NuovaCosenza.com
Google
su tutto il Web su NuovaCosenza
mail: info@nuovacosenza.com
Home . Cronaca . Politica . AreaUrbana . Video . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .
 

      Condividi su Facebook

      Truffe con falsi fondi risparmio, sequestrati da Gdf preziosi per 1 mln di euro

       

       

      Truffe con falsi fondi risparmio, sequestrati da Gdf preziosi per 1 mln di euro

      03 giu 20 Ulteriori beni preziosi tra cui 51 diamanti di diverse carature, 125 orologi di marca Rolex, Cartier, Patek Philippe, Tudor, Eberhard, Omega, Breitling e Longines e 3.398 monete (tra cui n. 3.368 medaglie commemorative in bronzo) 624 pezzi tra anelli, bracciali, pendenti, orecchini, accendini, collane, spille e pietre preziose per un valore complessivo di circa un milione di euro sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza di Reggio Calabria nell'ambito dell'operazione denominata Le Piramidi coordinata dalla Procura di Reggio Calabria e che ha portato, lo scorso 27 maggio, alla scoperta di un'associazione a delinquere finalizzata a compiere truffe mediante la raccolta e gestione di risparmi, la vendita di strumenti finanziari fasulli ed a struttura piramidale, in assenza delle prescritte autorizzazioni in danno di oltre un centinaio di risparmiatori su tutto il territorio nazionale. Nel corso delle perquisizioni condotte a Reggio Calabria i finanzieri hanno individuato, nelle immediate adiacenze dell'abitazione del principale indagato, un terreno agricolo con annesso fabbricato rurale risultato nella sua piena dove erano collocate due casseforti blindate ad armadio di grandi dimensioni. Le attività, svolte con l'ausilio di "Daba", unità cinofila addestrata alla ricerca di valuta, hanno riguardato gli immobili nella disponibilità degli indagati, di cui tre a Reggio Calabria e due a Padova. Trovate anche otto armi bianche, tra cui coltelli da caccia, coltello "ninja", pugnali e tirapugni, detenute illegalmente dal fratello di uno degli indagati. L'uomo è stato denunciato e le armi sono state sottoposte a sequestro. Alla Guardia di finanza continuano a pervenire numerose segnalazioni da parte di privati cittadini che, a seguito delle immagini video diffuse dai mezzi di informazione, avrebbero riconosciuto tra i preziosi oggetto di sequestro beni di loro proprietà oggetto di furto.

      © RIPRODUZIONE RISERVATA

      Cerca con Google nell'intero giornale:

      -- >Guarda l'indice delle notizie su: "Cronaca"

     

     
Pubblicità


news Oggi in Italia e nel mondo

news Oggi in Calabria

Copyright © 2017 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione.
Registrazione Tribunale Cosenza n.713 del 28/01/2004 - Direttore Responsabile: Pippo Gatto
Dati e immagini presenti sul giornale sono tutelati dalla legge sul copyright. Il loro uso non e' consentito