NuovaCosenza.com
Google
su tutto il Web su NuovaCosenza
mail: info@nuovacosenza.com
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtitą . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .
 

      Condividi su Facebook

    Secondo un sondaggio Swg Callipo vince le primarie e le regionali

     

     

    Secondo un sondaggio Swg Callipo vince le primarie e le regionali

    23 set 14 E' Gianluca Callipo il candidato alle primarie del centrosinistra che potrebbe ottenere l'imprimatur per la candidatura a presidente della Regione Calabria secondo un sondaggio realizzato da Swg per conto del Partito democratico. Secondo il sondaggio, realizzato tra il 12 ed il 16 settembre, il 40-44% degli elettori che dichiarano di andare a votare alle primarie con una probabilità maggiore del 50%, ad oggi voterebbero Callipo; il 30-34% Gerardo Mario Oliverio ed il 24-28% Gianni Speranza. Alla stessa domanda, rivolta ad una platea ristretta che dice di votare alle primarie con una probabilità superiore al 90%, il dato di Callipo resta invariato, mentre aumenta quello di Oliverio che passa al 33-37%. Speranza si attesta al 21-25%. Gli indecisi, nel primo caso, sono il 28% e nel secondo il 29%. Scindendo il sondaggio tra elettori Pd ed altri elettori, secondo il sondaggio Swg, tra i primi Callipo otterrebbe il 45%, Oliverio il 30 e Speranza il 25, mentre tra i secondi Callipo avrebbe il 40%, Oliverio il 34 e Speranza il 26. Gli indecisi sono, rispettivamente, il 18 e 34%. In merito alla solidità del consenso, il 52% di chi manifesta l'intenzione di votare Oliverio si dice sicuro della scelta ed il 39% indeciso con un altro candidato. Per Callipo le percentuali sono, rispettivamente, 50 e 43% e per Speranza 49 e 42%. Gli indecisi col non voto sono, rispettivamente, il 9, il 7 ed il 9%. Quanto alle inclinazioni degli indecisi al voto, il 23% pensa a Callipo, l'11 a Speranza ed il 4 a Oliverio. Preferisce non rispondere il 68%. Alla domanda su quale sia il candidato più forte le risposte sono: Callipo 26% (elettori centrosinistra 36, centrodestra 22, M5S 29, indecisi-astenuti 15); Oliverio 19% (elettori centrosinistra 27, centrodestra 17, M5S 10, indecisi-astenuti 14); Speranza 12% (elettori centrosinistra 14, centrodestra 18, M5S 12, indecisi-astenuti 5); nessuno di questi 24% (elettori centrosinistra 9, centrodestra 32, M5S 38, indecisi-astenuti 32); non saprei 19% (elettori centrosinistra 14, centrodestra 11, M5S 11, indecisi-astenuti 34). Tra gli intervistati che dicono di andare a votare alle primarie con una probabilità maggiore del 50%, il 58% dice di conoscere Callipo e di questi il 52 di avere molta o abbastanza fiducia; il 56% conosce Oliverio e di questi il 41 ha molta o abbastanza fiducia; ed il 54% conosce Speranza e di questi il 45 ha molta o abbastanza fiducia. Swg ha misurato anche le potenzialità complessiva di alcune candidature in vista delle elezioni regionali oltre che di quelli di centrosinistra anche di due possibili di centrodestra, Wanda Ferro e Giuseppe Galati. Wanda Ferro è la più conosciuta, con il 56% di risposte, seguita da Oliverio (52), Speranza (50) e Callipo (49). Al fine di evitare possibili fraintendimenti sul cognome di Callipo, gli intervistatori hanno specificato che non si tratta di Pippo Callipo di cui è stata testata la notorietà che si attesta al 69%.

    Callipo al top anche nelle regionali. Gli intervistati che conoscono i candidati hanno espresso molta o abbastanza fiducia per Callipo nella misura del 49%, Speranza 42, Ferro 38, Oliverio 30 e Galati 15. Rispetto alla percentuale di quanti hanno molta o abbastanza fiducia, per Callipo hanno dato questo giudizio il 64% degli elettori di centrosinistra, il 46 di centrodestra, il 23 del M5S ed il 43 di indecisi-astenuti; per Speranza il 51% degli elettori di centrosinistra, il 50 di centrodestra, il 38 del M5S ed il 24 di indecisi-astenuti; per la Ferro il 31% degli elettori di centrosinistra, il 78 di centrodestra, il 30 del M5S ed il 29 di indecisi-astenuti; per Oliverio il 39% degli elettori di centrosinistra, il 12 di centrodestra, il 14 del M5S ed il 20 di indecisi-astenuti; per Galati il 9% degli elettori di centrosinistra, il 37 di centrodestra, il 7 del M5S ed il 15 di indecisi-astenuti. L'indagine quantitativa - rende noto la Swg - è stata condotta mediante una rilevazione con tecnica mista, ovvero interviste telefoniche con metodo CATI e interviste online con metodo CAWI, all'interno di un campione di 1.200 soggetti maggiorenni residenti in Calabria, stratificato per zona (provincia e ampiezza centro), età e sesso. In fase di rilevazione è stato effettuato un sovracampionamento degli elettori propensi a votare alle elezioni Primarie del centrosinistra fino a raggiungere la numerosità di 500 unità. Le interviste sono state somministrate nel periodo che va dal 12 al 16 settembre 2014. I metodi utilizzati per l'individuazione delle unità finali sono di tipo casuale, come per i campioni probabilistici. Tutti i parametri sono uniformati ai più recenti dati forniti dall'ISTAT. I dati sono stati ponderati al fine di garantire la rappresentatività rispetto ai parametri di zona, sesso, età, livello scolare e partito votato alle ultime elezioni. Il margine d'errore statistico per il campione totale è del 2,8% a un intervallo di confidenza del 95%, nonché del 4,3% per il subcampione degli elettori delle Primarie.

    Centrosinistra vince con qualunque candidato. Centrosinistra vittorioso alle prossime elezioni regionali calabresi, a prescindere dal candidato presidente tra Gianluca Callipo, Mario Oliverio e Gianni Speranza - impegnati nelle primarie - contro l'ipotetica candidata del centrodestra Wanda Ferro e Callipo vincente anche nell'ipotesi di un accordo con Ncd: sono queste le intenzioni di voto raccolte nel sondaggio da Swg per conto del Partito democratico sulle prossime regionali e sulle primarie del centrosinistra. Dal sondaggio emerge che il centrosinistra otterrebbe il 44% dei consensi (Pd 36, Sel 2,5, Prc 2, Idv 1 e Psi 2,5), contro il 42,% di una precedente rilevazione del 14 luglio scorso, con il Pd che cresce di 1,5 punti percentuali. Il centrodestra, invece, totalizzerebbe il 32,5 (Fi 17, Udc 4, Ncd 6, Fdi 3,5 e altri centrodestra 2), in flessione rispetto alla rilevazione di luglio quando ottenne il 36% degli orientamenti di voto. Il Movimento 5 Stelle si attesta al 21,5% ed altri al 2. Swg ha poi sondato gli orientamenti di voto ipotizzando una sfida tra ogni singolo concorrente alle primarie con Wanda Ferro, indicata come candidato di centrodestra. In caso di candidatura Callipo, questi, in base al sondaggio, otterrebbe il 43% contro il 30 della Ferro, il 22 di un candidato pentastellato ed il 5 di altri (gli indecisi sono il 17%); Oliverio otterrebbe il 37 contro il 32 della Ferro, il 23 di un candidato M5S e l'8 di altri (indecisi 18%); Speranza il 38% contro il 33 della Ferro, il 22 di un candidato % stelle ed il 7 di un altro (indecisi il 16%). L'istituto ha anche prospettato una candidatura di Callipo sostenuto da Ncd in coalizione con il Pd. In questo caso, secondo il sondaggio, Callipo otterrebbe il 42%, la Ferro il 30, un candidato M5S il 23 e altri il 5, con il 14% di indecisi. "L'ipotetico ingresso in coailizione del Nuovo centrodestra - rileva Swg - produce un consenso aggiuntivo del 2-4% ma anche una fuoriuscita di analoga entità di elettorato sull'astensione e sul Movimento 5 Stelle".

    Callipo: Bene sondaggi ma conta cambiamento. "I sondaggi telefonici sono importanti, ma ciò che conta davvero è la forza reale che, il 5 ottobre, i calabresi sapranno imprimere al cambiamento, partecipando in massa alle primarie e dando alla nostra terra un futuro degno di questo nome". Lo ha detto, in una dichiarazione, Gianluca Callipo, candidato alle primarie del centrosinistra per la presidenza della Regione, "commentando il sondaggio Swg commissionato dal Pd - è detto in un comunicato - che lo dà in vantaggio di circa 10 punti percentuali su Mario Oliverio". "Il desiderio dei calabresi di chiudere un'epoca fallimentare durata decenni - ha aggiunto Callipo - è anche maggiore di 10 punti percentuali. Ma mi riferisco a tutti i calabresi, non soltanto a quelli che mangiano pane e politica. Anzi, senza la politica molti di questi neppure mangerebbero. Se la Calabria si solleverà e parteciperà in massa alle primarie, allora la nostra vittoria sarà schiacciante. L'apparato di partito è sempre stato con Oliverio sin dall'inizio, lo sapevamo. Ma io non mi sono mai rivolto a loro. Io mi rivolgo ai cittadini, a tutti i cittadini, a chi non ne può più di promesse, a chi è stanco di vedere sempre gli stessi personaggi sedere in Consiglio regionale, legislatura dopo legislatura. È arrivato il momento di mandarli a casa. E sono certo che la stragrande maggioranza dei calabresi la pensa come me". "Ecco perché - ha concluso - non si deve lasciare che il sistema di potere che ha dominato negli ultimi decenni vinca ancora una volta, perpetrando se stesso. Il 5 ottobre i calabresi possono essere il meteorite che spazzerà via i dinosauri della politica".

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Cerca con nell'intero giornale:

    -- > Guarda l'indice delle notizie su: "Politica"

     

     

Elezioni 28/29 marzo

Elezioni

Regionali - Comunali - Ballottaggi- Affluenza

 


    Facebook
 Ultime Notizie
 

Multimedia


 

Web TV -  Video

 

 
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtitą . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .

Copyright © 2017 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione. Registrazione Tribunale Cosenza n.713 del 28/01/2004 - Direttore Responsabile: Pippo Gatto
Dati e immagini presenti sul giornale sono tutelati dalla legge sul copyright. Il loro uso e' consentito solo previa autorizzazione scritta dell'editore