NuovaCosenza.com
Google
su tutto il Web su NuovaCosenza
mail: info@nuovacosenza.com
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtitą . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .
 

      Condividi su Facebook

    Tenta rubare offerte alla Madonna, un arresto dei CC a Locri

     

    Tenta rubare offerte alla Madonna, un arresto dei CC a Locri

    20 apr 17 Ha tentato di forzare la cassetta dell'offertorio della cappella dedicata alla Madonna di Lourdes dell'ospedale di Locri per rubare il denaro che vi era contenuto, ma è stato bloccato e denunciato dai carabinieri. I militari, giunti a seguito di una segnalazione, hanno individuato e bloccato B.M. 43 anni di Siderno, noto alle forze dell'ordine, che dovrà rispondere di tentato furto, mentre si aggirava ancora tra i vari locali dell'ospedale. L'intervento dei militari è stato agevolato anche dalla visione delle telecamere del sistema interno di videosorveglianza, dalla collaborazione della guarda giurata in servizio nel pronto soccorso e dalle numerose testimonianze delle persone presenti. Il quarantatreenne, circa un anno fa, era stato arrestato mentre tentava di forzare alcuni distributori automatici di bevande per rubarne l'incasso. Qualche giorno prima presso l’Ospedale Civile di Locri è stata asportata la cassetta blindata delle offerte collocata a fianco dell’ingresso della cappella dedicata alla Madonna di Lourdes, da poco ristrutturata. Ad accorgersi del furto erano stati gli addetti alle pulizie che avevano subito avvisato il parroco, don Giuseppe Zurzolo, che aveva richiesto l’intervento dei Carabinieri. Nel corso del sopralluogo, i militari avevano rinvenuto poco distante dalla citata cappella la cassetta, che era stata scardinata e il suo contenuto era stato asportato. L’indagato non è nuovo a simili azioni. Circa un anno fa, lo stesso, era stato tratto in arresto dai Carabinieri della Stazione di Siderno in quanto si era introdotto nell’istituto tecnico commerciale “Marconi” di quel centro, ove era stato sorpreso nell’atto di danneggiare i distributori automatici di bevande ivi istallati al fine di asportarne l’incasso.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Cerca con nell'intero giornale:

    -- >Guarda l'indice delle notizie su: "Cronaca e Attualità "

     

     
Pubblicità


    Facebook
 Ultimi Video

Multimedia


 

Web TV -  Video

 

 
Home . Cronaca . Politica . Area Urbana . Speciali . Video . Innovazione . Universtitą . Spettacoli . Sport . Calcio . Meteo .

Copyright © 2010 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione. Registrazione Tribunale Cosenza n.713 del 28/01/2004 - Direttore Responsabile: Pippo Gatto
Dati e immagini presenti sul giornale sono tutelati dalla legge sul copyright. Il loro uso e' consentito solo previa autorizzazione scritta dell'editore