NuovaCosenza.com
Google
su tutto il Web su NuovaCosenza
mail: info@nuovacosenza.com
Home . Cronaca . Politica . AreaUrbana . Video . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .
 

      Condividi su Facebook

      Docente positivo, sospesi esami in istituto a Pizzo, tamponi a prof e personale

       

       

      Docente positivo, sospesi esami in istituto a Pizzo, tamponi a docenti e personale

      20 giu 20 Un docente già componente della commissione di esame di maturità dell'Istituto nautico di Pizzo è risultato positivo al coronavirus al primo tampone. Si tratta di un insegnante di 65 anni, di Nicotera (Vibo Valentia), che faceva parte - prima di essere sostituito a pochi giorni dall'avvio delle sessioni - di una delle commissioni di esame impegnate nella scuola. A seguito dell'esito del test tutto il personale è stato immediatamente contattato dal dipartimento di prevenzione dell'Azienda sanitaria di Vibo Valentia per essere sottoposto al tampone. Contattati anche gli insegnanti che non fanno parte delle commissioni di esame. La notizia della positività del docente, che sarebbe venuto a contatto con una coppia rientrata nei giorni scorsi dal nord, ha creato apprensione tra gli addetti ai lavori. E così le prove d'esame in corso sono state immediatamente sospese, in attesa di individuare una nuova data, per consentire all'Azienda sanitaria provinciale di effettuare la sanificazione dei locali.

      "Siamo molto preoccupati, la speranza è che non ci sia un focolaio. Per adesso gli esami sono sospesi in attesa della sanificazione dei locali. Di certo questo è stato un fulmine a ciel sereno che ci ha fortemente turbato: docenti, alunni e genitori". Lo ha detto Francesco Vinci, dirigente scolastico dell'Istituto nautico di Pizzo dove un docente, impegnato nelle commissioni di esame della maturità, è risultato positivo al coronavirus. Lo scorso 15 giugno l'insegnante ha partecipato alla riunione preliminare con i colleghi, in vista delle prove (cominciate due giorni dopo) venendo a contatto, diretto o a distanza, con alcuni di loro. Ma a quanto pare, non con il dirigente Vinci. "L'ho visto a distanza - prosegue Vinci - ma è chiaro che il timore c'è sempre. Il 15 giugno ci ha riferito che si sarebbe dovuto sottoporre a tampone. Dopo, non è più venuto a scuola tant'è che è stato sostituito in commissione".

      Esami di maturità in "stand by", tamponi per docenti e personale scolastico e momentanea chiusura del plesso per la sanificazione: è piombata come un fulmine a ciel sereno a Pizzo, in provincia di Vibo Valentia, la notizia della positività al coronavirus di un docente dell'Istituto nautico. A seguito della comunicazione dell'esito del tampone, che ha colto la scuola nel pieno delle prove di esame provocando comprensibile apprensione anche tra i maturandi e le loro famiglie, tutto il personale docente e non docente è stato immediatamente contattato dal Dipartimento di prevenzione dell'Azienda sanitaria di Vibo Valentia per essere sottoposto al test. Coinvolti, nello screening, anche gli insegnanti che non fanno parte delle commissioni di esame. A causa di quanto accaduto, i maturandi in attesa di sostenere l'esame sono stati rimandati a casa fino a data da destinarsi. L'insegnante risultato positivo, che ha 65 anni e vive a Nicotera, altro centro del Vibonese, faceva parte di una delle commissioni di esame della scuola ma, poco prima dell'inizio delle sessioni, era stato sostituito proprio per essere sottoposto al tampone. Lo scorso 15 giugno il docente ha partecipato alla riunione preliminare con i colleghi, in vista delle prove - iniziate due giorni dopo in sua assenza - venendo quindi a contatto, diretto o a distanza, con alcuni di loro. Alla luce dei fatti, non nasconde i propri timori il dirigente scolastico dell'Istituto Francesco Vinci. "Siamo molto preoccupati - dice - e la speranza è che non ci sia un focolaio. Per adesso gli esami sono sospesi in attesa della sanificazione dei locali. Di certo l'accaduto ha fortemente turbato docenti, alunni e genitori". In allerta per i possibili rischi di contagio anche il sindaco di Nicotera Giuseppe Marasco che ha invitato la popolazione del centro dove il docente risiede, a sottoporsi agli esami per escludere contagi. "Alcuni nostri concittadini - ha scritto in un messaggio - sono entrati in contatto nei giorni scorsi con persone, residenti nella provincia di Reggio Calabria, risultate positive al Covid-19. Immediatamente sono stati posti in quarantena e fatti i tamponi per capire se fossero stati loro stessi infettati dal virus. Stamani è arrivata la notizia che uno è risultato positivo". Il Comune di Nicotera e l'Azienda sanitaria provinciale, per fare fronte alle necessità, hanno predisposto due squadre per eseguire i tamponi alle persone che sono state a contatto con l'insegnante risultato positivo.

      © RIPRODUZIONE RISERVATA

      Cerca con Google nell'intero giornale:

      -- >Guarda l'indice delle notizie su: "Cronaca"

     

     
Pubblicità


news Oggi in Italia e nel mondo

news Oggi in Calabria

Copyright © 2017 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione.
Registrazione Tribunale Cosenza n.713 del 28/01/2004 - Direttore Responsabile: Pippo Gatto
Dati e immagini presenti sul giornale sono tutelati dalla legge sul copyright. Il loro uso non e' consentito