NuovaCosenza.com
Google
su tutto il Web su NuovaCosenza
mail: info@nuovacosenza.com
Home . Cronaca . Politica . AreaUrbana . Video . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .
 

      Condividi su Facebook

      Corbelli: si allarga fronte istituzionale per fermata Frecciargento a Torano

       

       

      Corbelli: si allarga fronte istituzionale per fermata Frecciargento a Torano

      13 giu 20 Per la fermata del treno Frecciargento Sibari-Bolzano allo scalo ferroviario di Torano-Lattarico scendono in campo 35 Comuni, due parlamentari, il presidente della Provincia di Cosenza, consiglieri regionali ed ex e fanno pressione su Regione, Governo e Parlamento. Rappresentano le popolazioni della Valle del Crati e dell'Esaro nonché dell'area urbana di Cosenza, delle Serre, della Presila, del Savuto, più di 60 Comuni perchè oltre 300mila persone, possano usufruire di un servizio importante qual e' il treno dell'alta velocità. "Lo scalo ferroviario di Torano raggiunto dal Frecciargento può offrire un necessario servizio di mobilita' ad un ampio bacino di utenza, ma anche una grande occasione di rilancio economico per una vasta area di territorio, sia costiero sia interno". Così il sindaco di Acri Pino Capalbo che aggiunge: "Sono appena 28 i km che separano la città di Acri dalla stazione di Torano, e per gli acresi che si muovono su e giù per la penisola significherebbe porre fine ai disagi provocati da collegamenti lenti e non sempre garantiti". "L'iniziativa battagliera che l'attivista Franco Corbelli sta alimentando in questi giorni per sensibilizzare sia Trenitalia sia la Regione Calabria - conclude il sindaco di Acri - trova senza condizione alcuna il mio appoggio, che si aggiunge a quello di tanti altri colleghi sindaci della zona".

      © RIPRODUZIONE RISERVATA

      Cerca con Google nell'intero giornale:

      -- >Guarda l'indice delle notizie su: "Politica"

     

     
Pubblicità


news Oggi in Italia e nel mondo

news Oggi in Calabria

Copyright © 2017 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione.
Registrazione Tribunale Cosenza n.713 del 28/01/2004 - Direttore Responsabile: Pippo Gatto
Dati e immagini presenti sul giornale sono tutelati dalla legge sul copyright. Il loro uso non e' consentito