NuovaCosenza.com
Google
su tutto il Web su NuovaCosenza
mail: info@nuovacosenza.com
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtitą . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .
 

      Condividi su Facebook

    Bilancio previsione 2017: Relazione Presidente Commissione Bilancio d'Ippolito

     

     

    Bilancio previsione 2017: Relazione Presidente Commissione Bilancio d'Ippolito

    27 mar 17 “E' la prima volta che il Consiglio comunale è chiamato ad approvare il bilancio di previsione secondo i nuovi principi adottati con le recenti regole sugli equilibri di bilancio introdotte con la Legge di stabilità 2016”. Inzia così la relazione del Presidente della Commissione bilancio di Palazzo dei Bruzi Giuseppe d'Ippolito, intervenuto subito dopo l'illustrazione in Consiglio del bilancio di previsione 2017 da parte dell'Assessore Luciano Vigna. “Due dei punti cardine della riforma – ha detto d'Ippolito – sono rappresentati dall'operazione di riaccertamento straordinario dei residui e dalla costituzione del Fondo Crediti di dubbia esigibilità. Con l'operazione di riaccertamento straordinario, il Comune di Cosenza ha cancellato definitivamente ed ha reimputato una grande quantità di residui attivi e passivi, rideterminando il risultato di amministrazione al 31/12/2014 in un disavanzo di 101 milioni di euro. Tale disavanzo, come ha detto l'Assessore Vigna e per come prevede la legge, può essere ripianato in 30 anni in quote di 3,3 milioni di euro all'anno. Il Fondo Crediti di dubbia esigibilità è stato costituito per la prima volta, in occasione del riaccertamento straordinario dei residui. Tale Fondo – ha detto ancora il Presidente della Commissione Bilancio Giuseppe d'Ippolito – deve essere costituito, per come facilmente intuibile, al fine di garantire che entrate non esigibili finanzino la spesa. Il calcolo del Fondo è effettuato sullo storico degli ultimi 5 anni di incameri. Nel bilancio di previsione 2017 il Comune – ha spiegato ancora d'Ippolito – ha iscritto un Fondo Crediti di dubbia esigibilità per un importo di 11,5 milioni di euro. In definitiva, nel bilancio di previsione sono stati iscritti la quota di disavanzo per 3,3 milioni ed il fondo crediti di dubbia esigibilità per 11,5 milioni di euro che contraggono la possibilità di spesa per il Comune di Cosenza di circa 15 milioni di euro. Questo unico dato basta da solo per dimostrare il buon lavoro svolto dall'Assessore Vigna che, nonostante l'accantonamento di questa quota, ha reso possibile chiudere il bilancio in pareggio”. D'Ippolito si è spinto anche nella interpretazione più profonda del documento contabile. “Nonostante le innumerevoli difficoltà, dovute anche alla diminuzione dei trasferimenti, l'Amministrazione comunale intende mantenere invariato il livello dei servizi rispetto agli anni precedenti ed anzi proseguire nel contenimento delle spese correnti e nella riduzione del debito. Mantiene, inoltre, invariata la pressione fiscale ed introduce la possibilità per i cittadini di ottenere un pagamento dilazionato. Altre due azioni parimenti importanti sono: la prima, il mantenimento del livello degli investimenti e della manutenzione ordinaria che sarà assicurata, attraverso un nuovo strumento finanziario dedicato. E' con questo indirizzo politico che si dimostra attenzione alla città e alla sua riqualificazione, cui possiamo ora affiancare anche i nuovi strumenti messi a disposizione dalle tecnologie, come ad esempio il crowdfunding civico.La seconda importante azione è la promozione di un nuovo Piano di controllo del territorio per garantire maggior sicurezza in tutti i quartieri. E' molto positivo che il bilancio renda disponibili risorse che serviranno a garantire i servizi per la città, per porre in essere tutte quelle buone pratiche che come Amministrazione intendiamo perseguire. Il bilancio del Comune, con meno trasferimenti derivanti dallo Stato e dalla Regione, è un bilancio con più investimenti e che guarda decisamente al futuro. Un bilancio che non riporta solo numeri, ma che è un vero atto, con un preciso indirizzo politico, che guarda nella direzione di rendere Cosenza una Città Positiva”.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Cerca con nell'intero giornale:

    -- > Guarda l'indice delle notizie su: "Area Urbana di Cosenza"

     

     
Pubblicità

VotoElezioni 2014: -- Regionali - dati definitivi --- Preferenze definitive Cosenza --- i Consiglieri regionali eletti

Elezioni 2013: --- Camera gli eletti in Calabria --- Senato gli eletti in Calabria --- Dati definitivi Senato --- Dati definitivi Camera --- Proiezioni e Affluenze

Elezioni 2012: --- Cassano Ionio (sindaco e seggi), Castrovillari (sidnaco e seggi), Paola (sindaco e seggi) -- Catanzaro (89 su 90) -- Palmi (sindaco e seggi) --- (CS) Eletti sindaci in provincia di Cosenza --- (CZ) provincia Catanzaro --- (KR) Cirò e Roccabernarda--- (RC) provincia di Reggio Calabria --- (VV) provincia di Vibo Valentia

VotoElezioni 2011: Tutti i candidati --- Tutti i sindaci in Calabria --- Elenco scrutatori a Cosenza --- I voti di tutti i candidati Cosenza --- I voti di tutti i candidati Reggio Calabria --- Video Beppe Grillo --- Video Bersani

I dati definitivi dei ballottaggi con seggi ed eletti: Cosenza - Crotone - San Giovanni in Fiore - Provincia Reggio Calabria -

I dati del primo turno di tutti i Comuni della Calabria : Crotone - Reggio Calabria eletti - Catanzaro eletti - Cosenza eletti - Vibo Valentia - Provinciali: -Reggio Calabria --- Tutte le affluenze --- -

Elezioni/ballottaggi: --- Occhiuto strappa la rossa Cosenza "Sarò Sindaco di tutti". Dal c/sinistra accuse di trasversalismo --- Paolini "Rispetto esito elezioni" --- Occhiuto "Sarò Sindaco della riconciliazione" --- Scopelliti ai festeggiamenti di Occhiuto - Chiusi seggi --- Tutte le affluenze in Calabria

 

 


    Facebook
 Ultime

Multimedia


 

Web TV -  Video

 

 
Home .Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtitą . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .

Copyright © 2010 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione. Registrazione Tribunale Cosenza n.713 del 28/01/2004 - Direttore Responsabile: Pippo Gatto
Dati e immagini presenti sul giornale sono tutelati dalla legge sul copyright. Il loro uso e' consentito solo previa autorizzazione scritta dell'editore