NuovaCosenza.com
Google
su tutto il Web su NuovaCosenza
mail: info@nuovacosenza.com
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtitą . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .
 

      Condividi su Facebook

    Guccione "Asp Cosenza senza atto aziendale, basta giochi di potere"

     

     

    Guccione "Asp Cosenza senza atto aziendale, basta giochi di potere"

    06 apr 17 “Non è più tollerabile che la più grande Azienda sanitaria provinciale della Calabria, con un Bilancio di circa un miliardo di euro, sia senza Atto Aziendale dal luglio 2016. Come tutti sanno, si tratta di uno strumento indispensabile che disciplina l'organizzazione e il funzionamento dell'Asp, nel rispetto della pianificazione sanitaria regionale e locale, al fine di garantire livelli essenziali di assistenza e l'appropriatezza e tempestività delle cure”. E’ quanto afferma Carlo Guccione, consigliere regionale del Partito democratico. “Sono oltre otto mesi – sostiene Carlo Guccione – durante i quali l'Asp di Cosenza vive nell'incertezza, in assenza di un atto aziendale che dovrebbe delineare mission e visione strategica della sanità territoriale della nostra provincia e di tre ospedali Spoke (Corigliano-Rossano, Paola-Cetraro e Castrovillari) che dovrebbero avere circa 750 posti letto attivi per acuti e ad oggi ne risultano solo 450. Cosenza è l'unica Azienda sanitaria in Calabria che non ha approvato l'atto aziendale, visto che l'Asp di Reggio ha avuto, da qualche giorno, il via libera per l'importante strumento di programmazione sanitaria. La mancata approvazione dell'atto aziendale ha arrecato e continua ad arrecare un danno serio alla Sanità della provincia di Cosenza, che quindi non è stata in grado di recepire i decreti commissariali di riorganizzazione della rete territoriale e ospedaliera, già fortemente penalizzata dalle scelte effettuate in passato nel territorio bruzio. Una sanità che troppo spesso si affida agli annunci, come quello sull’apertura dei cantieri del nuovo ospedale della Sibaritide. Ci troviamo dinnanzi all’ennesima sagra dei rinvii. A chi giova questo stato di immobilismo? Certamente non ai cittadini che hanno il diritto di essere curati nel miglior modo possibile. Basta con i giochi di potere intorno alla sanità, come quelli di scena in questi ultimi giorni in relazione al decreto sulle assunzioni. Deve prevalere l'interesse collettivo che impone l'obbligo di organizzare una sanità territoriale efficiente, capace di fare prevenzione e in grado di garantire la continuità assistenziale”.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Cerca con nell'intero giornale:

    -- > Guarda l'indice delle notizie su: "Politica"

     

     
Pubblicità

VotoElezioni 2014: -- Regionali - dati definitivi --- Preferenze definitive Cosenza --- i Consiglieri regionali eletti

Elezioni 2013: --- Camera gli eletti in Calabria --- Senato gli eletti in Calabria --- Dati definitivi Senato --- Dati definitivi Camera --- Proiezioni e Affluenze

Elezioni 2012: --- Cassano Ionio (sindaco e seggi), Castrovillari (sidnaco e seggi), Paola (sindaco e seggi) -- Catanzaro (89 su 90) -- Palmi (sindaco e seggi) --- (CS) Eletti sindaci in provincia di Cosenza --- (CZ) provincia Catanzaro --- (KR) Cirò e Roccabernarda--- (RC) provincia di Reggio Calabria --- (VV) provincia di Vibo Valentia

Elezioni 2011: Tutti i dati di tutte le elezioni comunali, provinciali di tutti i comuni della Calabria e dei Referendum

Elezioni 2010: Regionali - Comunali - Ballottaggi- Affluenza

 


    Facebook
 Ultimi Video

Multimedia


 

Web TV -  Video

 

 
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtitą . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .

Copyright © 2010 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione. Registrazione Tribunale Cosenza n.713 del 28/01/2004 - Direttore Responsabile: Pippo Gatto
Dati e immagini presenti sul giornale sono tutelati dalla legge sul copyright. Il loro uso e' consentito solo previa autorizzazione scritta dell'editore