NuovaCosenza.com
Google
su tutto il Web su NuovaCosenza
mail: info@nuovacosenza.com
Home . Cronaca . Politica . AreaUrbana . Video . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .
 

      Condividi su Facebook

      Nasce a Cosenza primo Osservatorio per contrasto a Bossing e Mobbing nei VVF

       

       

      Nasce a Cosenza primo Osservatorio per contrasto a Bossing e Mobbing nei VVF

      22 mar 19 E’ stato attivato a Cosenza l’Osservatorio per il contrasto del Bossing e del Mobbing nei Vigili del Fuoco, fortemente voluto dai lavoratori, è il primo Osservatorio in una caserma dei Vigili del Fuoco in Italia dedicato su questo tema particolarmente importante e, finora, spesso sottovalutato. L’Osservatorio appena insediato può contare su ben oltre 20 componenti presenti, oltre che nella sede centrale dei “Pompieri” di Cosenza anche nei distaccamenti di tutta la provincia. In passato, quando c’era ancora il servizio di leva obbligatoria, nelle caserme in genere, esisteva un fenomeno di cui nessuno osava parlare venuto poi alla ribalta, per un breve periodo, venne etichettato come “nonnismo” ma, probabilmente, al cessare del servizio di leva obbligatorio è calata anche l’attenzione sui questi fenomeni particolari. Oggi con questo “Osservatorio” i lavoratori vigilfuoco avranno la possibilità di accendere subito un faro su eventi che se trascurati potrebbero portare a fenomeni di grave ingiustizia e sofferenza, questo strumento partecipato massicciamente e direttamente dai lavoratori potrà essere sia una forte opportunità di contrasto ad ogni evento che dovesse verificarsi, sia un forte deterrente. Oggi si avvia uno strumento importante, dichiara Bonaventura Ferri -Segretario Generale della UIL Pubblica Amministrazione di Cosenza- l’Osservatorio parte con il nostro massimo sostegno, per questo abbiamo comunicato al Prefetto la sua attivazione e chiesto un incontro per illustrare le peculiarità di questo importante Osservatorio all’interno del nostro progetto “No Bossing, No Mobbing” che coinvolgerà tutti i lavoratori come UIL Pubblica Amministrazione di Cosenza. E’ una iniziativa importante, pienamente condivisa e sostenuta anche dalla UIL Cosenza, afferma il Segretario Generale Roberto Castagna, è significativo l’avvio in una caserma che normalmente è il luogo dove queste problematiche rischiano di rimanere soffocate, la UIL c’è e ci sarà a sostegno del progetto “No Bossing, No Mobbing” in tutti i posti di lavoro.

      © RIPRODUZIONE RISERVATA

      Cerca con Google nell'intero giornale:

      -- >Guarda l'indice delle notizie su: "AreaUrbana"

     

     
Pubblicità


Copyright © 2017 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione.
Registrazione Tribunale Cosenza n.713 del 28/01/2004 - Direttore Responsabile: Pippo Gatto
Dati e immagini presenti sul giornale sono tutelati dalla legge sul copyright. Il loro uso non e' consentito