HOME, Torna alla pagina Indice
Citta' di Cosenza , Torna alla pagina Indice
Dir.resp. Pippo Gatto
Home . Cronaca . Università . Sport . Politica . Link . Cultura . Spettacoli . Calcio . Forum . Meteo .
Hinterland
 Rende
 Castrolibero
 Castiglione
 Servizi on Line
 Segnala i problemi 
 Famacie di Turno 
 Gare e Appalti 
 Bandi e Concorsi 
 Cinema 
 Scrivi alla Redazione 


 
 Turismo
 I Monumenti
 Mappa dell'Hinterland
 Centro Storico
 Notizie per i visitatori
 Rubriche
 Alimentazione
 Ambiente
 Attualità/Cronaca
 Consumatori
 Cronaca Rosa e Gossip
 Cultura
 Diritti del Cittadino
 Economia e Finanza
 Innovazione e Tecnologia
 Politica e Sociale
 Servizi Speciali e Dossier
 Sindacati
 Spettacoli
 Sport
 Partecipativi
 Chat
 Forum
 Scienza
 Informatica
 Innovazione
 Scienza
 Associazioni
 Salute
 Prevenzione
 Sanità e Salute
 Scuola e Giovani
 Scuola
 Musica
 Università




Previsioni: Epson Meteo

    Condividi su Facebook

Malasanità in Calabria: "Sospendete medici che hanno sbagliato"

 

 

Federica Monteleone, la madre: “Sospendete i medici che hanno sbagliato”. Incontro a Roma su piano sanità

07 set 09 "Sono convinta che alla base dei casi di malasanita' ci sia una giustizia troppo garantista nei confronti dei medici. Chiedo la sospensione cautelativa delle persone sulla quali c'e' il sospetto che abbiano sbagliato e sulle quali si svolgono indagini, e la radiazione per chi viene condannato". Lo ha detto Maria Sorrentino, la mamma di Federica Monteleone, morta due anni fa all'eta' di 16 anni dopo un intervento chirurgico di appendicectomia all'ospedale Jazzolino di Vibo Valentia, partecipando al convegno sulla sanita' promosso da Idv a Cosenza. "Dopo la morte di mia figlia e quella di altri le cose non sono migliorate, anzi sono peggiorate" ha detto commentando gli ultimi sei casi di sospetta malasanita' denunciati in Calabria nel mese di agosto. "Avevamo dato fiducia -ha aggiunto- a chi, mi amareggia dirlo, non l'ha meritata e mi sono rivolta al governo nazionale. E' una situazione che definisco innaturale. Non si ha piu' la fiducia di rivolgersi a un ospedale in Calabria, dove non si muore di alta chirurgia ma per patologie semplici come un'appendicite o un gesso troppo stretto o un mal di pancia"

Piano rientro sanità, incontro con Kpmg. Prosegue il lavoro per la definizione del piano di rientro dal debito nel settore della sanita' da parte della Regione Calabria. Oggi, a Roma, il vice presidente della Regione, Domenico Cersosimo, il direttore generale del Dipartimento Salute, Andrea Guerzoni, e il segretario generale della Regione, Nicola Durante, hanno incontrato in sede tecnica gli esperti della Kpmg, organismo terzo indicato dal Governo nazionale, e dell'Agenas, l'Agenzia nazionale per i servizi regionali nazionali. Dopo l'ultima definizione, il piano di rientro sara' presentato al governo entro il 13 settembre.

 

Cerca con nell'intero giornale:

-- >Guarda l'indice delle notizie su: "Cronaca e Attualità "

 

Home . Cronaca . Università . Sport . Politica . Link . Cultura . Spettacoli . Calcio . Forum . Meteo .

Copyright © dal 2004 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione. Reg. Trib. CS n.713 del 28/01/2004
Tutti i dati e le immagini presenti sul sito sono tutelati dalla legge sul copyright
Il loro uso e' consentito soltanto previa autorizzazione scritta dell'editore

Per una migliore visualizzazione del portale si consiglia uan risoluzione di 800x600 punti