NuovaCosenza.com
Google
su tutto il Web su NuovaCosenza
mail: info@nuovacosenza.com
Home . Cronaca . Politica . AreaUrbana . Video . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .
 

      Condividi su Facebook

      Stop a lezioni in presenza alla De Matera e in Via De Rada

       

       

      Stop a lezioni in presenza alla De Matera e in Via De Rada

      02 mar 21 Il sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto ha firmato un'ordinanza di sospensione, in via cautelativa, a partire da oggi e fino al prossimo 10 marzo, delle attività didattiche in presenza per tutte le classi della scuola dell'infanzia e della scuola primaria allocate nel plesso di via De Rada e di tutte le classi allocate nel plesso di via Saverio Albo, ricadenti nell'Istituto comprensivo "Don Milani-De Matera". "Con il provvedimento il sindaco Occhiuto - è detto in una nota - ha dato immediato seguito alla comunicazione pervenuta dalla dirigente scolastica dell'Istituto comprensivo Don Milani-De Matera, Immacolata Cairo, nella quale è stato fatto riferimento ad un sospetto caso di Covid-19. Il provvedimento ha disposto, inoltre, che restino consentite le attività amministrative lasciando al dirigente scolastico la valutazione se effettuarle in presenza o nel rispetto della normativa generale in materia di smart working. Il Sindaco ha, infine, raccomandato - riporta ancora la nota - di attivare e facilitare, per quanto possibile, la didattica a distanza e di mantenere costantemente i contatti con l'Azienda sanitaria provinciale per monitorare tempestivamente l'esito dei tamponi effettuati e che la dirigente scolastica ha richiesto per alcune classi, sia del plesso di via De Rada che del plesso di via Saverio Albo".

      © RIPRODUZIONE RISERVATA

      Cerca con Google nell'intero giornale:

      -- >Guarda l'indice delle notizie su: "Area Urbana"

     

     
Pubblicità


news Oggi in Italia e nel mondo

news Oggi in Calabria

Copyright © 2017 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione.
Registrazione Tribunale Cosenza n.713 del 28/01/2004 - Direttore Responsabile: Giovanni Folino
Dati e immagini presenti sul giornale sono tutelati dalla legge sul copyright. Il loro uso non e' consentito