NuovaCosenza.com
Google
su tutto il Web su NuovaCosenza
mail: info@nuovacosenza.com
Home . Cronaca . Politica . AreaUrbana . Video . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .
 

      Condividi su Facebook

      Loizzo: Evitare licenziamenti asili nido Cosenza. Grave presenza metà bambini

       

       

      Loizzo: Evitare licenziamenti asili nido Cosenza. Grave presenza metà bambini

      13 mar 22 “Chiedo all'amministrazione comunale di Cosenza di evitare che la cooperativa Adiss proceda a 17 licenziamenti di educatori e dipendenti che gestiscono gli asili nido comunali”. Lo afferma Simona Loizzo, capogruppo della Lega in consiglio regionale. “Gli asili nido sono stati un fiore all'occhiello dell'amministrazione Occhiuto - dice Loizzo - e ospitavano 130 bambini mentre oggi il numero si è dimezzato. Ricordo anche che grazie all'impegno di Jole Santelli e del dirigente dell'epoca - prosegue Loizzo - sono stati tra i primi del Meridione ad essere dotati di videocamere per la sicurezza. Comprendo che la situazione finanziaria del comune - continua Loizzo - non è florida ma 17 licenziamenti, oltre al danno economico, significherebbero un depauperamento dell'assistenza ai bambini, proprio mentre con il Pnrr si incentiva la realizzazione di nuove strutture. Assurdo che sia stato cancellato il sevizio pre e post scuola -dice Loizzo - tanto utile alle famiglie Sono disponibile a collaborare per trovare soluzioni - conclude Loizzo - ma è necessario che il Sindaco affronti personalmente la situazione evitando di lasciare il campo a persone senza requisiti di competenza e solo autoreferenziali in cerca di autore e cercando un accordo con le organizzazioni sindacali dei lavoratori”.

      © RIPRODUZIONE RISERVATA

      Cerca con Google nell'intero giornale:

      -- >Guarda l'indice delle notizie su: "Area Urbana"

     

     
Pubblicità


news Oggi in Italia e nel mondo

news Oggi in Calabria

Copyright © 2017 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione.
Registrazione Tribunale Cosenza n.713 del 28/01/2004 - Direttore Responsabile: Pippo Gatto
Dati e immagini presenti sul giornale sono tutelati dalla legge sul copyright. Il loro uso non e' consentito