NuovaCosenza.com
Google
su tutto il Web su NuovaCosenza
mail: info@nuovacosenza.com
Home . Cronaca . Politica . AreaUrbana . Video . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .
 

      Condividi su Facebook

      Cipparrone "Comune e Regione apriano subito i cantieri di viale Parco"

       

       

      Cipparrone "Comune e Regione apriano subito i cantieri di viale Parco"

      10 dic 18 "Prendo atto che il Sindaco di Cosenza, capiti i disagi dei propri concittadini in merito ai mancati inizio lavoro del parco urbano con annessa metro' di superficie, chiede scusa pubblicamente e alza il tiro verso la Regione, silente, minacciandola di bloccare i lavori. Più volte lo scrivente è intervenuto sulla mancata realizzazione della strada parallela di via Reggio Calabria che doveva servire a far defluire il traffico formatosi su via popilia, sullo spostamento dell'orario d'apertura dei varchi e sul traffico che si era creato su via popilia, bene più volte lo stesso sindaco mi ha risposto, come daltronde a tutti i commissari delle varie commissioni effettuate, che il progresso di una città passa per queste problematiche, e tutti insieme dobbiamo aiutare a far capire ai Cosentini la trasformazione che sta vivendo la città. Bene noi consiglieri comunali, chi più chi meno, abbiamo cercato di far capire quanto asserito dal sindaco in merito ai cantieri e alle difficoltà che stavano vivendo i cosentini, e in tante occasioni siamo stati tacciati per coloro che non avevano preso posizione verso il sindaco Occhiuto e la sua politica di città a misura d'uomo. Oggi ci ritroviamo noi consiglieri comunali ad assistere per l'ennesima volta, dopo l'ex jolly hotel, ad un braccio di ferro tra Comune di Cosenza e Regione Calabria e, ancora una volta, il nostro ruolo viene messo in secondo piano ed emerge sempre la figura istituzione del Sindaco e del Presidente della Regione. Bene io a tutto ciò se non si condivide il persorso dei prossimi intenti istituzionali non ci sto più e invito il sindaco a coinvolegre tutti noi affinché la città capisca che sono governati da consiglieri comunali e non da teste di legno, anche noi se chiamati avremmo saputo chiedere scusa ai cosentini per essere stati usati dalla mania di grandezza di amministratori che vedono nelle grandi opere la soluzione dei mali dei loro concittadini.....ecco perché anche io chiedo scusa ai cosentini invitando il sindaco a non attendere più nessuna riposta politica dalla Regione e ad aprire da subito i cantieri, ormai chiusi da mesi, della metrò che tutti hanno contestato". Il consigliere comunale Giovanni Cipparrone

      © RIPRODUZIONE RISERVATA

      Cerca con Google nell'intero giornale:

      -- >Guarda l'indice delle notizie su: "AreaUrbana"

     

     
Pubblicità


Copyright © 2017 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione.
Registrazione Tribunale Cosenza n.713 del 28/01/2004 - Direttore Responsabile: Pippo Gatto
Dati e immagini presenti sul giornale sono tutelati dalla legge sul copyright. Il loro uso non e' consentito