail: info@nuovacosenza.com
Home . Cronaca . Politica . AreaUrbana . Video . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .
 

      Condividi su Facebook

      Elezioni regionali, il dibattito elettorale dei candidati al Consiglio

       

       

      Elezioni regionali, il dibattito elettorale dei candidati al Consiglio

      25 set 21 L'associazione "Reggio Futura" ha incontrato Antonio Marziale, candidato con Fratelli d'Italia al Consiglio regionale, "con il quale - riferisce un comunicato - sono state affrontate le tematiche più avvertite sul territorio di Reggio Calabria. Si é trattato di argomenti fondamentali: dalla raccolta dei rifiuti alla completa assenza di manutenzione e decoro urbano, dalla penuria idrica all'aeroporto, dalla sicurezza alla vivibilità, dalla totale mancanza di prospettiva turistica allo stallo ignominioso delle opere pubbliche. Reggio vive un momento di profonda sofferenza. Mancano i servizi, la cura del territorio e la progettazione a causa della grave inefficienza dell'amministrazione Falcomatà, che negli ultimi sette anni ha messo in ginocchio la comunità reggina, palesando tutta la propria inadeguatezza nella gestione della 'cosa pubblica'. L'associazione 'Reggio Futura', trovando in Antonio Marziale un interlocutore attento, disponibile e pronto ad impegnarsi a difesa della città e la sua comunità, ha annunciato, per bocca del suo presidente Italo Palmara, il supporto alla sua candidatura, riconoscendogli doti umane, culturali e professionali imprescindibili per la corretta interpretazione del ruolo politico a cui aspira".

      "Condivido l'analisi, e la visione, contenuta nei documenti forniti dal Comitato Magna Grecia al presidente del Movimento 5 Stelle Giuseppe Conte in occasione della sua recente visita in Calabria. Da Cutro a Rocca Imperiale, da decenni esiste una Calabria nella Calabria. Un territorio vasto, dalle enormi potenzialità, tenuto, però, volutamente ai margini. Un territorio, un tempo fiorente, relegato a periferia della periferia. Credo, pertanto, nella necessità e nell'urgenza di una politica regionale che risponda alle vocazioni concrete del territorio Ionico e sia pronta a ristabilire equità ed equivalenze fra aree territoriali regionali". Lo afferma Davide Tavernise, candidato al Consiglio regionale con il Movimento 5 Stelle. "L'idea della Baia della Magna Grecia - continua Tavernise - non può che rappresentare un'occasione di sviluppo economico. Diciassette approdi, tra navali, mercantili e da diporto, da Le Castella a Santa Maria di Leuca, dislocati in soli 400 chilometri di costa, se messi in rete con compagnie di navigazione ed offerte turistico-culturali dedicati, potrebbero dar luogo a indotti molto interessanti. Un'opportunità per un territorio che vive essenzialmente di turismo e di agricoltura, non certo di Stato, come accade per alcune limitate, e scelte realtà. Una possibilità di collegamento, anche, con tutte le principali portualità del bacino del Mediterraneo, con un risvolto dal punto di vista crocieristico che premierebbe il lavoro parlamentare e locale, di questi anni, per dotare il porto di Corigliano Rossano di una banchina dedicata"

      "La pandemia ci ha aiutato a comprendere meglio le criticità che minano i rapporti tra gli Enti Pubblici. E' un problema relativo alla sfera comunicativa, a mio avviso, una sorta di incapacità a dialogare in maniera strutturata basata prevalentemente sulla difficoltà di ascolto". Lo afferma Serafino Tangari, candidato al Consiglio regionale nella Circoscrizione Nord con la liata del Psi. "Fare ripartire la Calabria - aggiunge Tangari - è la grande sfida da affrontare, iniziando da subito una collaborazione sana tra Comuni e Regione. Un confronto continuo per rendere efficace ogni intervento affinché divenga un'opportunità concreta. Collaborare con i Comuni, di qualsiasi colore politico, è fondamentale: sono il baluardo istituzionale più prossimo al cittadino ed è basilare lo scambio di conoscenze ed informazioni tra Regione ed enti locali. La distanza che si è percepita in questi anni tra i due maggiori attori della vita democratica deve essere annullata. Solo così la Regione potrà sostenere e supportare ogni singola municipalità e riuscire a rispondere adeguatamente alle diverse istanze. Questa è la sfida che Amalia Bruni, ed il Psi, affronteranno e che il futuro governo regionale a trazione centrosinistra vincerà".

      "Tra le diverse facce e anime di questa bella ed unica #CalabriaStraordinaria che sto incontrando e con la quale mi sto confrontando in questo entusiasmante tour elettorale in tutti i comuni della provincia, la rete dei piccoli e grandi produttori di eccellenze agroalimentari e, insieme a loro, quella della ristorazione tipica e della ricettività di qualità, è forse quella che di più mi ha contagiato. Per il sorriso e per l'ottimismo che tutto questo mondo di tante donne e uomini impegnati ogni giorno a raccontare una terra di qualità, autentica ed ospitale sanno infondere, comunque, a prescindere e talvolta anche in contrapposizione con le scelte della politica a tutti i livelli". Lo dichiara Sabrina Mannarino, candidata al Consiglio regionale, nella Circoscrizione Nord, con la lista di Fratelli d'Italia. "Tra le priorità della futura Regione Calabria, dal nuovo Consiglio alla Giunta - aggiunge Sabrina Mannarino - non potrà non esservi un nuovo modo sia di interloquire con tutti i protagonisti delle produzioni agricole calabresi, della ristorazione, dell'accoglienza e della refezione scolastica; sia soprattutto di difendere, in tutte le sedi, a partire da quelle comunitarie, la qualità, l'identità, la storia e la sovranità alimentare dei nostri territori. Ed una delle prime iniziative che siamo sicuri saranno messe in campo insieme al futuro presidente Occhiuto, non potrà non esserci quella di assumere, in sinergia con le altre regioni meridionali e dell'intero Paese, la guida forte ed autorevole di una mobilitazione senza precedenti a tutela del Made in Italy e del Made in Calabria, in netta contrapposizione con un vero e proprio spettro che continua ad aggirarsi per l'Europa: ovvero il sistema di etichettatura a semaforo dei prodotti agro-alimentari, voluto dalle multinazionali del cibo spazzatura, quello chimico, finto e dannoso per la salute fisica e dei territori".

      "Successo alla prima uscita pubblica di Katia Ianni, candidata al Consiglio regionale, con la lista Coraggio Italia, nella Circoscrizione Nord. La candidata a Sibari, insieme all'onorevole Gianluca Rospi, ha trovato il consenso dei numerosi simpatizzanti, che non le hanno fatto mancare alla candidata il proprio sostegno, esprimendo approvazione soprattutto quando ha messo in evidenza le carenze che la Calabria vive sui temi scottanti del lavoro e della sanità". E' quanto riferisce un comunicato.

      "Ho letto con grande amarezza che nel 2019 si sono spesi in Calabria un miliardo e 789 milioni di euro per il gioco d'azzardo, di cui 637 milioni nella sola provincia di Cosenza. Il dato è stato diffuso ieri dell'Agenzia delle Dogane. In una regione come la nostra Calabria, in cui migliaia di persone vivono sotto la soglia minima di povertà, come è possibile che tale cifra possa essere bruciata in slot machine e gioco d'azzardo?". Lo afferma Rosanna Mazzia, candidata al Consiglio regionale con la lista "Amalia Bruni Presidente - La Calabria SiCura", e sindaco di Roseto Capo Spulico. "C'è una causa patologica - aggiunge Rosanna Mazzia - a cui si unisce una componente sociale: nel gioco si cerca una soluzione semplice ad un problema complesso, cioè la voglia di riscatto sociale spesso collegato ad un contesto economico più florido. Ma si tratta di un inganno rivolto verso noi stessi, l'inizio di un vortice, di una dipendenza che genera violenza, vergogna ed incapacità a chiedere aiuto, rovinando vite e famiglie, e lasciando tra le mani di chi si perde in questo mondo senza luce e prospettive, solo polvere e disperazione. È assolutamente necessario accelerare il processo di azione e di intervento legato a questa situazione non più tollerabile. Non possiamo più lasciare sole le persone e le famiglie che vivono la loro quotidianità in compagnia del demone del gioco d'azzardo, che distrugge energie, fondi e risorse proprio dove queste sono assolutamente indispensabili".

      "Nell'ambito del fitto programma di incontri che ha caratterizzato le ultime settimane, particolarmente rilevante è stato quello che ha avuto luogo nei giorni scorsi tra i candidati del Psi al Consiglio Antonio Rocca e Mariella Manna e i rappresentati delle associazioni del terzo settore e del volontariato". E' quanto si afferma in un comunicato. "Un sentito confronto - si aggiunge nella nota -sulla necessità di dare voce alle aree del disagio, in particolar modo l'area della salute mentale, che ha messo in luce l'importanza dell'arte, della cultura e dello sport, temi sui quali entrambi i candidati hanno fatto valere i propri trascorsi personali e professionali. Il dibattito si è rivelato una preziosa occasione di dialogo sullo spinoso tema della sanità regionale, che si è concluso con un impegno formale da parte dei due candidati a tutela della qualità di vita dei malati calabresi".

      © RIPRODUZIONE RISERVATA

      Cerca con Google nell'intero giornale:

      -- >Guarda l'indice delle notizie su: "Politica"

     

     
Pubblicità


news Oggi in Italia e nel mondo

news Oggi in Calabria

Copyright © 2017 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione.
Registrazione Tribunale Cosenza n.713 del 28/01/2004 - Direttore Responsabile: Giovanni Folino
Dati e immagini presenti sul giornale sono tutelati dalla legge sul copyright. Il loro uso non e' consentito