NuovaCosenza.com
Google
su tutto il Web su NuovaCosenza
mail: info@nuovacosenza.com
Home . Cronaca . Politica . AreaUrbana . Video . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .
 

      Condividi su Facebook

      Festa della Repubblica a Cosenza con il presidente Santelli: c'è voglia di ricominciare

       

      Presidente Santelli con sindaco Occhiuto alla manifestazione del 2 giugno di oggi

       

      Festa della Repubblica a Cosenza con il presidente Santelli: c'è voglia di ricomnciare

      02 giu 20 "Una Festa della Repubblica che cade in un momento particolare per tutto il Paese. Ora c'è voglia di ricominciare e tutti gli italiani meritano di tornare a vivere". Lo ha detto la presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, nel corso della cerimonia svoltasi a Cosenza, decisamente sobria così come indicato dal Capo dello Stato, organizzata dalla Prefettura per la festa della Repubblica. "Precauzioni e attenzione - ha aggiunto la presidente Santelli - devono rimanere primari, ma ci auguriamo che tanti vengano a scoprire la Calabria, una terra meravigliosa che anche i calabresi stessi devono imparare a conoscere e apprezzare di più". "Ci dispiace molto che la festa della Repubblica - ha detto il prefetto di Cosenza, Cinzia Guercio - sia stata così contenuta, ma le parole del capo dello Stato ci fanno capire la drammaticità del momento, perché il pericolo non è passato e questo virus ci ha fatto comprendere la nostra vulnerabilità. La festa della Repubblica è una festa di speranza ma noi la speranza ce la dobbiamo anche guadagnare".

      La lettura del messaggio del Presidente Mattarella questa mattina

      Nel messaggio Presidente Mattarella richiama a unità

      "Le dimensioni e la gravità della crisi, l'impatto che essa ha avuto su ogni aspetto della vita quotidiana, il dolore che ha pervaso le comunità colpite, hanno richiesto a tutti uno sforzo straordinario, anche sul piano emotivo. L'eccezionalità della situazione ha determinato difficoltà mai sperimentate nella storia della Repubblica, ponendo a tutti i livelli di governo una continua domanda di unità, responsabilità e coesione". Lo scrive il presidente Sergio Mattarella in un messaggio ai prefetti per il 2 giugno. Il Presidnete auspica nel messaggio che sia una giornata per riflettere "sui valori fondativi repubblicani". "Nell'anniversario della fondazione della Repubblica rivolgo a voi - e, per il vostro tramite, agli amministratori locali e a tutti coloro che ricoprono pubbliche funzioni - l'augurio più sincero affinché questa data sia occasione per una rinnovata riflessione sui valori fondativi repubblicani". "Il senso di responsabilità e le doti di resilienza che hanno animato le comunità nei momenti più drammatici della crisi vanno ora trasposti in un impegno comune verso gli obiettivi del definitivo superamento dell'emergenza e di una solida e duratura ripresa". Sottolinea poi il presidente Sergio Mattarella nel messaggio ai prefetti d'Italia ricordando che "la crisi non è terminata e tanto le Istituzioni quanto i Cittadini dovranno ancora confrontarsi a lungo con le sue conseguenze".

      Frecce Tricolori a piazza Venezia stamattina

      Prefetto Guercio legge messaggio Presidente Mattarella 2 giugno 2020

      Autorità Festa Repubblica Cosenza 2 giugno 2020

      © RIPRODUZIONE RISERVATA

      Cerca con Google nell'intero giornale:

      -- >Guarda l'indice delle notizie su: "Cronaca"

     

     
Pubblicità


news Oggi in Italia e nel mondo

news Oggi in Calabria

Copyright © 2017 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione.
Registrazione Tribunale Cosenza n.713 del 28/01/2004 - Direttore Responsabile: Pippo Gatto
Dati e immagini presenti sul giornale sono tutelati dalla legge sul copyright. Il loro uso non e' consentito