NuovaCosenza.com
Google
su tutto il Web su NuovaCosenza
mail: info@nuovacosenza.com
Home . Cronaca . Politica . AreaUrbana . Video . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .
  o99

      Condividi su Facebook

      Le notizie del giorno in Calabria

       

       

      Le notizie del giorno in Calabria

      Aggiornato alle 18:37 di sabato 18 gennaio 2020

      GIUSTIZIA: MANIFESTAZIONE A SOSTEGNO GRATTERI, TANTA GENTE MOLTI CITTADINI E STUDENTI, "PROCURATORE NON SI TOCCA" La piazza antistante il palazzo di giustizia di Catanzaro si é riempita di gente stamattina per la manifestazione a sostegno del Procuratore della Repubblica, Nicola Gratteri, promossa da un "Comitato spontaneo di prossimità" dopo le critiche rivolte al magistrato in ambienti politici e giudiziari per l'operazione "Rinascita Scott" che nelle settimane scorse ha portato all'arresto di oltre trecento persone. Sono stati tanti i cittadini, i giovani e gli studenti, oltre ai rappresentanti di associazioni ed esponenti della politica, che hanno partecipato alla manifestazione, esprimendo solidarietà e vicinanza al magistrato per il suo impegno contro la 'ndrangheta e contro gli ambienti di potere a livello regionale e nazionale inquinati dall'organizzazione criminale. Tanti gli striscioni esposti nel corso della manifestazione, con scritte a sostegno del Procuratore di Catanzaro, accompagnati dalle grida "Gratteri non si tocca" scandite soprattutto dagli studenti.

      GRATTERI A MANIFESTANTI, VOSTRA PRESENZA É SETE DI GIUSTIZIA MESSAGGIO PROCURATORE A PROMOTORI INIZIATIVA A SUO SOSTEGNO

      "La vostra presenza indica sete di giustizia sentita e non gridata o sbandierata. É solidarietà testimoniata anche con la presenza fisica". É il messaggio che Nicola Gratteri ha inviato allo scrittore Pino Aprile, tra i promotori della manifestazione svoltasi stamattina a sostegno del Procuratore della Repubblica di Catanzaro e letto in piazza dallo stesso scrittore nel corso dell'iniziativa. "Io l'accolgo - aggiunge Gratteri - e ringrazio perché so che questa presenza è rivolta non tanto a chi è più visibile nei mass media quanto alla nostra squadra che lavora, con competenza e sacrificio, in silenzio e lontano da fotocamere o cineprese, in modo quasi per nulla appariscente e solo con l'intento di fare il proprio dovere. Io, senza questa squadra, potrei fare ben poco. Ringrazio tutti, a nome della squadra, per la solidarietà testimoniata con la vostra presenza".

      GIUSTIZIA: SFREGIATA OPERA STREET ART DEDICATA A GRATTERI REALIZZATA SOLO IERI A CROTONE, DISEGNO STRAPPATO SUL VOLTO

      Ignoti hanno danneggiato il ritratto del procuratore della Repubblica di Catanzaro Nicola Gratteri, realizzato dall'anonimo artista crotonese Frog ed incollato appena ieri ad un muro di via Panella, nei pressi del Municipio crotonese. Frog aveva realizzato l'opera di poster art alla vigilia della manifestazione in programma oggi a Catanzaro a sostegno dell'attività svolta da Gratteri e dall'ufficio di procura catanzarese. L'opera, disegnata su carta, è stata strappata nella parte del viso.

      'NDRANGHETA: RESTA IN CARCERE EX SINDACO DI PIZZO CALABRO TRIBUNALE RIESAME HA RIGETTATO ISTANZA DI REVOCA DELL'ARRESTO

      Resta in carcere l'ex sindaco di Pizzo, Gianluca Callipo, coinvolto nell'operazione "Rinascita Scott", coordinata dalla Dda di Catanzaro. Lo ha stabilito il Tribunale del Riesame di Catanzaro, che ha rigettato l'istanza di revoca dell'ordinanza di custodia cautelare presentata dai difensori di Callipo, gli avvocati Roberto Franco ed Armando e Clara Veneto. L'ex primo cittadino di Pizzo e presidente di Anci Calabria è accusato di concorso esterno in associazione mafiosa. Gianluca Callipo, secondo quanto é emerso dall'inchiesta, avrebbe contribuito, pur senza farne parte, al rafforzamento, alla conservazione ed alla realizzazione degli scopi del locale di 'ndrangheta di San Gregorio (cosca Razionale-Gasparro) e della 'ndrina di Pizzo sul territorio.

      'NDRANGHETA: ESTRADATO DA MALTA IMPRENDITORE ANTONIO RICCI A DICEMBRE GLI SEQUESTRARONO BENI PER 400 MILIONI

      E' stato estradato ed è arrivato in Italia nella tarda serata di ieri Antonio Ricci, di 44 anni, imprenditore attivo nel settore criminale del gioco d'azzardo, arrestato nel dicembre scorso a Malta in esecuzione di un mandato di cattura europeo dopo che era sfuggito alla cattura nell'operazione Galassia. In quella occasione, nel 2018, a conclusione di un'inchiesta della Dda di Reggio Calabria, furono arrestate 18 persone per una pluralità di associazioni per delinquere operanti in tutta Italia attive nel settore della raccolta delle scommesse in rapporto con le principali cosche reggine De Stefano-Tegano, Pesce-Bellocco e Piromalli. Nel dicembre scorso, il Tribunale di Reggio, su richiesta della Dda aveva disposto il sequestro del patrimonio riconducibile a Ricci e alla famiglia.

      COPPIA RAPINATA, PRESUNTO AUTORE ARRESTATO A DOMODOSSOLA BLOCCATO DA POLIZIA SVIZZERA SU TRENO IN USCITA DALL'ITALIA

      E' stato arrestato a Domodossola il presunto autore della rapina e delle lesioni a danno di una coppia di giovani commessa il 18 dicembre scorso a Reggio Calabria. Si tratta di un cittadino nigeriano di 26 anni bloccato dalla polizia svizzera a bordo di un treno in uscita dall'Italia. Le indagini della Squadra mobile reggina sono iniziate dopo l'intervento delle volanti in località "Capannina", dove la coppia aveva segnalato di avere subito una rapina da parte di una persona che si era allontanata su una bicicletta. In particolare il ragazzo, mentre era in compagnia della fidanzata a bordo della propria auto, aveva visto qualcuno. Sceso per chiedere cosa volesse, era stato aggredito e minacciato con un coltello. Quindi l'aggressore aveva preso la borsa della ragazza ed era fuggito. Il giovane era rimasto ferito ad una mano. Grazie alla descrizione fornita dalle vittime gli investigatori sono risaliti al presunto autore iniziando le ricerche anche in ambito nazionale.

      © RIPRODUZIONE RISERVATA

      Cerca con Google nell'intero giornale:

      -- >Guarda l'indice delle notizie su: "Cronaca"

     

     
Pubblicità


Copyright © 2017 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione.
Registrazione Tribunale Cosenza n.713 del 28/01/2004 - Direttore Responsabile: Pippo Gatto
Dati e immagini presenti sul giornale sono tutelati dalla legge sul copyright. Il loro uso non e' consentito