HOME, Torna alla pagina Indice
Citta' di Cosenza , Torna alla pagina Indice
Dir.resp. Pippo Gatto
Home . Cronaca . Università . Sport . Politica . Link . Cultura . Spettacoli . Calcio . Forum . Meteo .
Hinterland
 Rende
 Castrolibero
 Castiglione
 Servizi on Line
 Segnala i problemi 
 Famacie di Turno 
 Gare e Appalti 
 Bandi e Concorsi 
 Cinema 
 Scrivi alla Redazione 


 
 Turismo
 I Monumenti
 Mappa dell'Hinterland
 Centro Storico
 Notizie per i visitatori
 Rubriche
 Alimentazione
 Ambiente
 Attualità/Cronaca
 Consumatori
 Cronaca Rosa e Gossip
 Cultura
 Diritti del Cittadino
 Economia e Finanza
 Innovazione e Tecnologia
 Politica e Sociale
 Servizi Speciali e Dossier
 Sindacati
 Spettacoli
 Sport
 Partecipativi
 Chat
 Forum
 Scienza
 Informatica
 Innovazione
 Scienza
 Associazioni
 Salute
 Prevenzione
 Sanità e Salute
 Scuola e Giovani
 Scuola
 Musica
 Università




Previsioni: Epson Meteo


La A3 finanziata dalla BEI

 

La A3 tra le grandi opere italiane finanziate dalla Banca Europea

08 ott 08 La banca europea per gli investimenti (Bei) e il ministero delle Infrastrutture hanno firmato stamani a Lussemburgo un accordo quadro per il finanziamento delle opere inserite nel piano decennale delle Infrastrutture strategiche del governo italiano. Tra queste, come ha spiegato il ministro Altero Matteoli, la Torino-Lione, il Mose di Venezia e il completamento della Salerno-Reggio Calabria. Il volume di finanziamenti che la Bei potrà mettere a disposizione dei progetti che verranno presentati sarà dell'ordine di 15 miliardi di euro nel quinquennio 2008-2012. "L'intesa di oggi con la Bei - ha commentato Matteoli - consentirà all'Italia di riprendere in modo deciso la sua infrastrutturazione e finalmente potranno partire opere ferme da decenni. Scontiamo infatti su questo fronte un ritardo pesantissimo - ha aggiunto il ministro - che impedisce alla nostra economia di crescere e di competere con i partner europei e mondiali". "Nelle circostanze attuali di grave crisi finanziaria ed economica - ha affermato il presidente della Bei Philippe Maystadt - la nostra principale preoccupazione è facilitare gli investimenti da parte delle piccole e medie imprese e continuare a finanziare le grandi infrastrutture europee principalmente nei settori dei trasporti e dell'energia". E il vice presidente della Bei Dario Scannapieco ha sottolineato come "la firma di questo accordo rappresenta un salto di qualità nei rapporti tra la Bei e l'amministrazione italiana".

 

Home . Cronaca . Università . Sport . Politica . Link . Cultura . Spettacoli . Calcio . Forum . Meteo .

Copyright © dal 2004 Nuova Cosenza. Quotidiano di informazione. Reg. Trib. CS n.713 del 28/01/2004
Tutti i dati e le immagini presenti sul sito sono tutelati dalla legge sul copyright
Il loro uso e' consentito soltanto previa autorizzazione scritta dell'editore

Per una migliore visualizzazione del portale si consiglia uan risoluzione di 800x600 punti